LECHNER, BUON 6° NEL SUPERPRESTIGE IN ATTESA DEL DEBUTTO IN MTB

CICLOCROSS | 12/02/2019 | 16:13

Buon sesto posto in Belgio per Eva Lechner (Creafin Tüv Sud) nella settima e penultima prova del prestigioso trofeo Superprestige di ciclocross. La campionessa italiana, dopo l'11° posto di sabato a Lille, domenica a Hoogstraten ha disputato una pregevole gara chiudendo non lontano dal podio a 1'17” dalla vincitrice l'iridata belga Sanne Cant.

“Sono partita dalla seconda fila e c'era tanto fango – le riflessioni della plurititolata bolzanina -, sono rimasta un po' incastrata nel traffico naturale delle partenze, ma con l'andare della gara ho fatto un bel recupero. Fisicamente mi sentivo molto bene, al contrario del giorno prima dove proprio non andavo, sono soddisfatta perché vedo che sto ritornando ad avere la buona condizione di forma che avevo persa per i problemi legati al virus influenzale. Ho buone sensazioni per l'ultima prova del Superprestige di sabato 16 febbraio a Middelkerke dove mi piacerebbe concludere bene la stagione: il podio sarebbe il massimo”. La trentaquattrenne bolzanina poi si sofferma sulla nuova avventura nelle ruote grasse con il Torpado-Südtirol-International Mtb Pro Team.

“Il contatto con la nuova squadra è arrivato tramite il mio allenatore Luca Bramati che conosce benissimo il team e l'ambiente, e inoltre è il preparatore anche di Katazina Sosna che fa parte della squadra. Ho accettato volentieri di indossare la nuova casacca per questo motivo, poi ci aggiungiamo che tra gli sponsor c'è il Südtirol che è la mia regione e quindi per me è bellissimo. Tra l'altro dopo l'anno con gli americani del Team Cliff, squadra che puntava solo alla Coppa del Mondo, avevo bisogno di una stagione meno stressante nella mountain bike dopo quella molto impegnativa del ciclocross. Inoltre volevo gareggiare anche qui in Italia cosa che con il Torpado-Südtirol-International Mtb Pro Team posso fare, oltre a partecipare naturalmente alle gare di Coppa del Mondo”.

La prima uscita con la nuova maglia per Eva Lechner avverrà domenica 24 febbraio in Veneto nel “3° Verona MTB International”. (foto Anton Vos)

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

C'è la firma di Jasper De Buyst sulla quarta tappa del Giro di Danimarca. Il belga della Lotto Soudal ha battuto, grazie ad un colpo di classe nel finale, il connazionale Capiot - all'ennesimo piazzamento in questa corsa - e...


La squadra di Bradley Wiggins, il Team Wiggins Le Col, chiuderà la sua avventura agonistica a fine stagione e precisamente con il Giro di Gran Bretagna. "Il team Wiggins Le Col annuncia oggi che non sarà operativo nel 2020. Dopo...


Volata vincente di Tomas Trainini nel 23simo Trofeo Comune di Vertova internazionale per la categoria JUniores che stamane ha inaugurato la Due Giorni di Vertova che domani si concluderà con il Trofeo Paganessi. Il bresciano del Team Lvf (dodicesima affermazione)...


Buon momento per Veljko Stojnic. Il serbo del Team Ballerini Due C, vincitore a Ferragosto della Firenze-Viareggio, ha vinto per distacco il 59simo Circuito Castelnovese per dilettanti che si è corso a Castelnuovo Scrivia in provincia di Alessandria. Stojnic è...


Tappa breve e spettacolare, la penultima del Tour de l'Avenir: a Tignes - laddove il Tour de France è stato respinto per via di grandine e frane - si è imposto l'ungherese Attila Valter, 21enne di Cosmor della Continental CCC...


L’UCI annuncia in un comunicato ufficiale che Alessandro Petacchi è stato sanzionato con un periodo di inagibilità di due anni per violazioni del regolamento antidoping (VRAD) commesse nel 2012 e nel 2013 (utilizzo di metodo/sostanze proibiti) sulla base delle informazioni...


Il problema c’è da tempo, ma non si vede. Nel senso che si fa finta di non vedere e quel che è peggio si fa finta di non sentire. Non è il caso di demonizzare nessuno, ma è anche bene...


Lutto in casa Astoria. Si è spenta Mina Simonetto, vedova di Vittorino e madre di Antonella, Paolo e Giorgio Polegato. Aveva festeggiato da poco i suoi 90 anni. Originaria di Valdobbiadene, dopo il matrimonio ha sempre vissuto a Crocetta ed...


Nove arrivi in salita, un paio di cronometro, tappe mediamente brevi: anche quest’anno la Vuelta non si discosta dal cliché che nelle ultime stagioni l’ha resa intrigante e divertente. Assenti gli ultimi due vincitori (per scelta Simon Yates, per infortunio...


Una vita fa. Sono passati due anni, un mese e diciannove giorni da quando Fabio Aru attaccò a più di due chilometri dall’arrivo in salita sulla Planche des Belles Filles e andò a prendersi una splendida vittoria in solitaria al...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy