DOSSIER SICUREZZA. SALVATO: «TANTE PAROLE MA NIENTE FATTI» - 3

STORIA | 12/01/2019 | 07:41
di Alessandra Giardini

Con la fondazione che porta il nome di suo fratello Michele, Marco Scarponi sta portando avanti un progetto dedicato alle scuole che si chiama «Precedenza alla Vita». Intanto sta lavorando, con Subwaylab, a un documentario che ha il titolo provvisorio di «Gambe», riprendendo lo struggente saluto a Michele che Marco lesse al suo funerale, «gambe che si sono nutrite di catechismo, di feste, di carnevali, quando ancora ci si riuniva mesi prima per fare i carri, feste dell’uva, interminabili ore nella scuola di Sant’Ignazio, di fughe in bicicletta fino al bar per un ghiacciolo, gambe e pranzi di comunione in casa, gambe e vecchie scuole medie, gambe e futuro, lungo, lontano, prospero». Il documentario tratterà i temi che la Fondazione sta portando avanti: la memoria, l’utenza fragile della strada, il ciclismo, i familiari delle vittime e la comunicazione riguardo la sicurezza stradale. Non racconterà la vita di Michele Scarponi, ma la nascita della Fondazione. Sabato 19 a Filottrano ci sarà Il KilometroZero della Fondazione, un evento pensato per incontrare la cittadinanza mostrando risultati e progetti, mentre la sera in teatro ci saranno due ct che volevano bene a Michele, Davide Cassani e Roberto Mancini.
  
Purtroppo la strage di corridori non si ferma. Al dolore per Michael Antonelli, il ragazzo di San Marino della Mastromarco Sensi Nibali vittima di una rovinosa caduta il giorno di Ferragosto durante la Firenze-Viareggio, si è aggiunto a dicembre il dramma di Samuele Manfredi, il diciottenne ligure travolto mentre si allenava sulle strade di casa. A marzo dell’anno scorso aveva vinto la sua prima corsa in Romagna, a Solarolo, la settinana dopo aveva vinto con una lunghissima fuga la Gand-Wevelgem e in aprile era arrivato secondo alla Roubaix juniores, con la maglia azzurra della nazionale. Adesso per lui, come per Michael, possiamo soltanto pregare.
  
I corridori professionisti italiani, riuniti nell'ACCPI, hanno promosso la campagna #tifatecierispettateci. Il presidente Cristian Salvato insiste perché usiamo le sue parole senza mediazioni. «Al funerale di Michele Scarponi le massime autorità del nostro paese e del mondo dello sport avevano promesso un intervento concreto, invece non è successo niente: si sono fatti belli quando erano sotto gli occhi di tutti, perché era successa una disgrazia. Chi non ha mantenuto gli impegni che si era assunto è un delinquente, così come è un assassino chiunque firma per la realizzazione di una nuova strada senza pensare a chi la percorrerà in bici o a piedi». Presto partirà la raccolta di firme online per una legge «salvaciclisti» effettiva. E l’anima sarà ancora una volta Marco Cavorso, che ha perso suo figlio Tommy, 14 anni, ucciso da un’auto.

3 - fine

ARTICOLI CORRELATI

DOSSIER SICUREZZA. L'URLO DI MARCO SCARPONI: «FERMIAMO LA STRAGE»

DOSSIER SICUREZZA. MARINA ROMOLI, LA DONNA CHE LOTTA PER GLI ALTRI

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

  In forma è in forma. È pure bello tirato e di buon umore. Beppe Saronni si aggira per gli uffici di Magnago con passo svelto e colpo d’occhio da fuoriclasse: guarda, osserva, indica ciò che va sistemato. Coordina e...


Le bici ibride sono adatte a molteplici situazioni: sono perfette per fare sport, per i brevi spostamenti, per l'avventura, per il tempo libero e in molti altri casi. Se si cerca una bici ma non si sa quale sia quella...


Forse sarà il suo colore preferito, quello azzurro, perché dallo scorso anno non smette di indossarla. È alla quarta convocazione in nazionale juniores in meno di un anno solare. Oltre ai successi invernali nel Ciclocross, Alessandro Verre ha saputo dar...


L'olandese Tom Dumoulin ha subito "un piccolo intervento chirurgico" al ginocchio ma ha già ricevuto il via libera dei medici per ultimare in altitudine la preparazione in vista del Tour de France. Lo riferisce la Sunweb in un comunicato. Dumoulin,...


Giro di boa di metà giugno per l'Oscar tuttoBICI Professionisti Gran premio Vittoria con Elia Viviani che contuìinua la sua corsa al comando della nostra challenge inseguito da Vincenzo Nibali che lo segue a 300 punti di distanza. Naturalmente la...


Matteo Fontana è pronto ad entrare nel vivo della sua stagione di triathlon. Il 26enne di Carate Brianza difende i colori del Team Losa, storica azienda di telai di biciclette, fondata nel 1960 da Gottardo Losa e gestita ora dal nipote Massimiliano. Fontana è...


 Il lunedì post granfondo è sempre molto difficile per il comitato organizzatore della Sportful Dolomiti Race di Feltre (BL) guidato da Ivan Piol: tutto da finire di sistemare, pulire, riordinare. Anche se Piazza Maggiore e le strade di Feltre erano già...


Il suo ritorno in patria: l’Italia. Il suo ritorno alla vita: la bicicletta. Il suo ritorno alla passione: il ciclismo. Il suo ritorno alla professione: il corridore. Il suo ritorno al futuro: la vittoria. “Coppi 1945, una primavera a Roma!”...


Si è corso ieri a Calci nel Pisano, il “2° Trofeo Valgraziosa – Memorial Alberto Cecconi”. Durante la Giornata Rosa promossa dalla Società M.B. Victory Team, Juniores, Allieve ed Esordienti hanno gareggiato in tre diverse gare. La prima competizione è...


  Ieri siamo partiti da Buonconvento che è la patria del ciclismo amatoriale e la patria dell’Eroica da anni e come vi avevo anticipato ieri, prima della partenza c’è stata la premiazione della maglia nera, il nostro Giulio Masotto, che...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy