BENNETT: «DOVEVO RIPAGARE IL LAVORO DELLA SQUADRA»

GIRO D'ITALIA | 17/05/2018 | 17:09

Trionfo di Sam Bennett (Bora Hansgrohe) a Imola, che pareggia il conto con Elia Viviani. 2 tappe a testa per i velocisti più forti di questo Giro d’Italia, che ora sono davvero vicini anche nella sfida per la maglia ciclamino. «La squadra ha fatto un ottimo lavoro, i miei compagni hanno speso fin dai primi metri per tenermi coperto, dovevo ripagarli. Nel finale ci sono stati alcuni attacchi, quando ho visto gli ultimi due corridori in avanscoperta sul rettilineo finale, ho solo pensato di andare, sperando di farcela a riprenderli. E ce l’ho fatta. Ho rischiato. Non pensavo la linea del traguardo fosse così lontana, ma non mi sono fatto sfuggire la vittoria» commenta l’irlandese dopo aver ricevuto il bacio della compagna Tara, a cui un mese fa ha chiesto di diventare sua moglie.

L'irlandese che già aveva vinto a Praia a Mare, si è concentrato sulle domande in conferenza stampa. A fondo pagina il file audio per ascoltare la sua viva voce.

Hai provato a scattare prima, nonostante fossi favorito, come mai?
«Volevo essere sicuro di essere davanti per evitare eventuali cadute e volevo prendere la discesa in testa. Alcuni corridori scivolavano un po’ e non volevo rischiare».

Hai sprintato da solo anche se avevi compagni con te.
«Sì, perché i miei compagni hanno lavorato molto duro in questa frazione e in discesa sono andati fortissimo per raggiungere il traguardo a gruppo compatto. Io sono partito presto per chiudere il gap, sinceramente non pensavo che il traguardo fosse così lontano. Ma per fortuna ho avuto buone gambe e sono riuscito a tenere fino in fondo e a vincere».

Quanto ha inciso avere già vittoria nel tuo carniere in questo Giro?
«Se non avessi avuto già una vittoria molto probabilmente avrei aspettato di più per questa volata. Sì, avere già un successo alle mie spalle mi ha dato più sicurezza nei miei mezzi e al tempo stesso anche la forza di rischiare nel finale per attaccare un po’ prima»

Pensi che la maglia ciclamino sia un obiettivo ora che il gap si ridotto?
“Il mio obiettivo rimane quello di vincere le tappe e se mi devo impegnare negli sprint intermedi perdo troppe energie. Quindi mi concentro sulle volate a partire già da domani».

Da Imola, Diego Barbera

Copyright © TBW
COMMENTI
Dilemma
18 maggio 2018 06:32 Mac75
Mi chiedo dovè questa squadra quando ha bisogno sagan!!? Ha ha ha

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Lorenzo Balestra del Team F.lli Giorgi ivsitalia.com fa il vuoto nella classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Nove Colli e guida ora con 30 punti di vantaggio sul toscano Giorgio Butteroni (Ciclistica Cecina) e con 35 sul marchigiano Gianmarco Garofoli della...


Sonny Colbrelli, portacolori del Team Bahrain Merida, è stato protagonista di un’ottima prova ad Amburgo nella classica gara riservata ai velocisti e che ha visto trionfare per la seconda volta consecutiva il campione italiano Elia Viviani.Per lui una corsa d’attacco...


La formazione #YellowFluoOrange attende la prima edizione della Veenendaal - Veenendaal Classic femminile, in programma oggi. Questa classica in linea, che per molti anni è stata riservata ai soli atleti uomini,  si disputa sulla distanza di 136.8 km attorno alla cittadina...


Con la maglia di campionessa europea sulle spalle, Marta Bastianelli allunga in testa alla classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Alé. E al secondo posto si insedia la campionessa del mondo della corsa a punti Maria Giulia Confalonieri. Dietro di loro...


La giornata trionfale degli azzurri continua. Gloria Scarsi mette la firma sul terzo titolo europeo vincendo la medaglia d’oro nello Scratch juniores. La giovanissima savonese, della Valcar PBM, batte in finale la belga Shari Bossuyt e la russa Anastasia Lukashenko....


Ha atteso il rientro del suo papà dal Benelux dove è stato impegnato nel Binck Bank Tour per nascere Liam, figlio di Ronny Baron, il meccanico della Bahrain Merida, e di mamma Maila. A dare la notizia è stato nonno...


Andrea Villanti, ventunenne ciclista della piccola formazione dilettantistica toscana Polisportiva Tripetetolo, è stato condannato dall’Uci a quattro anni di squalifica.Il 25 marzo scorso, Villanti era in gara nel Criterium di Monaco (per lui era arrivato il quarto posto) e era...


Nella finale tutta azzurra dell'inseguimento individuale femminile Marta Cavalli conquista la medaglia d'Oro in 3'23"303 battendo la connazionale Martina Alzina (3'39"993) che già aveva superato nettamente nelle prove di qualificazione. Bronzo per la russa Natalia Studenikina (3'34"446). Forza e determinazione sono state...


Grande spettacolo nel tradizioale Gp Stad Zottegem, corsa belga il cui tracciato propone diversi muri delle Fiandre. A conquistare il successo è stato Jérôme Baugnies della Wanty-Groupe Gobert che in uno sprint a due ha avuto la meglio sul connazionale...


Emozioni allo stato puro. Non ci sono altri termini per descrivere la nuova vittoria di Michele Corradini che a 48 ore di distanza dal successo al Giro del Casentino oggi ha concesso il bis conquistando anche il 50° Trofeo Chianti...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy