LOMBARDIA. A CASAZZA TUTTO PRONTO PER IL "REGIONALE"

ALLIEVI | 13/06/2019 | 07:33

 

Dopo aver allestito l’indicativa regionale nel 2006 (con la vittoria di Sonny Colbrelli) e l’indicativa nazionale nel 2009 (che vide il trionfo di Valerio Conti), l’Unione Ciclistica Casazza torna a ospitare un grande evento ciclistico giovanile organizzando domenica 16 giugno alle ore 14:30 il campionato lombardo della categoria Allievi, valido per l’assegnazione del 24° Trofeo Comune di Casazza – 6° Medaglia d’Oro Neon Luce.

IL PERCORSO - Come avviene da sette edizioni, il giudice della gara sarà presumibilmente lo strappo del Castello di Mologno, impegnativa erta di 900 metri con punte del 15% e che si concluderà a 4000 metri dal traguardo, posto quest’anno in via Don Giovanni Oldrati.

Lo spostamento della finish line non è l’unica novità dell’edizione 2019. Dopo lo scollinamento dalla frazione di Mologno, gli atleti dovranno percorrere un anello di 4 km: i primi 2 km in discesa, gli ultimi due in pianura; un allungamento che porterà il chilometraggio a 75 km e permetterà ai corridori che si staccheranno leggermente in salita di poter ricucire lo strappo.

Prima di arrivare alle fasi finali della gara, il plotone dovrà percorrere tre tornate prevalentemente pianeggianti intorno al Lago di Endine, per un totale di 69 km. Solo una volta in sette edizioni, però, queste prime fasi di gara dettero vita a una fuga da lontano che risultò decisiva ai fini della classifica finale.

I FAVORITI – Sono oltre 120 le iscrizioni finora fatte pervenire agli organizzatori dai vari Comitati Provinciali della Lombardia. Tra queste, i giovani atleti più attesi sono Sebastiano Minoia (Velo Club Sarnico), già a segno tre volte nel 2019; senza dimenticare Dario Igor Belletta (Busto Garolfo), che nelle classifiche nazionali del portale BICITV è al settimo posto. E poi Giuseppe Milone (Equipe Corbettese), Manuel Tebaldi (Team Giorgi) e la fortissima Aspiratori Otelli, squadra che porterà a Casazza otto atleti, di cui quattro già andati a bersaglio: Gabriele Raccagni (2 vittorie), Daniel Polato, Gabriele Casalini e Luca Zanni.

Da segnalare al via la presenza di team non lombardi, come i veronesi della Mincio-Chiese.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Ivan Menchov correrà per l'Ausonia Csi Pescantina. Il sedicenne figlio d'arte - papà Denis è stato professionista per molti anni vincendo la Vuelta 2007 e il Giro d'Italia del Centenario nel 2009, e tra i dilettanti ha conquistato il Tour...


La Vuelta a San Juan perde una delle sue stelle: Julian Alaphilippe, infatti, non prenderà il via stasera nella terza tappa, la crono di 15 km da Ullum a Punta Negra. Il francese della Deceuninck Quick Step è stato colpito...


«Lasciatemi ancora qualche giorno per sistemare tutto, poi parlo io. Poi spiego davvero come stanno le cose e come sono andate». Tony Monti si dice «costernato» dalle parole di Patrick Lefevere. Si dice addolorato e lo ripete all’infinito. «Se fossi...


Il Gruppo Sportivo Alto Garda, organizzatore del Tour of the Alps, e PMG Sport hanno raggiunto un accordo di collaborazione triennale che prevede la concessione dei diritti media e dei diritti marketing dell’evento euroregionale a partire dall’edizione 2020. L’accordo è...


In attesa della presentazione ufficiale che si terrà lunedì 9 marzo (ore 19, 30) presso il Grand Hotel Leonardo da Vinci di Cesenatico (via G. Carducci 7) la Settimana Internazionale Coppi e Bartali (25/29 marzo) ha definito le tappe che...


Tutto pronto per la 4 giorni di gare del Playa de Palma Challenge che segnerà il debutto europeo del team nella stagione 2020. 4 competizioni, con percorsi differenti che permetteranno ad atleti con differenti caratteristiche di mettersi in luce.Dal 30...


«Grande incertezza per il vivaio della Deceuninck Quick Step»: titola così il sito Wieleflits l'intervista realizzata con il manager del team WorldTour Patrick Lefevere. «Non so bene cosa stia accadendo, ma non voglio correre altri rischi e quindi ho fermato...


Spesso si è utilizzato a sproposito il termine di ciclista intellettuale. Laurent Fignon, per esempio, era definito così solo perché portava gli occhiali... Altri corridori sono stati definiti tali per i loro studi, ma un ciclista filosofo, un intellettuale tout...


Si tratta sicuramente dell'attacco manubrio più lungo che abbia mai visto e ad utilizzarlo è un atleta australiano, si chiama Leigh Phillips e corre nella formazione Nero Continental.  Il ragazzone, è altro 195 cm, pedala su una Bianchi Oltre XR3,...


Quello che le donne non dicono, lo fanno capire. Era chiaro che Alessia Piccolo avrebbe fatto qualcosa di importante. Chiaro perché la crescita del suo team femminile era lì sotto davanti gli occhi di tutti. Mancava solo il grande salto,...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155