CONSULTO IN CASA NIBALI: «ANDIAMO SEMPRE MEGLIO, LA VUELTA SI AVVICINA»

PROFESSIONISTI | 10/08/2018 | 18:59
di Guido La Marca

Un summit per fare il punto della situazione, per valutare il decorso operatorio e verificare assieme a Vincenzo Nibali il cammino da percorrere verso il pieno recupero. Tutti a casa dello Squalo, a Lugano, dove il siciliano ormai vive da anni con Rachele e la piccola Emma Vittoria. Sul posto c’era già Michele Pallini (è li da ieri con la famiglia e ci resterà fino al 18, ndr), l’amico di una vita, il massofisioterapista che da anni accarezza i muscoli del nostro campione, ne respira l’umore e ne sente la vibrazione del cuore. Oggi si sono presentati anche il dottor Emilio Magni, che ha affrontato fin dalla caduta sull’Alpe d’Huez lo stato di crisi del siciliano. Con lui anche l’osteopata Gianluca Carretta e l’allenatore di sempre Paolo Slongo.

«Abbiamo anche fatto un test su uno strappo attorno a Mendrisio – ci ha spiegato Paolo Slongo, che in serata è tornato verso casa, in Veneto -. Niente di particolare, ma un test che abbiamo svolto per vedere a che punto siamo e per avere una base su cui ragionare e confrontarsi anche nei prossimi giorni. Come abbiamo trovato Vincenzo? Benino, più sereno e proiettato in avanti. Lamenta qualche piccolo fastidio muscolare nella zona operata, ma non è nulla di preoccupante, anche lui si sta accorgendo che ogni giorno che passa è sempre meglio. Poi è stato anche manipolato da Carretta, prima e dopo l’uscita in bicicletta. Un primo “intervento” sulle faccette vertebrali, che sarà probabilmente ripreso tra qualche giorno. Il programma? È chiaro che resta lo stesso: noi stiamo lavorando e ragionando in chiave Vuelta. Ma è necessario avere cautela solo perché il lavoro da svolgere è tanto, e dobbiamo ragionare giorno dopo giorno. Con assoluta calma e serenità».

Soddisfatto dell’incontro anche il dottor Emilio Magni. «C’è moderato ottimismo, ma è anche giusto rimanere con i piedi ben saldi per terra – spiega -. Tutto sta procedendo secondo i programmi più rosei. Vincenzo lamenta qualche disturbo all’emitorace destro, ma ogni giorno va sempre meglio. È arrivato anche a fare quasi quattro ore di bicicletta, e per il momento, in accordo con Paolo (Slongo, ndr) il lavoro è solo mirato a fare ore di sella, senza lavori specifici. Poi, tanto, ogni giorno ci si sente e si valuta la situazione».

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Si fa sempre più chiara la rosa per la stagione 2019 della Work Service Videa Coppi Gazzera. Dopo l'annuncio dell'arrivo dei tricolori juniores della cronometro a squadre Davide Boscaro, Marco Viero e Piero Dissegna, la squadra del presidente Renato Marin...


Un gravissimo lutto ha colpito la famiglia del ciclismo: si è spento questa mattina, infatti, Adriano Borghetti, vicepresidente del Comitato Regionale Lombardo. Sessantacinque anni, milanese di Rho, dirigente appassionato e competetente, nello scorso mese di marzo aveva ricevuto dal Coni...


Operazioni in entrata e in uscita per il Team Sunweb. Dal prossimo anno al team tedesco approdano infatti l'esperto belga Jan Bakelants (in questa stagione alla AG2r) ed il ventiseienne danese Asbjorn Kragh Andersen (dal Team Waoo), che raggiunge così...


Pascal Ackermann è stato il più veloce nella volata che ha deciso la seconda tappa del Tour of Guangxi, corsa di chiusura del World Tour. «Lo sprint è stato molto caotico. Nel finale ho perso il mio ultimo uomo, Rudiger...


Parla sempre più italiano la Polartec Kometa Continental grazie all’ufficializzazione dell’arrivo di Samuele Rubino. Il corridore piemontese (Novara, 29 gennaio 2000) fa il salto nella struttura professionale della Fundación Alberto Contador provenendo dalla LVF.Attuale campione italiano, Rubino è stato uno...


Giovedì 18 ottobre, presso l’Istituto Omnicomprensivo di Amatrice, sarà presentato il progetto di scuola di ciclismo promosso da Pedala Per Un sorriso Onlus grazie alla raccolta fondi della ormai celebre pedalata nel centro di Roma. Saranno consegnate 30 mountain bike,...


Una freccia tedesca sotto la pioggia cinese. Il campione di Germania Pascal Ackermann ha vinto allo sprint la seconda tappa del Tour of Guangxi precedendo nell'ordine gli olandesi Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen, vincitore ieri della frazione inaugurale. Era la...


Caro Direttore, è proprio vero: in materia di ANTIDOPING non c'è cruna d'ago che tenga quando, a tutti costi, vi si vuol far passare... un cammello. L'accostamento evangelico sarà anche improprio, ma rende efficacemente l'idea. Proprio nei giorni scorsi una...


Selle San Marco produce e commercializza selle per biciclette da oltre 80 anni. Nata nel 1935, l’azienda si è evoluta nel tempo e oggi è uno dei più importanti players internazionali nel mondo del ciclismo. Grazie all’heritage storico e alla...


Il primo grande successo canoro di Dino Zandegù fu al Giro delle Fiandre del 1967: vinse, salì sul podio, vide un gruppo di italiani che sotto un misto di pioggia e neve lo festeggiavano e, invitato dal telecronista Adriano Dezan...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy