PAOLA PEZZO, I 50 ANNI DI UN MITO

STORIA | 08/01/2019 | 11:15
di Bibi Ajraghi

È uno dei miti assoluti dello sport italiano e oggi taglia il traguardo dei primi 50 anni: Paola Pezzo - prima campionessa olimpica della storia nel cross country (titolo conquistato ad Atlanta nel 1996) e capace poi di bissare il trionfo quattro anni più tardi ai Giochi di Sydney - festeggia un compleanno importante e merita un augurio speciale.


Campionessa straordinaria, strappata allo sci di fondo per motivi che lei stessa non ha mai saputo bene e approdata per caso alla mountain bike, la ragazza di Bosco Chiesanuova ha scritto in sella alla bici pagine assolutamente straordinarie.


«Nel 1996 ai Giochi indossavo il classico abbigliamento da uomo, faceva caldo e mi venne spontaneo abbassare la zip della maglietta. Ma la notorietà creata a causa del mio decolleté mi diede fastidio, si parlava più di quello che della mia impresa e della fatica fatta per conquistarla» racconta Paola a Cosimo Cito in una bella intervista pubblicata nell'edizione odierna di Repubblica.

Oggi Paola gestisce una scuola di mountain bike a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, e collabora con il liceo scientifico di Brenzone sul Garda, dove il ciclismo è materia di studio per tutti e cinque gli anni di corso. È sposata con l'ex professionista Paolo Rosola, direttore sportivo della Gazprom Rusvelo, e segue i suoi ragazzi, Kevin che ha 16 anni sta per iniziare la sua avventura nel ciclismo su strada con la Ausonia Pescantina dopo aver corso tra mtb e ciclocross, e Patrick, che ha 11 anni ed è portiere nelle giovanili del Chievo. I ragazzi portano il doppio cognome, Pezzo Rosola, e con una mamma come Paola, in fondo è giusto così.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il nuovo leader della Vuelta di Spagna è l'ecuadoriano Richard Carapaz, che ha tolto a Primoz Roglic la maglia rossa della classifica generale. Adesso il corridore della Ineos Grenadiers è al comando della corsa con un vantaggio di 18” su...


Caro Nibali, finisce qui il calvario. Per te e per noi. Non neghiamolo: si avverte anche un certo senso di liberazione. In un Giro nato di suo già parecchio sconclusionato, per i motivi inevitabili che sappiamo, s'è dovuto incassare pure...


D come dubbio. Nel senso di incertezza, dilemma. Al Giro ne sono stati sollevati di continuo: la maggior parte sono rimasti sospesi in aria. Bellino è il direttore generale di Rcs o un giudizio tecnico su questo Giro? Perché si...


Tao Geoghegan Hart ce l’ha fatta, ha vinto il Giro d’Italia. I pronostici non avevano sbagliato, sulla carta veniva dato come netto favorito nei confronti di Jai Hindley e alla fine la strada lo ha confermato. Una crono incredibile, la...


Palermo, Camigliatello Silano, Valdobbiadene e Milano: Filippo Ganna firma uno straordinario poker in un Gior d’Italia che non potrà mai dimenticare e che lo consacra tra i grandi. Per la prima volta, dopo aver divoratouna pizza nella lunga attesa sulla sedia...


Vincenzo Nibali ha chiuso il suo Giro d'Italia con il trentesimo posto nella cronometroa 1'27" da Super Ganna e con il settimo posto finale a 8'15" dal sorprendente vincitore Tao Geoghegan Hart. «E’ stato un anno difficile, complicato, nel quale...


Jai Hindley è lo sconfitto di giornata, anche se il suo Giro d’Italia è stato davvero eccezionale. «Ovviamente in questo momento sono molto deluso e il risultato è difficile da accettare. Ma sarò sempre orgoglioso di quello che ho fatto...


Ion Izagirre mette a segno il colpaccio nella sesta tappa della Vuelta, la Biescas - Sallent de Gállego. Aramón Formigal di 146. km. Lo spagnolo della Astana è stato il migliore sui Pirenei spagnoli, è entrato nella fuga che ha...


Al termine dell'edizione 103 del Giro d'Italia il presidente Renato Di Rocco ha commentato: "Milano ha accolto il Giro con un disciplinato entusiasmo, dimostrando ancora una volta la maturità del pubblico del ciclismo. La corsa rosa ci dice che lo...


Tao Geoghegan Hart è il re del Giro d'Italia, Filippo Ganna firma il poker di vittorie. È questo il verdetto della crono decisiva della corsa rosa: i 15, 7 chilometri della Cernusco sul Naviglio-Milano hanno regalato al campione del mondo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155