LA FRANCIA FA IL TIFO PER IL SUO "POUPOU"

NEWS | 10/10/2019 | 08:13
di Guido La Marca

Un Paese che fa il tifo per il suo campione. E non parliamo del villaggio di Saint-Léonard-de-Noblat, nella Haute-Vienne, ma della Francia intera che sta vivendo ore d’ansia per le condizioni di salute di Raymond Poulidor.

A 83 anni, l’ex campione è ricoverato dal 27 settembre scorso e le sue condizioni non sono affatto buone. A fine luglio, proprio al termine del Tour de France, sono apparsi i primi problemi: sui Campi Elisi faceva fatica a muoversi, era stanco, evidentemente stanco al termine della Grande Boucle che segue da anni come testimonial della banca LCL.

I medici gli hanno diagnosticato un edema polmonare e hanno scoperto che “PouPou” non si era mai sottoposto ad un esame cardiaco: beh, il suo cuore ha rivelato di essere piuttosto malridotto…

Nonostante questo, Poulidor non si è fermato: ad agosto ha seguito come sempre il “suo” Tour du Limousin in quattro tappe e ha continuato ad accettare inviti per incontrare i tifosi e parlare dei suoi libri.

Ma a metà settembre, atteso ad Orleans proprio per uno di questi incontri, quando è arrivato in città al volante della sua automobile si è perso, ha vagato per ore ed è stato rintracciato solo grazie alla geolocalizzazione.

Quindi il ricovero e la grande preoccupazione, raccontata dalla moglie Giselle a Le Parisien: «Il suo cuore è malandato, i medici stanno effettuando ulteriori esami ma ci hanno avvisato di preparaci a ricevere notizie non buone. E negli ultimi giorni Raymond fatica a parlare, risponde solo sì o no quando gli chiedo se ha mangiato o dormito…».

Come è accaduto per tutta la carriera e per una vita intera, la Francia fa il tifo per il suo “PouPou”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Riceviamo e pubblichiamo questo intervento di Franco Costantino che, svestiti i panni ufficiali di presidente dell' A.O.C.C. e indossati quelli di semplice appassionato e comunque qualificato addetto ai lavori, ci propone una riflessione sui calendari e sulla ripresa. Caro direttore,...


Frattura scomposta dell'olecrano e del capitello radiale del gomito sinistro: è questo il verdetto degli esami radiologici a cui è stato sottoposto ieri sera Andrea Violato dopo essere rimasto vittima di un incidente stradale nei pressi di Conselve (Pd) mentre si trovava...


Chiunque domani pedalerà con una rosa sulla bicicletta o parteciperà al presidio in Duomo, sarà promotore di un messaggio chiaro: chiedere a gran voce una Milano a misura di bicicletta. Una necessità sentita da molti e in particolare dalle 70...


Andare a segno con una fuga vincente in in circuito breve e veloce come quello di Buon Me Thuot - 17 giri da 3, 1 km per un totale di 52 km - non è cosa da poco e quindi...


«Nel 2017 ho vinto il Giro d'Italia e sono diventato campione del mondo di cronometro. Nel 2018 ho vissuto un’altra grande stagione con il secondo posto al Giro e al Tour, ma le cose sono andate male nel 2019. La...


L’Operazione Aderlass torna d’attualità nel mondo del ciclismo. Ed è un ritorno che rischia di far rumore… La CADF - Fondazione Antidoping indipendente voluta dall’UCI - sta riesaminando infatti i campioni raccolti durante il Tour de France 2016 e, soprattutto,...


C’è bisogno di ripartire, gareggiare di nuovo. È necessario riannodare quel filo strappato dal coronavirus a marzo e completare l’anno sportivo. È questo uno dei messaggi forti che tuttobiciweb sta raccogliendo con l’inchiesta condotta in queste settimane tra i dirigenti...


Dal 9 al 31 maggio si sarebbe dovuto disputare il Giro d’Italia 2020. Tuttobiciweb lo corre comunque, giorno per giorno, con la forza della memoria. Oggi la ventesima tappa: Imerio Massignan ci racconta quella del 1960. Massignan Imerio da Valmarana...


Se già il Decreto Legge 18/2020 “Cura Italia” aveva previsto una sospensione nel versamento dei canoni di locazione relativa ad impianti sportivi di proprietà pubblica, il nuovo D.L. 34/2020 “Rilancio Italia” all’art. 216 introduce una misura fortemente attesa e richiesta...


A maggio del 2020 di una vita mortale, non ab­bia­mo altre certezze del­le incertezze. Abbiamo le rose sul terrazzo, in questa esistenza che il Coronaviurus ci ha obbligato indoor, ma non abbiamo uno sguardo, un sorriso che filtri nitido attraverso...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155