LA SCELTA DI ENEGO: «SIAMO DALLA PARTE DEI CICLISTI»

NEWS | 01/07/2020 | 07:48
di Eros Maccioni

Anche Enego ha abbracciato la campagna “Io rispetto il ciclista”, promossa dall’Associazione Italiana Magistrati Avvocati Notai Ciclisti. Il Comune altopianese ha condiviso la campagna di sensibilizzazione incentrata sul corretto comportamento nella interazione tra mezzi a motore e biciclette, che mira a porre un argine ai molti gravi incidenti stradali che si consumano sulle nostre strade, con proposte di legge e iniziative concrete. Con Gianluca Brambilla e Filippo Pozzato a fare da testimonial, l’Amministrazione comunale ha inaugurato una speciale cartellonistica stradale, iniziativa a cui ha già aderito anche Marostica. I cartelli (ne sono stati piazzati una decina in vari punti del territorio) riportano il messaggio “Attenzione, strada frequentata da ciclisti”, indicando di mantenere una distanza laterale di sicurezza fra auto e ciclista di almeno 1,5 metri.

Assieme a Brambilla e Pozzato erano presenti l’azzurro della mtb Damiano Ferraro e, idealmente, il professionista di casa Andrea Pasqualon e il neo-pro Marco Frigo, i quali hanno inviato un video in cui salutano con favore l’iniziativa. A rappresentare l’Associazione Italiana Magistrati Avvocati Notai Ciclisti sono intervenuti gli avvocati e ciclisti bassanesi Nereo Merlo e Francesco Bellin, i principali fautori di “Io rispetto il ciclista”

“Siamo orgogliosi di essere fra i primi ad accogliere questa campagna in regione” ha dichiarato il sindaco di Enego, Ivo Boscardin “Enego e il suo territorio sono patria di ciclisti, su tutti Andrea Pasqualon. ll nostro territorio non si presta solamente agli appassionati della bici su strada ma, grazie ad una rete di strade militari risalenti alla Grande Guerra, offre centinaia di chilometri di strade bianche per gli appassionati di Mtb o E-Bike ”. Stefania Simi, vice-sindaco di Enego: “E’ fondamentale porre l’attenzione sulla sicurezza di quanti percorrono ogni giorno le nostre strade, cercando di far convivere mezzi pesanti, automobili, motociclette e biciclette”.

Ogni anno sulle strade italiane sono 18.000 gli incidenti che coinvolgono mezzi a motore e ciclisti, si registrano dai 250 ai 300 ciclisti morti e 17.000 ciclisti feriti. Nel 2018 in Veneto sono stati 2451 gli incidenti che hanno coinvolto le biciclette, causando 34 morti e 2347 feriti. Per arginare questi tragici numeri, l’Associazione Italiana Magistrati Avvocati Notai Ciclisti, rappresentata dall’Avvocato Francesco Bellin e dall’Avvocato Nereo Merlo, sta proponendo al Parlamento due modifiche al codice della strada, ovvero che “durante la marcia i veicoli devono mantenere una distanza laterale dai ciclisti di 1,5 metri” e che “i ciclisti possano procedere affiancati in numero non superiore a due.

da lapiazzaweb.com

Copyright © TBW
COMMENTI
Ottima iniziativa
2 luglio 2020 03:33 Franco
Si è dimenticato però che il 99% dei italiani non legge la segnaletica stradale e che quindi quei cartelli non li vedrà mai

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il 7 luglio il Presidente Renato Di Rocco, il Segretario Generale Paolo Pavoni, il Responsabile della Commissione Tutela della Salute e Medico Federale dott. Marciano e il Segretario della stessa commissione, dott. Mirri, hanno tenuto una call con la Commissione...


Anche Alberto Contador non ha resistito al fascino dell’Everesting e ha vinto la sfida che si era proposto di superare: arrivare a 8.848 metri di dislivello affrontando più colte la salita di Navapelegrín. L’ex campione ne aveva parlato quasi per...


"Sento di dover fare qualcosa per i ragazzi che gareggiano nelle categorie giovanili. Sono riconoscente a questo mondo, visto che qualcuno prima lo ha fatto per me. Vorrei poterli portare in bici i giovani, mi posso spostare nel raggio di...


Remco Evenepoel si sta allenando con i compagno di squadra della Deceuninck Quick Step in Val di Fass e tra meno di tre settimane si schiererà al via della Vuelta a Burgos, la prima gara ufficiale UCI della squadra dopo...


Nell'ambito degli appassionati di statistica emergono alcune curiosità ciclistiche. In questo caso ecco una graduatoria dei plurivincitori di tutti i tempi al netto dei circuiti.  Al primo posto primeggia sempre, come semrpe, sua maestà Eddy Merckx, con 263 successi, che...


Lo scorso anno la Movistar ha sorpreso tutti al Giro 2019 con Richard Carapaz e una condotta di gara che ha messo in croce i grandi favoriti Nibali e Roglic, ora promette di fare altrettanto puntando su Marc Soler. Maximilian...


Le sirene della Israel Start-Up Nation hanno suonato forte, ma alla fine Jasper Stuyven ha deciso di continuare la sua avventura con la Trelk Segafredo, firmando un rinnovo del contratto biennale. Stuyven nel team israeliano avrebbe potuto ritrovare il tecnico...


Nel corso di questi cinque mesi Chiara Teocchi è stata certamente una delle biker azzurre più "chiaccherate" ed attese nel panorama nazionale. Non fosse stato per lo stop forzato dal lockdown certamente un normale svolgimento degli impegni agonistici avrebbe richiamato...


Finalmente, dopo mesi di lockdown, non senza difficoltà, il team Casillo Petroli Firenze Hopplà torna a gareggiare. Sabato 11 luglio, Samuele Carpene, Luca Coati e Marco Murgano disputeranno la cronometro individuale a Roveredo di Guà, in provincia di Verona. I...


  Sulla facciata dell’edificio comunale di Albese con Cassano è esposta - in formato gigante – una delle immagini simbolo dei Giochi olimpici di Barcellona 1992: rappresenta Fabio Casartelli sorridente, braccia levate al cielo, con al collo la medaglia d’oro...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155