LE STORIE DEL FIGIO. QUELLI DELLA SIOF. GALLERY
 

LIBRI | 07/10/2017 | 07:47
E’ una “tranche de vie”, storia di vita realistica, in ottica ciclistica ma indicativa ed esemplificativa di un ambiente, di un’epoca, di un ciclismo d’altri tempi, la piacevole e documentata pubblicazione di Luciana Rota con il titolo I PORTA COLORI DELLA SIOF-Ricordi di valorosi ciclisti dimenticati.

Lo firma Luciana Rota, giornalista con specifico DNA ciclistico e di molteplici esperienze che, in un certo senso, “gioca in casa”, pur essendo nata a Milano, per usare una terminologia calcistica, con famiglia della provincia di Alessandria ma di provenienza orobica. E’ figlia di Franco Rota e nipote di Nino Rota, due fratelli e validi giornalisti specializzati in ciclismo che negli anni verdi delle loro carriere hanno ricoperto un ruolo importante nella storia della SIOF.

SIOF è l’acronimo indicativo di Società Italiana Ossidi Ferro che dal 1923 opera a Pozzolo Formigaro producendo pigmenti di colori. E’ stata fondata da imprenditori di origine bergamasca e, nel mondo del ciclismo, è conosciuta per la sponsorizzazione della formazione dilettantistica (l’aggettivo è però in un certo senso riduttivo della realtà) che aveva la sua base appunto a Pozzolo Formigaro, nelle terre dei campionissimi Cuniolo, Girardengo e Coppi che è stato il primo, per cronologia e qualità, vivaio del ciclismo italiano dagli anni antecedenti il 1940.

Un vivaio governato con regole familiari, vita spartana, mano ferma da Biagio Cavanna, il massaggiatore di lunghissima esperienza e forte personalità che non ha perso neppure quando una malattia lo condannò alla cecità. “Biasu” era il motore e la mente dell’iniziativa che formava corridori veri, duri che per imparare il mestiere frequentavano la sua cascina-collegio governata dalla moglie e con la figlia Ada, la vedova di Ettore Milano, ora impedita nella mobilità, ma lucida e presente. E lì si formavano, pedalando, sudando, imparando l’arte e i trucchi del mestiere, gli aspiranti professionisti che sognavano di entrare poi nell’orbita dei fedeli, anzi fedelissimi, di Fausto Coppi che si fidava dei giudizi e delle indicazioni di Biagio Cavanna.

Fra i più noti ricordiamo, oltre a Ettore Milano e Andrea “Sandrino” Carrea, per citarne alcuni fra i molti, Giovanni Meazzo, Luciano Parodi, Elio De Maria e tanti altri.
Piacevolissimo è il ritratto, inedito, del personaggio di Edda Carrea, sorella di “Sandrino” che ha condiviso vita e carriera del fratello con sua moglie Anna e il figlio Marco.

Luciana Rota, detta anche “Lucianina” o “Rotina”, ha ricercato documenti, personaggi, immagini (molte delle quali del “maestro” Vito Liverani), testimonianze per una rappresentazione scritta istruttiva e piacevole di una grande e bella storia di ciclismo e di vita con sentita prefazione di Roberto Livraghi, dirigente della Camera di Commercio di Alessandria.

Tanto per restare in tema il libro è edito dal Museo del Ghisallo Edizioni, prima opera della collana Storie di ciclismo, con gli apporti di vari enti e aziende che affiancano la struttura museale tanto cara a Fiorenzo Magni, del territorio del basso (ma solo per collocazione geografica) alessandrino, della Camera di Commercio di Alessandria nel quadro della sua rinnovata valorizzazione dei luoghi attraverso la bicicletta in tutte le sue espressioni anche tramite il rifondato Circolo Velocipedisti Alessandrino.
Per ulteriori informazioni: info@museodelghisallo.it

Giuseppe Figini

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Lorenzo Balestra del Team F.lli Giorgi ivsitalia.com fa il vuoto nella classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Nove Colli e guida ora con 30 punti di vantaggio sul toscano Giorgio Butteroni (Ciclistica Cecina) e con 35 sul marchigiano Gianmarco Garofoli della...


Con la maglia di campionessa europea sulle spalle, Marta Bastianelli allunga in testa alla classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Alé. E al secondo posto si insedia la campionessa del mondo della corsa a punti Maria Giulia Confalonieri. Dietro di loro...


Volata d'autore per Arnaud Demare sul traguardo di Cognac, dove si è conclusa la primna tappa del Tour du Poitou Charentes. Il portacolori della Groupama FDJ, perfettamente pilotato da Jacopo Guarnieri, ha battuto allo sprint Matteo Moschetti della Polartec Kometa...


Letizia Paternoster arricchisce la sua incredibile collezione di maglie e di titoli: la giovanissima trentina si è laureata infatti campionessa europea Under 23 dell'eliminazione. Come sempre a suo agio in questa prova che richiede astuzia, colpo d'occhio e grandi capacità...


È il britannico Matthew Gibson a mettere la propria firma sulla quinta tappa del Tour de l'Avenir, che ha portato il gruppo da Beaugency e Levroux: una frazione caratterizzata nel finale da numerose cadute, in una delle quali è rimasto...


La “Giornata Azzurra” a Monsummano Terme organizzata dal gruppo sportivo Stabbia Ciclismo ed imperniata sul quarto Trofeo Tuttomop F.lli Spinelli-Memorial Moreno Cipollini, si è aperta con le due gare per esordienti che prevedevano un circuito pianeggiante di dodici chilometri da...


Brent Copeland sta preparando la valigia: domani il team manager della Bahrain Merida volerà a Malaga con Vincenzo Nibali e gli altri corridori che disputeranno la Vuelta.«Vincenzo sta bene - spiega a tuttobiciweb il manager sudafricano - per quanto possa...


La formazione emiratina prenderà parte alla Vuelta a Espana (25 agosto-16 settembre) con una selezione ben bilanciata tra ciclisti che hanno dimostrato in passato una buona affinità con la corsa spagnola e giovani in grado di apportare freschezza ed entusiasmo....


L'ammiraglia della Giovani Giussanesi viaggerà fino in Portogallo. E' la prima volta che la squadra brianzola della categoria Juniores si spinge fuori fall'Italia per partecipare a una gara a tappe internazionale all'estero, la Volta a Portugal-Liberty Seguros appunto. Un invito...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy