UAE, ALGARVE E ANDALUCIA NEL MIRINO

PROFESSIONISTI | 17/02/2020 | 07:56

Doppio appuntamento nella penisolaiberica per la UAE Team Emirates che sarà protagonista della Volta ao Algarve (2.Pro) e della Vuelta Andalucia (2.Pro).

PORTOGALLO. All’Algarve la formazione emiratina cercherà di replicare il successo ottenuto da Tadej Pogačar nella scorsa edizione della corsa portoghese.
Il percorso presenterà nella 2^tappa l’arrivo in salita sull’Alto da Fóia, il finale in ascesa a Malhão nella 4^frazione e la cronometro individuale di 20.3km a Lagoa nella giornata conclusiva.

Rui Costa, corridore di casa, cercherà di dare continuità al suo buon momento di forma grazie al quale ha vinto una frazione del Saudi Tour. Alexander Kristoff sarà l’uomo deputato a dare battaglia nelle volate, mentre Mikkel Bjerg punterà a un buon risultato nella cronometro finale.

I direttori sportivi Simone Pedrazzini (Swi), Bruno Vicino (Ita) e l’assistente tecnico Manuele Mori (Ita) guideranno i seguenti 7 corridori Mikkel Bjerg (Den), Tom Bohli (Swi), Alexander Kristoff (Nor), Joe Dombrowski (USA), Rui Costa (Por), Ivo Oliveira (Por) e Jan Polanc (Slo).

Rui Costa speiga: «La Volta Algarve è un appuntamento speciale, dato che rappresenta l’unica occasione stagionale per me per correre in Portogallo. Non ho più partecipato a questa gara dal 2014, ma so bene che è rimasta una competizione molto impegnativa.

La frazione inaugurale sarà adatta a Kristoff, poi già alla seconda giornata l’arrivo in salita darà un quadro significativo della classifica generale, anche se tutto rimarrà aperto fino alla cronometro finale. Saremo in Algarve per un breve raduno di squadra prima della corsa, avremo modo di andare a visionare le tappe più significative. La mia condizione è buona, spero di capitalizzare questo momento per dare ai miei tifosi portoghesi motivi per festeggiare».

SPAGNA. L’UAE Team Emirates affronterà contemporaneamente anche un secondo appuntamento ciclistico nella penisola iberica, partecipando alla Vuelta a Andalucia dal 19 al 23 febbraio.

La formazione emiratina si affiderà all’esperienza di David De la Cruz, vincitore nel 2018 di una frazione della corsa andalusa e ora concentrato sull’obiettivo della classifica generale. Brandon McNulty, reduce dalla Vuelta San Juan dove ha conquistato un lusinghiero 4° posto nella classifica finale, avrà a disposizione la cronometro individuale dell’ultima giornata per mostrare le sue qualità.

La direzione della squadra sarà affidata ad Andrej Hauptman (Slo), supportato da Aurelio Corral (Spa): in corsa Alessandro Covi (Ita), Brandon McNulty (USA), Valerio Conti (Ita), David de la Cruz (Spa), Yousif Mirza (UAE), Edward Ravasi (Ita) e Vegard Stake Laengen (Nor)

David de la Cruz commenta: «Sono contento di tornare a correre alla Vuelta Andalucia, ho ottimi ricordi dal 2018. È una gara dura e, avendo dato un’occhiata ai percorsi, mi pare non si discostino da quelli delle passate edizioni. Saranno la prima e la quarta frazione a risultare decisive ai fini della classifica generale, oltre alla prova contro il tempo finale. Sto bene e avverto quel naturale lieve nervosismo, comunque positivo, che è tipico di queste prime corse stagionali nelle quali si è alla ricerca della migliore condizione. Proverò durante la Vuelta Valenciana a togliermi di dosso la polvere del periodo invernale e ad avere la necessaria brillantezza».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Le migliori squadre di ciclismo professionistico del mondo hanno confermato la loro partecipazione alla serie di gare The Digital Swiss 5, creata in risposta alla pandemia di COVID19 per offrire ai ciclisti l'opportunità di gareggiare l'uno contro l'altro e agli...


Due anni di lotta per sconfiggere la depressione. Mark Cavendish, campione britannico del ciclismo, ne ha parlato con il Times, raccontando la sua gioia per esserne venuto fuori. «Non solo la mia salute fisica è stata compromessa negli ultimi...


Dopo il successo ottenuto dalla versione Racing Zero CMPTZN, Fulcrum ha esteso l’opzione black on black all’ iconica ruota Racing Zero Carbon, un prodotto caratterizzato dal basso profilo aerodinamico che la ha rese uniche per reattività e versatilità. La prova...


È arrivata la quarta puntata di BlaBlaBike ed è una puntata davvero ricca di contenuti a cominciare dall'analisi di Alvaro Crespi sul momento drammatico che sta vivendo il ciclismo professionistico. «Ci sono poche possibilità di disputare i Grandi Giri in...


Un'altra squadra professionistica fa ricorso agli aiuti statali: si tratta della Riwal Readynez, formazione Professional danese, che ha fermato i suoi corridori dal 9 marzo e ha prolungato lo stop fino al 9 giugno, in modo che tutti i dipendenti...


Sta tornando dopo un “esilio” intrerminabile a causa del Covid-19 e di quei 12 tamponi che non ne volevano sapere di essere negativi. Sta tornando da asintomatico, ma con gli anticopi del coronavirus e non solo per quello. «È un'esperienza...


Mattia Cattaneo sta vivendo queste giornate nella sua casa di Bergamo, al centro di una delle province più colpite dalla pandemia. Il portacolori della Deceuninck Quick-Step si racconta a tuttobiciweb: «Sono giornate molto difficili per tutti noi. È come essere...


Sono tante le iniziative partite in queste settimane di emergenza sanitaria, a testimonianza dell'ingegno, della capacità e della alacrità della gente d'Italia. Iniziative che hanno sempre un'unica idea di fondo, quella di aiutare. Ci piace segnalarvene una tra queste perché...


La gara vera è stata rinviata ma abbiamo limitato i danni visto che ieri la battaglia sui muri del Fiandre c’è stata ma è stata solo online. Oggi Bkool non è solo una semplice alternativa all’allenamento su strada, ma è...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155