CARBONI. «QUESTA MAGLIA LA DEVO ALLO ZIO BRUNO»

GIRO D'ITALIA | 16/05/2019 | 17:10

Giovanni Carboni è la nuova maglia bianca del Giro d'Italia: «Da ieri notte penso a questa tappa, era nell’aria che potesse arrivare la fuga. Ho dato tutto per entrare nel tentativo giusto: stamattina c’erano almeno 150 corridori che volevano andare in fuga... Ho battagliato in testa al gruppo per 50 km. Quando un primo drappello ha preso il largo, in sette, tra i quali Masnada, siamo partiti al contrattacco dal gruppo e abbiamo formato la fuga decisiva. Abbiamo pedalato di grande accordo, poi nel finale ognuno si è giocato le sue carte. Masnada è andato via di forza, io ho esitato qualche secondo di troppo convinto che uno dei due Movistar, Rojas e Amadaor, chiudesse. Per questo c’è un pizzico di rammarico, la gamba c’era. Essere secondo in classifica e maglia biaca per me è il massimo, anche perché questa maglia esalta l'essenza della nostra squadra, visto che siamo il team più giovane di questo Giro. A proposito di squadra, per questa maglia devo ringraziare Bruno Reverberi: sin dal primo giorno mi ha spronato a tenere duro in classifica, nonostante la fatica e il maltempo, nonotsante pr una squadra Professional non sia facile restare davanti in gruppo. Grazie ai suoi stimoli e alle sua indicazioni oggi ho questa maglia meravigliosa sulle spalle».

E ancora: «La maglia bianca è diventata un obiettivo strada facendo. Quando abbiamo capito che dietro non c’era convinzione per venire a prenderci, la fiducia è cresciuta. Il secondo posto in classifica generale… incredibile. L’obiettivo ora è tenere la maglia il più possibile. Sabato oltretutto il Giro passa sulle strade di casa, proprio da San Costanzo, dove abita la mia famiglia: sarebbe una gioia immensa La dedica è per la squadra e gli sponsor che ci sostengono, Bardiani e CSF in testa. Siamo la squadra più giovane al Giro, questa maglia è il miglior simbolo che potevamo ottenere».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Lo scorso anno la Movistar ha sorpreso tutti al Giro 2019 con Richard Carapaz e una condotta di gara che ha messo in croce i grandi favoriti Nibali e Roglic, ora promette di fare altrettanto puntando su Marc Soler. Maximilian...


Nel corso di questi cinque mesi Chiara Teocchi è stata certamente una delle biker azzurre più "chiaccherate" ed attese nel panorama nazionale. Non fosse stato per lo stop forzato dal lockdown certamente un normale svolgimento degli impegni agonistici avrebbe richiamato...


Finalmente, dopo mesi di lockdown, non senza difficoltà, il team Casillo Petroli Firenze Hopplà torna a gareggiare. Sabato 11 luglio, Samuele Carpene, Luca Coati e Marco Murgano disputeranno la cronometro individuale a Roveredo di Guà, in provincia di Verona. I...


  Sulla facciata dell’edificio comunale di Albese con Cassano è esposta - in formato gigante – una delle immagini simbolo dei Giochi olimpici di Barcellona 1992: rappresenta Fabio Casartelli sorridente, braccia levate al cielo, con al collo la medaglia d’oro...


Da oggi a domenica 12 luglio pedaliamo alla scoperta delle bellezze della Romagna. tuttoBICI è tra le testate coinvolte dal primo Press Trip della stagione 2020 organizzato da Apt Servizi Emilia Romagna in collaborazione con il Consorzio Terrabici nell’ambito del...


Il ricordo è talvolta un esercizio narcisistico, ma in alcuni casi si eleva a riguardo nobilmente dovuto alla storia e ai suoi protagonisti, in specie nello sport. E così, oggi 10 luglio 2020, privi di un Tour de France che...


Massimo Ghirotto è stato uno di quei luogotenenti che avevano doti e capacità per cogliere vittorie importanti e da oltre dieci anni racconta il Giro d'Italia dal cuore della corsa per RadioRai. E ha accettato il nostro invito per partecipare...


Il cicloturista italiano ama usare la bicicletta anche per gli spostamenti quotidiani, in particolare nei tragitti casa-lavoro, trascorre vacanze in bici piuttosto lunghe (oltre le 6 notti per il 50% del campione) e, nel 43% dei casi, ha l'abitudine di...


Sulla pista del velodromo Enzo Sacchi nel Parco delle Cascine a Firenze in un pomeriggio con 33 gradi, la riapertura della stagione ciclistica in Toscana con l’assegnazione dei due titoli regionali juniores dell’inseguimento (uomini e donne) vinti da Lorenzo Tedeschi...


Col ritorno della bella stagione e la possibilità di svolgere attività sportive in natura, ritorna Enjoy Stelvio National Park. Le strade dei più famosi passi alpini tornano protagoniste della voglia di libertà di ciclisti e sportivi: anche per quest’estate il Parco Nazionale dello Stelvio e...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155