MOSER: «CICLISTI CONTROMANO? È TROPPO PERICOLOSO»

SOCIETA' | 12/02/2019 | 11:44

Le biciclette e i ciclisti chiedono spazio, attenzione e sicurezza sulle strade e nel nuovo codice della strada, sul quale stanno lavorando i relatori, fanno la loro comparsa alcune novità, una delle quali ha fatto discutere sin dalla prima ora: nei centri abitati in cui il limite di velocità non supera i 30 km/h, le bici potranno andare contromano “indipendentemente dalla larghezza della carreggiata e dalla massa dei veicoli autorizzati al traffico”. A stabilire le modalità e le possibilità dovrà però essere una ordinanza del sindaco di ogni singolo comune, che dovrà inoltre segnalare questa possibilità attraverso un apposito pannello.

Subito contrario un campione che non ha certo problemi con la schiettezza: «È pericoloso! Quando si va in bici o in auto non bisogna mai abbassare la guardia, ma vedersi arrivare un ciclista in senso opposto è sicuramente pericoloso» spiega Francesco Moser a Repubblica.

«Lo dico da tempo, dove non ci sono le ciclabili, l’unica possibilità è una striscia di un metro e mezzo sulla strada, chiaramente segnalata con colori visibili, destinata esclusivamente alle bici. Mi dicono che andando contromano i ciclisti faranno più in fretta, ma a cosa serve se lo faccio a rischio della vita? Sulla strada il ciclista resta un “utente debole”, da uno scontro con un’auto usciremo sempre predenti».

Copyright © TBW
COMMENTI
Altro che contromano...............................................
12 febbraio 2019 14:28 nsilvioant
Vado in bici da corsa da 40 anni, il mio sogno??? nel mio "Bel Paese" essere autorizzato per legge a pedalare in doppia fila e vedermi superare da prepotenti, arroganti ed ignoranti a distanza di sicurezza, come nei paesi più evoluti e civili del nostro, e non le baggianate proposte in questi giorni dai nostri governanti!!!!!!!!!!
Nigro Silvio Antonio

Se Moser...
12 febbraio 2019 20:02 lele
...dice che è pericoloso allora ci crediamo.
Magari quando si fa fotografare metta il casco e dia il buon esempio.
Vedere tutte ‘ste manfrine mi fa sorridere.
La non obbligatorietà del casco nel 2019 mi fa ridere molto meno!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Ancora una volta sotto i ferri: Alex Zanardi è stato operato per la terza volta dopo il terribile incidente in cui è rimasto coinvolto il 19 giugno scorso mentre partecipava ad una delle tappe di Obiettivo Tricolore, la staffetta...


Aspettando il Campionato Italiano di Ciclismo Professionisti, che si correrà nel weekend del 21-23 agosto 2020,  è già tempo di test. Il primo riscontro è di Alessandro De Marchi del CCC Team, convinto del percorso a cronometro: «Classico e sfidante - lo...


La pandemia ci ha abituato, purtroppo, a fare i conti anche con le incongruenze, le cose incomprensibili, i fatti inaccettabili. È una costante, del nostro Paese, purtroppo. Il fatto minimo che vi raccontiamo arriva da Dalmine, raccontato da un anonimo...


«Non si riparte. Organizzare eventi è praticamente impossibile». Questo, in sintesi, l'allarme lanciato questa mattina dal commissario provinciale della Federazione Ciclistica Italiana Christian Rigamonti attraverso il Corriere di Como. La preoccupazione è rivolta soprattutto alle categorie giovanili, nelle quali tutto...


Sarà la città di Plouay(Francia) ad ospitare, dal 24 al 28 Agosto 2020, i Campionati Europei su strada 2020. La decisione è stata presa nelle scorse ore al termine di una serie di contatti preparativi con la Federazione Ciclistica Francese,...


"Ho rilanciato Gilberto Simoni che aveva già 28 anni e siamo saliti sul podio del Giro, da lì è ripartita una carriera che lo ha visto salire per altre 6 volte a podio, 2 primi". Così Flavio Miozzo ai microfoni...


Inizia la nuova settimana all'insegna del buonumore, Vincenzo Nibali, e ci regala una foto davvero divertente con il commento «Iniziamo la settimana con un po' di dietro motore. Buon lunedì» accompagnato dalle tradizionali emoticon. Un piccolo segnale, che conferma come...


arrivano buone notizie da Pescara dove migliorano le condizioni di Nicolas Chiola, il ciclista 19enne di Cepagatti rimasto gravemente ferito dopo essere stato travolto da un fuoristrada davanti all’ospedale di Chieti mentre si stava allenando. Il giovane Under 23, tesserato...


L’industria ciclistica italiana piange uno dei suoi pionieri. Nella notte fra venerdì e sabato scorsi è mancato all’età di 77 anni Paolo Fontana, co-fondatore del marchio Cicli Olympia di Piove di Sacco, un uomo che ha legato la sua vita...


Ciclismo giovanile comasco fermo fino al 2021. Niente gare e dispersione di corridori che, fermi da marzo e senza la prospettiva di competizioni, non si stanno più ripresentando agli allenamenti. È un quadro a tinte fosche quello che riguarda l’attività...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155