SARONNI: «POGACAR TALENTO PURO, CHE NESSUNO CI TOCCHERA' ALMENO FINO AL 2021»

PROFESSIONISTI | 25/02/2019 | 11:53
di Guido La Marca

È un classico: vinci una corsa – in questo caso due: tappa e classifica finale – e il mercato si mette in moto. Tutti alla disperata ricerca di portare via alla UAE Emirates il talentino sloveno Tadej Pogacar, vincitore un anno fa del Tour de l’Avenir. Non proprio tutti, ma almeno quattro team di livello assoluto, con in testa la solita Sky, pronta a non farsi scappare un ragazzo di sicuro avvenire.

In questo caso, però, c’è ben poco da fare. Il ragazzo individuato da Beppe Saronni tre anni fa è blindato fino al 2021. «Noi siamo felici di quello che sta facendo Tadej – dice a tuttobiciweb Beppe Saronni, dirigente della UAE Emirates -, ma ancor di più siamo felici di aver messo sotto contratto questo ragazzo in tempi non sospetti. Gran parte del merito va chiaramente ad Andrej Hauptmann, ex corridore Lampre, con il quale siamo rimasti in buonissimi rapporti, e che dopo averci segnalato negli anni ragazzi molto interessanti come Simon Spilak, Kristijan Durasek e Jan Polanc, mi ha segnalato questo ragazzino, che sin da giovanissimo mostrava temperamento e classe purissima».

Ieri, attaccato a fondo, il ragazzo sloveno non è mai andato in affanno, correndo davvero con grande lucidità e personalità.

«Ha chiaramente un grande motore, tutto da scoprire e mettere a regime, ma quello che colpisce è la sua calma, la sua lucidità, la capacità di fare la cosa giusta al momento giusto. Sembra molto più grande della sua giovane età, molto maturo e scaltro. Per questo mi piace un sacco, forse perché un po’ mi assomiglia. Uno scatto al momento giusto e via».

Una tappa e la classifica generale della Volta ao Algarve per un ragazzo di soli 20 anni (è nato il 21 settembre del 1998, ndr) è davvero tanta roba…

«È sicuramente un gran bel segnale, ma bisogna restare tutti con i piedi per terra: noi come struttura squadra, e lui che chiaramente ha portato a casa una gran bella vittoria – aggiunge Saronni -. È giusto che si goda questo momento, ma è bene che sappia che questo è solo un piccolissimo step, verso grandi traguardi. Se resta quello che è, un ragazzo umile e determinato, senza grilli per la testa e un dono che madre natura gli ha dato, può davvero salire molto in alto nella gerarchia sportiva di questo sport. Nemmeno lui sa cosa vale e dove può arrivare: sarà bello scoprirlo assieme. Intanto fino alla fine del 2021 nessuno ce lo tocca nessuno».

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La lunga pausa dalle gare sembra ormai volgere al termine per i ragazzi della Sangemini Trevigiani Mg.Kvis VPM, che conoscono finalmente la data per il loro rientro alla attività agonistica_ avverrà in Romania, al Sibiu Tour dal 23 al 26...


Le tappe di UCI Trials World Cup (24-26 luglio 2020) e di Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup (11-13 settembre 2020) ed i Campionati del Mondo di 4Cross (10-11 Settembre 2020) in programma in Val di Sole non potranno svolgersi in questa stagione a seguito dei provvedimenti della Provincia Autonoma...


Viborg, 3 giugno 1970: luogo e data di nascita di Eugenio Berzin, scritto all’italiana perché è proprio nel nostro Paese che il corridore russo ha deciso di vivere anche al termine della carriera e poi perché fu Candido Cannavò, indimenticato...


La notizia è apparsa ieri su Radsport-news.com come anticipazione e trova oggi conferma nella comunicazione ufficiale che hanno ricevuto le squadre invitate: il Sibiu Tour cambia data. Adrian Aldea, resposnabile dell'organizzazione della corsa a tappe rumena, ha infatti ufficializzato che...


Briko®, storico brand italiano di attrezzatura e accessori sportivi, ha stretto un accordo con Aon, primo gruppo in Italia e nel mondo nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell’intermediazione assicurativa e riassicurativa, offrendo a coloro che acquisteranno un nuovo...


Oggi, mercoledì 3 giugno, è la Giornata Mondiale della Bicicletta, istituità dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 12 aprile 2018, riconoscendo l'unicità, la longevità e la versatilità della bicicletta, che è stata in uso per oltre...


Si celebra oggi la Giornata Mondiale della Bicicletta. Una giornata carica di significato in tutto il pianeta, più che mai in questo momento di ripartenza dopo il lockdown e la più imprevedibile e imprevista delle crisi che abbiamo dovuto affrontare....


Ci sono mille modi per celebrare un anniversario e Richard Carapaz ha scelto di avvicinarsi al cielo… Ieri, per festeggiare un anno dalal conquista del successo nel Giro d’Italia, il corridore ecuadoriano si è regalato un bell’allenamento di oltre 200...


Ancora una vittoria per distacco sulle strade della HTV Cup, la corsa a tappe che si sta disputando sulle strade della penisola vietnamita. A cogliere il il successo nella quattordicesima frazione, la Nha Trang - Phan Rang di 135 km,...


Nel giorno della Giornata Mondiale della Bicicletta la Scuola Handbike Cooperatori ci regala un video che celebra la ripartenza, dopo quasi tre mesi di covid lockdown, degli allenamenti degli handbikers presso la Pista di Avviamento al Ciclismo Giannetto Cimurri di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155