IL GIRO DELLA LOTTO. EWAN PER LE VOLATE, DE GENDT PER LE FUGHE

PROFESSIONISTI | 09/05/2019 | 15:13
di Giorgia Monguzzi

Come da tradizione, la Lotto Soudal arriva al Giro numero 102 per andare a caccia di tappe, in particolare con Caleb Ewan, capitano designato per gli arrivi allo sprint.

«Penso che in questo Giro ci siano cinque o sei tappe che facciano al caso mio, non mi sono segnato una frazione in particolare, ma so che darò il 100% per cercare di ottenere un ottimo risultato» dichiara Ewan.

Per il piccolo sprinter australiano è il primo anno nell’organico della Lotto Soudal e ci si aspetta molto da lui. «In verità non è cambiato molto rispetto all’anno scorso - continua-  mi sono integrato al meglio in questa squadra, ho degli ottimi compagni che mi aiutano e mi portano nelle migliori posizioni, sicuramente nelle tappe adatte allo sprint ci metteremo davanti a tirare. Certo, su di me c’è una certa pressione ma è normale anche perché è il mio primo anno in questo team e  ci si aspetta molto. Al via di questa edizione del Giro ci sono molti validi velocisti, sicuramente avranno tutti la medesima pressione che ho io, sarà una bella lotta».

Se Caleb Ewan è l’uomo forte degli sprint, per altri terreni il team Lotto Soudal può trovare una carta vincente in Thomas De Gendt, un uomo versatile ed esperto delle fughe.
«Mi sento molto bene - racconta il corridore belga -: alla Parigi Nizza e alla Volta Ciclista a Catalunya mi sono portato a casa delle belle soddisfazioni vincendo la classifica degli scalatori. Non so ancora se in questo Giro punterò alla maglia azzurra: più volte ci sono andato vicino e penso che possa essere nelle mie corde, ma per il momento però preferisco vedere come andrà la corsa, poi deciderò il da farsi. Certo, non posso negare che il mio primo obiettivo sarà vincere una tappa e cercherò di sfruttare ogni occasione a mia disposizione»

A completare la formazione belga c’è anche Victor Campenaerts che lo scorso 16 aprile ha stabilito il nuovo record dell’ora. «Il mio grande obiettivo della stagione l’ho raggiunto e ne sono estremamente soddisfatto - ci dice sorridente -: per questo Giro non ho fatto una preparazione specifica, ma anche io proverò a dire la mia. Cercherò di essere d’aiuto alla squadra e poi tenterò il colpaccio nella tappa finale: è una tappa a cronometro, è il mio terreno e potrò approfittare del fatto che in molti avranno usato le ultime energie sulle montagne»

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Alexis Vuillermoz correrà anche nel 2021 con la maglia della AG2r e anunciando l'accordo con il team manager Vincent Lavenu non nasconde la sua emozione: «Sono commosso da questo segno di fiducia che Vincent Lavenu e lo staff del team...


Di esperienza in cose ciclistiche Ivano Fanini ne ha sicuramente molta. Dal suo osservatorio privilegiato di Lunata, cosa pensa il patron della Amore&Vita Prodir del Giro d’Italia in autunno?«Se l’UCI ha deciso di provare a far ripartire questa stagione, a...


Manca ancora... una vita, ma è meglio portarsi avanti. Il 29 agosto, giorno del Grand Depart del Tour de France è davvero ancora lontano ma in casa B&B Hotels Vital Concept hanno già cominciato a lavorare all'obiettivo e oggi il...


La Deceuninck Quick Step ha gettato le basi per tornare a lavorare in gruppo con i suoi corridori e programmato un raduno di tre giorni che scatterà il 15 giugno. Nel Belgio del Nord, i corridori del Wolfpack occuperanno un...


Dopo il secondo giorno di riposo, la tredicesima tappa della HTV CUp ha proposto una cronometro a squadre sul percorso di Nha Trang. Ad imporsi è stato il team Thanh Pho Ho Chi Minh con il tempo di 38'12". Il...


Miguel Angel Lopez si sta allenando sulle strade di casa, in Colombia, e proprio da lì ha accettato di raccontarsi per parlare di sé e della partecipazione alla sfida #Astana40000KM lanciata ai tifosi dal team kazako. «Sono felice di prendere...


Dal 9 al 31 maggio si sarebbe dovuto disputare il Giro d’Italia 2020. Tuttobiciweb lo corre comunque, giorno per giorno, con la forza della memoria. Oggi la dedica finale a Michele Scarponi: Vincenzo Nibali ci racconta la tappa dell’Aprica al...


Il caso di George Floyd muove anche il mondo del ciclismo. USA Cycling, la Federciclismo degli Stati Uniti ha rilasciato una dichiarazione ufficiale sul caso che sta letteralmente scuotendo gli States. «In quanto leader della comunità ciclistica americana, ammettiamo di...


Ci sono immagini che portano indietro nel tempo e a ricordi dolci e nemmeno troppo lontani... Il pappagallo Frankie era l'amico di Michele Scarponi, e ieri si è appoggiato invece sulla schiena di un altro ciclista, Antonio Nibali. Questa è...


Milo Marcolli è tra i corridori varesini con maggior talento. Ancora non si rende conto appieno delle sue possibilità perchè ha soltanto 15 anni (compiuti a gennaio, ndr) e ha bisogno di crescere sia dal punto di vista fisico che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155