TOUR DE FRANCE, C'È L'IPOTESI FINE AGOSTO - INIZIO SETTEMBRE

PROFESSIONISTI | 11/04/2020 | 18:58
di Paolo Broggi

Al centro dei pensieri c’è il Tour. Ci pensa l’Uci, ci pensano le squadre, ci pensano i corridori. E in un ciclismo "Tour centrico" come il nostro, è normale che tutti attendano di sapere quando e come si correrà la Grande Boucle.

Christian Prudhomme ha annunciato ufficialmente che solo il 15 maggio comunicherà le decisioni relative alle sorti della corsa, che al momento resta in calendario dal 27 giugno al 19 luglio.

Ancora un mese per capire quale sarà l’evoluzione dell’emergenza sanitaria in Francia e nel mondo intero, ancora un mese per sapere quando si disputerà la corsa delle corse.

Intanto però l’Agenzia Reuters informa che Aso sta lavorando ad un possibile rinvio della corsa e farà di tutto per evitarne la cancellazione. In una email indirizzata all’editore della Guida del Tour, citata da Reuters, i vertici di Aso informano del «congelamento degli aspetti amministrativi della nostra collaborazione» e scrivono che «la natura imprevedibile della crisi globale in cui siamo tutti coinvolti significa che dovremo essere pazienti fino a quando non ci sarà un annuncio ufficiale di ASO sulla gara del 2020, tenendo presente che l'obiettivo su cui si lavora è quello di un rinvio anziché una cancellazione».

Gli organizzatori del Tour de France, riporta correttamente l’agenzia, hanno rifiutato di commentare.

Rinvio sì, ma a quando? Un’ipotesi che gira da giorni è quella di correre dal 27 luglio al 16 agosto, come tra l’altro ha confermato proprio oggi anche l’organizzatore del Tour de  l’Avenir che si è detto pronto a far slittare la sua corsa per evitare contemporaneità.

Ma c’è anche un’altra ipotesi allo studio e lo conferma un’intervista realizzata dal quotidiano Dauphiné Liberé a Stéphane Villain, vice presidente del Consiglio dipartimentale della Charente-Maritime e presidente di Charentes-Tourisme.

«La nostra speranza resta quella di vedere il Tour organizzato nelle date previste, con la nostra tappa, la Ile d'Oléron - Ile de Ré (decima frazione, 170 km, ndr) in programma martedì 7 luglio, dopo il primo giorno di riposo. Abbiamo sentito parlare della soluzione di fine luglio - metà agosto, ma secondo me è più probabile tra fine agosto e inizio settembre. Il Tour de France per noi è un grande appuntamento e non importa se, cadendo a fine agosto, andrà in conflitto con altri grandi eventi delle nostre terre, dimostreremo che siamo capaci di fari grandi cose. Per noi il Tour è una grande occasione, lo attendiamo con ansia».

L'ipotesi è tutt'altro che campata per aria: la stessa UCI ha inserito il 1° agosto come possibile - e per ora ultima tra quelel proposte - data di inizio dell'attività agonistica. E in quel caso il Tour...

Copyright © TBW
COMMENTI
Diritti tv
11 aprile 2020 21:10 limatore
TDF centrico esatto ... potrebbe essere l’opportunità per i team di arrivare finalmente al riconoscimento dei diritti TV che in un anno di crisi come questo potrebbe essere una soluzione alla sopravvivenza dei team WT .

E la Vuelta?
11 aprile 2020 23:30 pickett
Quest'anno non si corre per far spazio a sua Maestà il Tour?

Proudomme....
12 aprile 2020 08:28 angelofrancini
E per quale motivo il signore del Tour dovrebbe decidere di disputare il Tour da metà agosto a metà settembre, condizionando pesantemente le possibilità di una eventuale ripartenza....
E l'Uci tace ed attende la loro decisione: la vera Voce del Padrone.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Non aveva ancora sulle spalle la maglia gialla quando Tadej Pogacar ha inviato al Comitato Organizzatore dei Campionati del mondo UCI 2020 di Imola - Emilia Romagna questo video, ma già aveva nel mirino la rassegna iridata che andrà in...


Archiviata anche la passerella finale degli Champs Elysées, è il momento di fare i conti: il Tour de France 2020 ha raggiunto quota 30 ritiri. Di 176 corridori partiti il 29 agosto, 146 hanno preso parte alla decisiva crono di ieri....


Tom Pidcock, vincitore quest'anno del Giro d'Italia Under 23, è il primo acquisto del Team Ineos Grenadiers per la prossima stagione. Lo anticipa il Telegraph spiegando che il giovane britannico è solo il primo tassello della rifondazione che Sir Dave...


  In 170 alla bella festa presso la sede della Misericordia di Carmignano per festeggiare gli 80 anni di Franco Bitossi, un grande campione del ciclismo nato in questo comune nella piccola borgata di Camaioni sulle rive del fiume Arno,...


Non è stato un sabato qualunque, ma un sabato alla grande, quello trascorso il 19 settembre da un gruppo d’amici, legati al ciclismo da eccellenti meriti personali con contorno di medaglie d’oro conquistate alle Olimpiadi, ai mondiali e ai campionati...


Che spettacolo il cross country del Campionato Italiano! Al Ciocco, in Garfagnana (Lucca), Eva Lechner (CS Esercito) è salita sul piedistallo ed è nuovamente la reginetta della mtb. Luca Braidot (CS Carabinieri) fa un bel bis...


L'ex campione del mondo di ciclismo su strada Joop Zoetemelk, 73 anni, che conquistò la maglia iridata nel 1985 mentre cinque anni prima aveva vinto il Tour, è stato investito da un'auto mentre andava in bicicletta nella regione metropolitana di...


La borsa sottosella è davvero utile e questo non lo dico solo nella veste di appassionato di gravel, infatti, mi è capitato diverse volte di montarla sulla bici da corsa per le uscite particolarmente lunghe. Nelle ultime settimane non ho...


Pogacar ha stupito tutti ma non se stesso. Dopo l’incredulità iniziale, il giovane sloveno, che domani compirà 22 anni, è rimasto con i piedi per terra e con calma sta metabolizzando la sua impresa."E’ tutto incredibile. Anche se fossi arrivato...


Nella sua Slovenia Primoz Roglic viene chiamato l’Aquila di Zasavje mentre Pogacar è soprannominato il Lupo della Gorenjska. L’Aquila il prossimo anno tornerà, questa è una certezza. E tornerà per sfidare il suo avversario e lo farà a partire dal...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155