MONDIALI. UNDER 23, CAPOLAVORO DI PIDCOCK, BRAVO DORIGONI QUINTO

CICLOCROSS | 02/02/2019 | 13:37
di Danilo Viganò

Ancora Gran Bretagna! Performance veramente eccezionale quella di Thomas Pidcock che a Bogense, in Danimarca, ha fatto quello che voluto conquistando il titolo iridato di Ciclocross della categoria Under 23. Una prova superlativa per l'inglese del team TP Racing che a metà gara ha spiccato il volo verso il meritatissimo trionfo. Non è bastato un grande Eli Iserbyt, il belga campione del mondo uscente, a domare l'impeto agonistico del 19enne britannico di Roundhay un sobborgo di lusso di Leeds, nello Yorkshire dove a settembre si svolgeranno i mondiali su strada, e un Dorigoni davvero bravo e all'altezza della situazione. L'azzurro della Selle Italia Guerciotti resiste agli assalti degli avversari, specie ai micidiali allunghi di Pidcock e Iserbyt, e gestisce nel migliore dei modi le fasi finali fino a concludere la sua prova in quinta posizione, alle spalle del ceko Kopecky (quarto), a 35" di ritardo. Secondo posto a Iserbyt, terzo al francese Antoine Benoist. Quanto a Pidcock, per il talento britannico è il secondo titolo iridato dopo quello conquistato tra gli juniores a Bieles (Lussemburgo) nel 2017.

"Ho dato l'anima. Non è arrivata questa medaglia": la delusione per il 5^ posto di Dorigoni è evidente, nonostante la sua maestria nella tattica di gara. E aggiunge: "Volevo questa medaglia. Ma non è successo. Sono deluso: per come ho saputo gestire la prima parte di gara, dove ho messo in atto la strategia di rimanere su Pidcock, riuscendo anche a recuperare in alcuni momenti, mancava poco per mettere a segno il mio obiettivo. Sono arrivato all'inizio dell'ultimo giro in lotta aperta con il francese ed il ceco. Quest'ultimo ha fatto il buco, seguito poi dal francese. Ho dato l'anima. Bocca aperta gambe e... anima! Ma non è bastato. Complimenti a chi è andato a podio". 

Un grande rammarico anche per il CT Scotti: "Ha messo in atto la tattica di gara che era di non perdere Pidcock. Ha corso bene sempre nel ritmo forsennato di gara. Ha inseguito e risposto ai rilanci. Peccato perché ha dato tutto". Al 34° posto il generoso Antonio Folcarelli, a 3'28" dal vincitore, 40° Stefano Sala a 4'04"-

 

ORDINE D'ARRIVO

1. PIDCOCK Thomas en 47'42''

2. ISERBYT Eli +15

3. BENOIST Antoine +23

4. KOPECKY Tomas +31

5. DORIGONI Jakob +35

6. TURNER Ben +38

7. KAMP Ryan +46

8. ROUILLER Loris +56

9. MEIN Thomas +1:07

10. VANDEPUTTE Niels +1:22

11. LOOCKX Lander +1:32

12. HECHT Gage +1:36

13. VAN DER HEIJDEN Maik +1:51

14. KUHN Kevin +1:57

15. GOEMAN Andreas +1:59

16. PETROV Spencer +2:01

17. VAN DIJKE Tim +2:16

18. FEIJOO ALBERTE Ivan +2:19

19. TULETT Daniel +2:23

20. DUJARDIN Sandy +2:35

21. VAN DER STEGEN Roel +2:38

22. HAIDET Lance +2:46

23. WILLSEY Cooper +2:50

24. FIX Brannan +2:53

25. HENDRIKX Mees +3:02

26. JELINEK Josef +3:02

27. LEGRAND Matthieu +3:02

28. HOLMGREN Gunnar +3:13

29. KIELICH Timo +3:14

30. MASON Cameron +3:16

31. KESS Nicolas +3:25

32. ULIK Matej +3:26

33. MAYER Daniel +3:27

34. FOLCARELLI Antonio +3:28

35. CULLELL ESTAPE Jofre +3:33

36. FINE Eddy +3:46

37. DERVEAUX Niels +3:50

38. SCHREIBER Felix +3:51

39. NOEL Sam +4:00

40. SALA Stefano +4:04

41. CONROY David +4:24

41. CONROY David +4:24

42. ANDRESEN Andreas Lund +4:30

43. ORSCHEL Tyler +4:33

44. VAS Balazs +4:34

45. MOBIS Maximilian +4:35

46. ODA Hijiri +4:47

47. RIMAN Jakub +4:50

48. CRISPIN Mickael +4:57

49. STORGAARD Christian Duus +4:57

50. MURIAS GARCIA Xabier +5:21

51. LINDGREN Emil +5:23

52. SMITH Nicholas +5:24

53. GOTKE Rasmus Wulff Norholm +5:27

54. TOMKE Pascal +5:30

55. DUFAUX Lois +5:39

56. BAK Simon +6:17

57. CHRISTIANSEN Alfred Thoft +4:54

58. EGOSHI Mikuya +5:02

59. MURAKAMI Koutarou +5:11

60. OSTLUND Jonatan +5:16

61. BLAZEVIC Adam +5:17

62. PROSSER Declan 

63. DARRASSON Gustaf

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Zio Paolo è genuino il giusto perché, masticando con grinta nel dialetto che garantisce la spontaneità, confessi “e beh, sì, da tifoso certo che mi aspettassi qualcosa in più. Ma anche lui se lo aspettava, eh”. La moglie Anna, lì...


Poker firmato Zalf Euromobil Désirée Fior nella terza edizione del Trofeo Giardino della Serenissima andato in scena sul circuito cittadino di Sacile (Pn): la gara friulana è stata decisa dopo pochi chilometri da una caduta che ha spezzato il gruppo....


Finale rocambolesco nel Trofeo Montelupo-Citta della Ceramica, riservato ai dilettanti élite under 23, ed organizzato dal Team Malmantile con il patrocinio del Comune. Al comando della gara in vista del traguardo un plotoncino di una dozzina di corridori che orami...


Due azzurri, reduci con la Nazionale Italiana guidata dal c.t. Rino De Candido dalla Corsa della Pace nella Repubblica Ceca (Tiberi ha vinto due tappe e Della Lunga è giunto secondo in una frazione) ai primi due posti del 22°...


Non ha deluso le aspettative il primo week end dedicato alla Mercedes Benz UCI World Cup XCO. I tifosi presenti sul tracciato tedesco di Albstadt e quelli collegati da tutto il mondo grazie a Red Bull TV hanno assistito a un cambio generazionale ai vertici...


  Se ne parla anche al Giro d’Italia: sicurezza. Non solo per i corridori in corsa, ma anche (ma soprattutto) per i ciclisti sulla strada. Quelli che vanno a scuola, al lavoro, al mercato, a spasso, a zonzo. E che...


Una partenza emozionante come di consueto, infarcita di fuochi d’artificio e inno di Mameli, ha inaugurato la Nove Colli 2019. Una spinta emotiva per tutti i 12.000 ciclisti per affrontare la decana delle granfondo.Senza dimenticare la clemenza del tempo che...


Ci sarà anche il neozelandese Campbell Stewart, campione del mondo in carica dell’omnium, fra i protagonisti più attesi della prossima 6 Giorni delle Rose Internazionale, in programma al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola dal 6 all’11 giugno. Classe 1998, a...


Si parla sempre più di assistenza elettrica e di mobilità sostenibile, due concetti che abbiamo imparato a trovare affiancati sotto l’unico ombrello chiamato e-bike. Wilier Cento1 Hybrid allarga i confini che riguardano il canonico utilizzo di una bici da corsa...


La N.U.V.I (Nova Unione Velocipedistica Italiana) ha per fine la promozione, la tutela, lo sviluppo e la diffusione del Ciclismo Storico con particolare riferimento ai primi anni del ‘900, incentivandone lo studio, la cultura, e la pratica. Come risaputo, il...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy