SFORTUNA NERA PER L’ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC AD AGOSTONI E BERNOCCHI. DUE CADUTE METTONO OUT I CAPITANI

PROFESSIONISTI | 15/09/2019 | 17:13

La sfortuna. È stata la sfortuna a segnare la Coppa Agostoni e la Coppa Bernocchi dell’Androni Giocattoli Sidermec. Ieri come oggi, oggi come ieri, con la mala sorte ad accanirsi contro i campioni d’Italia e i suoi capitani designati di giornata.

Poco fa sul traguardo di Legnano della 101ª Bernocchi una rovinosa caduta ha tolto Manuel Belletti dall’ordine d’arrivo della classifica lombarda. Il velocista romagnolo ai 500 metri dalla conclusione è finito a terra dopo una serie di sbandamenti del gruppo lanciato, che hanno fatto cadere almeno un’altra decina di corridori. E sull’asfalto, sfortuna doppia per i campioni d’Italia, è finito anche Matteo Busato. Belletti, che era nelle primissime posizioni pronto a lanciare lo sprint poi vinto dal tedesco Phil Bauhaus (Bahrain) su Simone Consonni e Imerio Cima, è stato immediatamente soccorso e trasportato in ambulanza al vicino ospedale cittadino per i primi accertamenti. Botte ed escoriazioni anche per Matteo Busato, che proprio nel finale si era adoperato benissimo per favorire la volata del compagno. Da applausi in casa Androni Giocattoli Sidermec anche la prova dello stagista Mattia Bais, che con Busato, aveva lavorato perfettamente e tanto per ricucire sulla pericolosissima azione che ha visto protagonisti Lutsenko, Visconti ed Elia Viviani. Prima era stato, invece, Alessandro Bisolti a farsi vedere entrando nell’azione dalla quale è poi nato l’allungo del terzetto con Viviani.

Se oggi la sorte non è stata clemente con i campioni d’Italia, anche ieri all’Agostoni non era andata meglio con le cadute e i conseguenti ritiri di Francesco Gavazzi e Mattia Cattaneo. Gavazzi, come Belletti oggi, da Lissone era partito con i gradi di capitano per la classica, vinta da Riabushenko, che alla fine in casa Androni Giocattoli Sidermec ha portato l’ottavo posto di Fausto Masnada, entrato nell’azione a dieci che ha segnato la corsa. Gavazzi, caduto a causa di una buca sulla sede stradale, ha rimediato diverse escoriazioni e una brutta botta al ginocchio sinistro, tanto da dover risalire in ammiraglia e saltare anche l’appuntamento di oggi.

L’Androni Giocattoli Sidermec, nonostante la sfortuna nelle prime due prove del Trittico Lombardo, resta saldamente al comando della Ciclismo Cup.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

  Nel retrobottega delle performance dei ciclisti e delle strategie dei direttori sportivi, nella vita quotidiana di un team, ci sono personaggi che fanno un lavoro fondamentale senza finire sotto i riflettori, mettendoci tanta passione quanta ce ne mettono direttori...


Dai Giochi Olimpici di Rio 2016 è tornata con una medaglia di bronzo al col­lo. Nell’anno di Tokyo 2020 Elisa Longo Borghini si conferma la leader della Nazionale Italiana femminile, che an­cora una volta scommetterà sulla scalatrice di Ornavasso. A...


Mancano poco meno di due mesi alla Milano-Sanremo e la preparazione per i corridori procede tra allenamenti, ritiri in altura, e le prime gare, nelle quali affineranno la condizione in vista delle grandi classiche di primavera. Anche noi di cyclissime.com...


I carichi intensi di lavoro effettuati in questo periodo della stagione richiedono una alimentazione estremamente bilanciata e completa, ma spesso è opportuno inserire nella propria dieta una integrazione proteica adeguata per sostenere al 100% la muscolatura. Ebbene sì, la massa...


Di nome fa Elia, di cognome Alessio. Di Rosà, classe 2001, Vicentino come Giovanni Battaglin, Marino Basso, Cleto Maule, Imerio Massignan, Davide Rebellin e altri campioni, Elia sale per la prima volta in bici all'età di 10 anni: «Ho seguito...


La più classica delle furbate all'italiana... ma andiamo per gradi. Parliamo di un oggetto venduto come bicicletta elettrica, un fenomenale strumento di mobilità che non necessita di casco ed assicurazione. Fino a qui tutto corretto.. se non fosse che il...


Sarà un Giro del Belvedere all’insegna della tradizione quello che andrà in scena il lunedì di Pasquetta, 13 aprile 2020. Considerata una delle classiche di riferimento del calendario internazionale U23, la corsa trevigiana, in termini di percorso, manterrà anche quest’anno le caratteristiche che...


La EvoPro Racing e l'Irlanda accolgono Peter Cevini. Classe 1991 di Casteggio (Pavia), è un corridore completo e versatile, che fa delle fughe il terreno ideale in cui esprimersi. Dopo due anni allo Speeder Cycling Team in Svizzera e altri...


Da quest’anno gli atleti del Team Beltrami TSA – Marchiol pedaleranno su selle Repente, brand vicentino che equipaggerà le bici Argon18 della squadra Continental veneto-emiliana, attesa da un calendario che la vedrà gareggiare in alcune tra le più prestigiose competizioni professionistiche del calendario...


  Giovedì 30 gennaio alle 20.30, presso l’Auditorium Arcangelo Corelli di Fusignano, si svolgerà il Gran Galà del ciclismo durante il quale il Comune di Fusignano consegnerà il “Premio Caveja… una vita per il ciclismo” a Gianni Bugno, grande professionista...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155