MARTIN ATTACCA: È IN GIOCO LA CREDIBILITÀ DI TUTTI

PROFESSIONISTI | 14/12/2017 | 09:43
Tony Martin tuona contro le istituzioni del ciclismo e la gestione del caso Froome. Il tedesco della Katusha, da sempre uno dei più determinati nel combattere il doping, affida ai social network un messaggio durissimo: «Sono infuriato. Nella gestione del caso Froome sono stati utilizzati due pesi e due misure. Gli altri atleti che hanno avuto problemi sono stati bloccati immediatamente dopo il primo risultato non negativo. A Froome e alla sua squadra, invece, l’Uci ha concesso il tempo di organizzarsi e di spiegare. Non ricordo che sia mai avvenuto in passato, è uno scandalo e lo è ancora di più il fatto che abbia potuto partecipare al campionato mondiale a cronometro».

E ancora: «L’impressione che ho io e che ha l’opinione pubblica è che si stia cercando in qualche modo una via di uscita. Ma chiedo: Froome e la sua squadra godono di uno status speciale? Questo modo di procedere nuoce gravemente alla lotta contro il doping che tanti corridori, come Marcel Kittel ed io, sosteniamo da tempo. La credibilità nostra e di tutto il nostro sport è in gioco, c’è bisogno di un approccio coerente e trasparente da parte dell’Uci ma in questo caso non lo abbiamo visto».

Copyright © TBW
COMMENTI
Tony Martin come non essere d'accordo?
14 dicembre 2017 13:07 maurocip
Da oggi Tony Martin ha un nuovo tifoso.
L'ipocrisia e la tendenza ad usare la mannaia o la piuma da parte dell'UCI stanno rendendo il ciclismo sempre più simile alla Formola 1 ed alle leggi variabili della FIA.
Bravo Tony!

ED IO.........
14 dicembre 2017 14:23 ewiwa
ed io sono un altro tifoso che acquisisce Tony Martin.
Quello che dice lo sposo in toto....è la verità e nel ciclismo ( ma direi nello sport in genere) il doping ha due velocità tremendo per gli sfigati , protettivo per i campioni o presunti tali ( p.es. Armstrong mica lo abbiamo visto fare un grande giro pulito? è stato sempre dopato quindi è campione baro)solo ipocrisia e questa di froome (minuscolo) è l'ennesima storia...anzi direi storiaccia.
Tutti hanno condannato e calpestato Danilo Di Luca il quale però disse una verità che fa male e non viene considerata: Mi dopavo perché lo facevano tutti.
L'UCI si sta coprendo di ridicolo altro che lotta al doping...si lotta al doping a CACCIA DEI "CRETINI" SFIGATI.

Caro Tony
14 dicembre 2017 19:34 bove
Caro Tony Martin, hai perfettamente ragione. A casa mia però si dice "hai fatto 30? allora fai 31". Sei convinto che Sky stia avendo un trattamento di favare? Benissimo allora alla prima gara in cui ti troverai alla partenza con Froome, tu e gli altri convinti come te, vi dovete presentare sulla linea di partenza, incrociare le braccia e NON PARTIRE. Basta con le dichiarazioni Twitter, passiamo ai fatti.

senti chi parla.....
14 dicembre 2017 20:23 vespa
nessuno e'credibile...il giorno che le medie caleranno allora la gente tornera' a CREDERE a questi SIGNORI

Tony martin
14 dicembre 2017 20:44 servis68
Sei un grande, anche se non lo leggerai mai, volevo comunque dirlo

certo che può leggere
15 dicembre 2017 12:48 bove
certo che può leggere. Inviatelo anche qui
https://www.facebook.com/tonymartin.procyclist/?ref=br_rs

PER VESPA
15 dicembre 2017 18:33 ewiwa
Bravissimo hai detto l'unica verità inconfutabile e che è la prova regina che il doping esiste:"il giorno che le medie caleranno allora la gente tornera' a CREDERE a questi SIGNORI" ( ho fatto copia ed incolla delle tue parole) ed io aggiungo e vuol dire che il doping si sta debellando.
froome ( minuscolo) ha vinto l'ultimo Tour battendo la media record di Armstrong
....ma allora di che stiamo parlando!!!!!!!!!!!!!!!!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Superba prova della atleta trevigiana di Cimadolmo nella Classica olandese sulle colline del Limburgo, prova di apertura del Trittico delle Ardenne. Decisivo è stato l'ultimo passaggio sul Cauberg a meno di tre km dal traguardo: sull'erta finale l'attacco di Kasia...


L'edizione 2019 del TotA prende il via da Kufstein con una tappa dal profilo altimetrico accidentato anche se priva di lunghe salite. La frazione d’apertura si articola in due circuiti distinti: un primo, di circa 34, 5 km, da percorrere...


Il Tour of the Alps che scatta oggi, riporta l'attenzione sulla Ciclismo Cup. In attesa di conoscere se in palio ci sarà o meno anche per l'anno prossimo una wild card per il Girod'Italia, la classifica vede al comando la...


Se il weekend di Pasqua nel ciclismo professionistico rappresenta da sempre un crocevia fondamentale della stagione con le “classiche del nord”, nel mondo U23 il primo momento della verità coincide con i grandi appuntamenti internazionali in Italia. Il Giro del...


Ragazzi, Van der Poel è un fenomeno! Il capolavoro messo sui pedali ieri all’Amstel Gold Race è un numero che rimarrà decisamente negli annali del ciclismo che conta, questo è sicuro. In sella alla sua Canyon Ultimate Van der Poel...


  Finale emozionante nella “Primavera Cup in Memoria di Luciano Andreazzoli” e momento drammatico quando dietro all’ormai imprendibile vincitore Pietro Aimonetto della Bustese Olonia si lottava per il secondo posto in un gruppo di 40 corridori. A cento metri dalla...


Giovanissimi, esordienti e allievi sono ancora al centro del progetto 2019 dell’Alma Juventus Fano. Sono ottime basi per programmare e avviare al meglio la stagione con ottime prospettive e con un organico collaudato e rinforzato in tutti i settori, il...


  Un podio tutto toscano per la seconda edizione della Resceto Cup per allievi che ha preso il via dalla zona di Avenza a Massa, e si è conclusa ai quasi 600 metri di altitudine di Resceto, piccolo quanto grazioso...


Pretattica, ma non troppo. Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) e Chris Froome (Team Sky) sono stati i grandi protagonisti della giornata di vigilia del 43° Tour of the Alps, tenutasi a Kufstein Domenica 21...


Esce a testa alta la Sangemini Trevigiani Mg.Kvis Vega dalla corsa a tappe internazionale Belgrade-Banja Luka (Bosnia Erzegovina) del calendario UCI Europa Tour 2.1.Dario Puccioni ottiene il settimo posto nella classifica generale a soli 10" dal polacco Franczak, vincitore della...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy