BARDIANI CSF. Guardini: «Che strano essere il più vecchio...»

PROFESSIONISTI | 07/12/2017 | 09:00
Siede a capo tavola ed è l'unico atleta a tenere un discorso alla prima cena ufficiale del team per augurare alla Bardiani CSF un super 2018. Andrea Guardini è uno dei nuovi arrivati nella squadra della famiglia Reverberi, ma si comporta già da capitano. In effetti con i suoi 28 anni è l"anziano" di questo gruppo di giovanissimi (età media 23,5 anni) e quello che finora ha vinto di più. 
«Con Bruno Reverberi ci siamo piaciuti a pelle, il primo giorno che ci siamo incontrati ho avvertito la sua fiducia e in quattro e quattr'otto abbiamo firmato il contratto. Mi ha convinto perché mi ha voluto per due anni e mi ha stimolato con un'ottima tabella premi, nonostante arrivassi da una stagione non proprio esaltante. Con un ambiente più familiare rispetto a quello che mi hanno offerto in passato team World Tour come Astana o UAE potrò più facilmente esprimere il meglio che c'è in me. Ne è convinto Bruno e ne sono convinto anche io» ci racconta Andrea. 
«Prima impressione nell'incontrare il nuovo team? "Cavoli sono il più vecchio". Bruno mi chiama "giovane" e lo sono, ma ormai ho alle spalle 7 anni nella massima categoria e posso trasmettere la mia esperienza ai più piccoli, negli occhi dei quali vedo la stessa voglia di mettermi in mostra che avevo all'inizio io. Voglio dar loro una mano per evitare che commettano qualche errore, come posso aver fatto io in passato, e trarre il massimo per me stesso. Inizierò a febbraio al Dubai Tour e dovrò partire forte, tra febbraio e marzo avrò tante occasioni adatte alle mie caratteristiche. Per farmi trovare in condizione andrò ad allenarmi a Gran Canaria, a casa le temperature sono già troppo basse per allenarsi. Investirò su me stesso per mettere nelle gambe un bel blocco di lavoro, prima del ritiro in Toscana organizzato dal team. Non voglio nascondermi: arrivo dall'annata più deludente della mia carriera, da quando corro in bici non mi era mai successo di non vincere, voglio riscattarmi il prima possibile e iniziare con il piede giusto l'avventura con la Bardiani CSF».

Giulia De Maio
Copyright © TBW
COMMENTI
Sono certo sia la scelta giusta.
7 dicembre 2017 11:31 Bastiano
Non si può essere diventati brocchi di colpo, Guardini ha solo fatto scelte sbagliate nella scelta dei team nei quali correre, andando giù di morale ed allenandosi pochissimo, ora finalmente ha capito che nelle Professional, un corridore come lui può avere le migliori opportunità.
Sono sicuro che saprà ricambiare al meglio la fiducia ricevuta.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Si annuncia spettacolare la prima edizione del nuovo corso del Deutschland Tour: al via ci saranno tra gli altri il vincitore del Tour de France Geraint Thomas, il secondo classificato Tom Dumoulin e Romain Bardet e poi gli eroi locali...


Il successo conquistato domenica a Scomigo (Tv) rappresenta l'ennesima conferma dell'ottimo lavoro svolto in questa stagione dalla General Store bottoli: una vera e propria annata trionfale, quella dei ragazzi del presidente Diego Beghini, nel corso della quale il sodalizio giallo-nero-verde...


Richie Porte è pronto per fare il suo ritorno alle corse sabato nella Vuelta a España. Il direttore sportivo Jackson Stewart spiega che Porte sarà affiancato da una squadra che vanta una grande esperienza e talento: «Per Porte questa è...


C’è poco spazio per rifiatare per la Bardiani-CSF impegnata in Francia. Archiviato il Tour du Limousin con il successo di Luca Wackermann nella seconda tappa, il #GreenTeam affronta ancora una prova a tappe, il Tour du Poitou-Charentes (UCI 2.1). Il...


La Trek-Segafredo punta su Bauke Mollema come capitano per la Vuelta. E accanto all’olandese ci saranno Markel Irizar, Gianluca Brambilla, Fabio Felline, Giacomo Nizzolo, Matthias Brändle, Nicola Conci e Kiel Reijnen.Il direttore sportivo Yaroslav Popovych spiega: «Arriviamo alla Vuelta con...


Lars Bak porta il suo carico di esperienza al servizio del Team Dimension Data for Qhubeka: il danese, 38 anni, ha firmato un contratto per la stagione 2019 e lascerà quindi la Lotto Soudal dove ha trascorso le ultime sette...


Raffica di rinnovi per la Bora Hansgrohe con tre corridori hanno firmato infatti fino al 2020: si tratta di Rafal Majka, Pawel Poljanksi e Jay McCarthy. «Sono molto felice di stare con BORA - hansgrohe per altre due stagioni. Gli ultimi...


Vincenzo Nibali ha ufficializzato la sua partecipazione alla 73/a edizione della Vuelta di Spagna. Il siciliano ha ottenuto il via libera dai medici dopo l'incidente all'Alpe d'Huez che lo ha costretto a ritirarsi dal Tour de France con una vertebra...


La campagna francese della Wilier Triestina - Selle Italia continua da domani con il Tour du Poitou Charentes che vedrà la squadra diretta da Serge Parsani e Tomas Gil correre cinque tappe in quattro giorni.Tre nuovi innesti rispetto al Tour...


Altro acquisto importante per la Groupama-FDJ: dopo Stefan Kung, anche il giovane svizzero Kilian Frankiny ha firmato infatti un contratto biennale. Vincitore del Giro della Valle d'Aosta 2016, il 24enne elvetico è professionista dal 2017.Scalatore dalle buone qualità, per il...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy