ZANARDI. DUE SETTIMANE DI CALVARIO E LA SITUAZIONE RESTA GRAVE

MEDICINA | 04/07/2020 | 07:19

Sono già due settimane di calvario per Alex Zanardi che nella terapia intensiva dell'ospedale di Siena lotta con la forza del suo fisico da atleta per vincere un'altra battaglia, dopo quella che lo ha visto sopravvivere al drammatico incidente automobilistico di Formula Cart al Lausitzring, in Germania. Alex Zanardi, tenuto sempre in coma farmacologico, ha iniziato il suo nuovo percorso di dura risalita il 19 giugno dopo l'incidente con la sua handbike mentre transitva con la staffetta tricolore di Obiettivo 3 in Toscana, nella tappa che affrontava le strade di Pienza.

Una curva in leggera pendenza e poi lo schianto terribile contro un camion sono le coordinate di un nuovo impatto col destino. Sottoposto a due interventi neurochirurgici alla testa nel giro di dieci giorni, Zanardi è sedato, le sue condizioni rimangono stabili e il quadro neurologico rimane grave. I medici dell'equipe che lo segue, dopo aver sperato di poter interrompere il coma dopo la prima settimana di cure, hanno scelto di aspettare. Se ne riparlerà, probabilmente, nei prossimi giorni.

"Il corpo e la testa devono riposare", spiegano i dottori che hanno scelto di prendere tempo per permettere al campione paralimpico di stabilizzarsi il più possibile. Solo dopo questa fase sarà possibile capire l'eventuale entità dei danni cerebrali e alla vista. Intanto sul fronte dell'inchiesta portata avanti dalla procura di Siena, rimane ancora un unico indagato, il camionista, di 44 anni, dell'autotreno che si è trovato a transitare in direzione opposta al velocipede di Zanardi. Per ricostruire l'incidente, le operazioni peritali sono state fissate per metà luglio.

I due consulenti nominati dalla procura e dalla difesa del camionista dovranno consegnare entro 60 giorni le relazioni sulla dinamica dell'incidente e sulla presenza di eventuali guasti o malfunzionamenti tecnici alla bici di Zanardi. C'è attenzione anche per le condizioni dell'asfalto. La procura senese lavora con indagini coordinate dal sostituto procuratore Serena Menicucci e dal procuratore capo Salvatore Vitello. Sul tavolo degli inquirenti la ricostruzione degli ultimi attimi prima dello schianto e l'accertamento su eventuali responsabilità organizzative, altro versante che non viene trascurato.

Chi, in queste due settimane, non ha mai abbandonato Zanardi è la moglie Daniela che, dalla casa di Castiglione della Pescaia (Grosseto), dove si è trasferita dopo l'incidente, insieme al figlio Niccolò, non ha lasciato solo per un giorno suo marito. Daniela Manni, come sempre quando c'è Alex presente: era al seguito della staffetta ed è stata tra le prime persone ad intervenire sul luogo del drammatico incidente il pomeriggio di due settimane fa.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Davide Fomolo è finalmente raggiante dopo la fuga solitaria di 70 km che gli ha permesso di conquistare il successo nella terza tappa del Giro del Delfinato: «Questa vittoria giunge dopo settimane di allenamento in altura con la squadra e...


La seconda Classica Monumento della stagione,  ultima corsa di agosto targata RCS Sport,  si prospetta come uno scontro generazionale tra corridori di esperienza pluriennale e giovani emergenti.  Tra i nomi di spicco il vincitore dell'edizione 2019 Bauke Mollema, il trionfatore del Giro d'Italia 2019 Richard Carapaz,...


Davide Formolo firma una vera e propria impresa tricolore. Il campione italiano è stato protagonista di una bellissima azione solitaria (70 km di azione individuale per il veronese), staccando i compagni di fuga sul Col de la Madeleine e andando...


Dopo il titolo dell'Inseguimento e il  secondo posto ottenuto ieri nel campionato italiano della corsa a punti, oggi Manlio Moro brinda al titolo tricolore dell'Ominium. Il friulano classe 2002 che difende i colori della Borgo Molino Rinascita Ormelle ha concluso...


La quinta ed ultima prova della Transmaurienne Vanoise, gara internazionale di mountain bike, ha ribadito l’egemonia delle ragazze del Trinx Factory Team che hanno letteralmente sbriciolato la resistenza delle avversarie nelle classifiche Donne Elite con Eva Lechner, e Donne Juniores...


Fabio Felline ritrova finalmente il sorriso dopo aver trascorso alcuni giorni difficili a causa dei postumi di una caduta che lo ha costretto a fare i conti con un'infrazione alla sesta costa. «Dopo qualche giorno di riposo ho ripreso a...


«Mancanza di sicurezza, distanziamento sociale non garantito e viabilità stradale fuori controllo»: questo il motivo che ha unito maggioranze e opposizioni di alcuni Comuni del Lago di Como che hanno fatto giungere la loro voce attraverso il sindaco di Oliveto...


4 gare in 4 giorni per i ragazzi del Team Colpack Ballan. Si comincia la DOMENICA con un doppio impegno, a Camerata Picena, in provincia di Ancona, con Antonio Tiberi e Andrea Piccolo in una prova contro il tempo con...


Per un Lombardia che non ha orecedenti nella storia, la Trek Segafredo mette in campo due corridori che questa classica momumento l’hanno già vinta: Bauke Mollema (2019) e Vincenzo Nibali (2015 e 2017, oltre al secondo posto nel 2018). Bauke...


Daniel Martin è stato coinvolto ieri nella caduta che si è verificata prorpio ai piedi del Col de Porte. L’irlandese della Israel Start Up Nation è finito a terra con Higuita e Latour tra gli altri e, dopo essere rimasto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155