AUGURI PETER. SAGAN, FILOSOFO E ROCKSTAR, COMPIE 30 ANNI

INTERVISTA | 26/01/2020 | 08:00
di Giulia De Maio

Peter Sagan oggi compie 30 anni. Il fenomeno slovacco, unico corridore della storia ad aver vinto tre titoli mondiali consecutivi (2015 - 2016 - 2017), festeggerà correndo la prima tappa della Vuelta a San Juan in Argentina. Circondato dall'affetto dei tifosi e con il numero attaccato alla schiena, il capitano della Bora Hansgrohe in un giorno così speciale al nostro microfono fa un bilancio della sua vita fino ad oggi. Un po' filosofo e un po' rockstar, in perfetto stile Sagan.

30 candeline iniziano ad essere un bel numero. «Dei primi dieci anni della mia vita ricordo poco, quando ho compiuto 18 anni ero contento perchè è l'età in cui prendi la patente e ti senti grande, oggi che ne festeggio 30 sono più che contento perchè ho ancora (spero) tanta strada davanti a me e guardandomi indietro non ho alcun rimpianto».

Ti aspettavi di arrivare a questa età ed essere l'uomo che sei diventato? «A 20 anni guardavo mio fratello maggiore Milan, che ha 10 anni più di me, e speravo di diventare come lui. Per quanto riguarda la mia vita privata e quella professionale sono più che contento, le aspettative sono state superate dalla realtà. Sono stato bravo e fortunato».

Il traguardo di cui vai più fiero? «Mio figlio Marlon, senza dubbio».

Cosa vorresti ricevere come regalo? «Niente, se non hai aspettative non sarai mai deluso (sorride, ndr). Anche pensando in grande e agli altri non saprei che rispondere... Per il mondo non basta che una singola persona esprima un desiderio, dobbiamo darci da fare tutti insieme per risolvere i grandi problemi che deve affrontare la nostra società».

Come festeggerai? «Con la squadra. Questa sera ceneremo tutti insieme, essendo in gara non potremo fare nulla di speciale e dovremo andare a letto presto ma l'importante è la compagnia».

Cosa ti auguri per i tuoi prossimi 30 anni? «Di viverli, cioè che ci arrivo a 60 anni... (ride, ndr)».

Con il procuratore Giovanni Lombardi e l'addetto stampa Gabriele Uboldi ha scommesso che, da vera rockstar qual'è, tra i tre lascerà questo mondo prima lui, anche se di entrambi è più giovane di una ventina d'anni. Ovviamente tutti gli appassionati di ciclismo augurano invece a Peter Sagan, unico e insostituibile anche a parole, una vita lunga e ricca di tante vittorie sui pedali. Auguri campione!

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Baby Evenepoel continua a sorprendere. Il giovane talento belga della Deceuninck Quick Step mette il sigillo sulla Volta ao Algarve vincendo anche la crono finale di Lagoa. Sui 20, 7 km del percorso, Evenepoel si è preso il lusso di...


Sprint a due nella 61sima Coppa San Bernardino di Lugo (Ra) e successo di Davide Bauce. Il portacolori della Delio Gallina Colosio Eurofeed, protagonista di un bel finale di corsa, allo sprint ha regolato Stefano Alberti del team Aries Cycling,...


Jakob Fuglsang ha vinto la 66sima Vuelta a Andalucia-Ruta del Sol che oggi si è conclusa con la cronometro individuale di 13 km a Mijas dove invece si è imposto il belga Dylan Teuns, della Bahrain McLaren, che ha preceduto...


Continua il buon momento di Nairo Quintana che mette a segno la quarta vittoria di questa stagione conquistando anche la classifica finale del Tour des Alpes Maritimes et du Var che stamane si è conclusa con il successo del francese...


Che splendido fine settimana e che esaltante doppietta nel giro di 24 ore per Leonardo Marchiori, velocista principe del ciclismo dilettanti nazionale. Marchiori ha portato la sua maglia blu, quella del Team NTT Continental Cycling Team davanti a tutti anche...


Si chiude con un quinto e un secondo posto di tappa il Tour of Antalya di Filippo Fortin. Certo, un velocista corre sempre per vincere, ma viste le circostanze di corsa si può dire siano stati quattro giorni positivi per...


L'ex ciclista svizzero Pirmin Lang ha confessato di aver fatto parte della rete di doping venuta a galla in occasione dei Mondiali di sci nordico dello scorso anno grazie all'Operazione Aderlass. Messo alle strette dalle rivelazioni della Neue Zürcher Zeitung,...


Pascal Ackermann conferma tutto il bene che si dice di lui e vince una volta di gran classe, imponendosi nella prima tappa dell'UAE Tour. Nel cuore di Dubai, il portacolori della Bora Hansgrohe ha messo in fila Ewan, Barbier, Groenewegen...


Era il grande favorito per le volate di questo Tour of Antalya, ma Tim Merlier è riuscito a lasciare il suo sigillo solo all'ultima tappa. Il campione belga della Alpecin-Fenix è riuscito ad anticipare Filippo Fortin (Felbermayr-Simplon Wels), che aveva...


Il kazako Yevgeniy Fedorov (Vino-Astana Motors) ha vito per dustacco la prima tappa del Tour du Rwanda. Alle sue spalle, nell'ordine, gli eritrei Mulueberhan e Girmay Hailu. Fedorov indossa ovviamente la prima maglia di leader della classifica generale. ORDINE D'ARRIVO...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155