L'ORA DEL PASTO. LA FAUSTO COPPI E LA MITICA

EVENTI | 26/06/2019 | 07:38
di Marco Pastonesi

 


Nel nome di Coppi. Nei pedali, nel manubrio, nella sella di Coppi. Nel ricordo, nell’omaggio, nell’esempio di Coppi. Nelle terre, sulle montagne, sulle strade di Coppi. Nei paesaggi, nell’atmosfera, con la gente di Coppi.


La Fausto Coppi e La Mitica. Sabato 29 e domenica 30 giugno migliaia di cicloturisti e cicloamatori, ciclostorici e ciclisti di tutti i polpacci, età e taglie si ritroveranno in Piemonte per i due appuntamenti in occasione del centenario della nascita del Campionissimo.

La Fausto Coppi è la granfondo: partenza e arrivo a Cuneo, due i percorsi (111 e 177 i chilometri, rispettivamente 2550 e 4125 i metri di dislivello), nel primo caso le salite della Fauniera e della Madonna del Colletto, nel secondo anche quelle di Valmala e La Piatta, fra gli obblighi indossare la maglia che celebra l’evento. La Mitica è la ciclostorica: partenza e arrivo a Castellania-Coppi, quattro i percorsi (53, 70, 88 e 98 i chilometri), nell’ultimo caso sono previsti anche un gran premio della montagna a Sant’Agata Fossili e il passaggio su una strada bianca ribattezzato “La Rampina”, fra gli obblighi quelli tradizionali di cavalcare una bici costruita prima del 1987, dunque con gabbiette ai pedali, fili esterni e cambio al telaio, e vestire abbigliamento d’epoca, cioè maglia di lana e pantaloncini rinforzati con la pelle di daino.

La Fausto Coppi si apre alle famiglie: in programma anche la prima edizione di una e-bike non competitiva sul percorso di 111 chilometri e la “Mangia e Pedala”, una pedalata di 50 chilometri nella natura, con visite culturali e soste enogastronomiche. Anche La Mitica contempla tanti appuntamenti collaterali, fra cultura e spettacolo. In particolare c’è un incontro che commuoverebbe lo stesso Coppi. E’ quello con quattro corridori che lo hanno conosciuto bene, dentro e fuori: Vittorio Seghezzi, 95 anni, l’unico sopravvissuto della Cuneo-Pinerolo del Giro 1949, Aldo Moser, il maggiore della dinastia trentina, Pippo Fallarini, gregario con licenza di vincere, e Alfredo Bonariva, gregario del Campionissimo nella Bianchi del 1958.

Per informazioni e iscrizioni: www.faustocoppi.net e www.lamitica.it.

 

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Non poteva che essere Elisa Longo Borghini a regalarmi la prima medaglia azzurra da inviata ai Giochi Olimpici. Una ragazza intelligente, educata e tenace come poche che sono davvero fortunata di aver ammirato dal vivo ancora una volta in una...


Juan Ayuso ha confermato di non soffrire di particolari difficoltà in merito al suo salto tra i professionisti, centrando il 2° posto nella Klasika Ordizia (1.1), gara disputatasi nei Paesi Baschi. Il diciottenne ha potuto beneficiare dell’impeccabile supporto dell’UAE Team...


Se l’Olanda sarà favorita nella gara di Mountain Bike con Mathieu van der Poel, anche la Francia potrà dire la sua, grazie al campione del mondo in carica Jordan Sarrou. Il campione iridato ha staccato il biglietto per Tokyo a...


In gara ha dimostrato una gran gamba, in conferenza stampa una gran testa. Anna Kiesenhofer è la nuova campionessa olimpica di ciclismo ma è un'atleta part time perchè è una ricercatrice ed è questo il lavoro che le dà da...


Ha esultato come se avesse vinto... perchè era convinta di essersi laureata campionessa olimpica. Annemiek Van Vleuten, grande favorita della prova in linea femminile di Tokyo2020, non riesce a nascondere la delusione. In conferenza stampa, ore dopo essere salita sul...


Seconda vittoria stagionale per Riccardo Barbuto. Il giovane comasco di Inverigo, 16 anni da festeggiare dopodomani, si è aggiudicato la 101sima edizione della Targa d'Oro Città di Legnano per la categoria degli allievi. L'atleta in maglia Equipe Corbettese, già vincitore...


“Siamo felicissimi della medaglia conquistata oggi da Elisa Longo Borghini alle Olimpiadi di Tokyo”, questo il commento a caldo di Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion. “Elisa ha sempre onorato il trofeo Alfredo Binda vincendo nel 2013 e quest’anno...


Elisa Longo Borghini ha gli occhi che sorridono, le emozioni che le riempiono il cuore ma nella sua analisi è lucida e spiega: «Oggi, devo dire la verità, ho sofferto molto il caldo. Al via della corsa, non mi aspettavo...


Edoardo Salvoldi, ct delle azzurre, festeggia l'ennesima medaglia di una lunghissima serie: «Già alla vigilia ho sempre cercato di spiegare che l'Olimpiade è una gara fuori contesto. Credo che abbiamo corso con grande pazienza e lucidità, anche se chi capisce...


È gioia pura quella delle ragazze italiane, che ancora una volta si esaltano in maglia azzurra e firmano una bellissima impresa con la medaglia di bronzo di Elisa Longo Borghini. Marta Cavalli, ottava al traguardo, è un fiume in piena:...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI