SAGAN: DEDICATO A MICHELE E A MIA MOGLIE

PROFESSIONISTI | 24/09/2017 | 16:56
Non è solo un campione in sella, Peter Sagan, ma lo è anche giù di sella e lo confermano le sue prime parole da tricampione del mondo: «Non è stato facile vincere oggi, ero rimasto nel secondo gruppetto e c'è stato un momento complicato. Poi sono riuscito a risalire, a prendere la posizione e a dare tutto in volata. Chiedo scusa a Kristoff l'ho battuto proprio davanti alla sua gente, ma lo sport è così... E voglio dedicare questa vittoria ad un grande amico come Michele Scarponi, che domani avrebbe compiuto gli anni. Era un grande campione e sono vicino a sua moglie e ai suoi cari. E una dedica anche a mia moglie Kataryna che aspetta il nostro primo bambino».

a cura della redazione di tuttobiciweb
Copyright © TBW
COMMENTI
Sergio53
24 settembre 2017 17:29 Sergio53
Bravo Sagan,e anche questo mondiale niente medaglie,ma Viviani Ulissi dove erano,troppi bla bla Cassani.

Eccoci..
24 settembre 2017 17:54 Berna71
Quindi alla fine come doveva essere e\' stato ...grande nazionale fino al punto di inutilita\' poi al nocciolo della questione Niente e si che ci avevano detto che era la squadra piu\' forte di sempre%uD83D%uDE31%uD83D%uDE48..conseguenze x me Cassani a casa dopo ennesimo flop Di rocco non parliamone che e\' meglio poi diranno che non abbiamo i campioni ma insomma si credeva che Sagan manco in corsa fosse e invece ha fatto 200 mt e ha vinto alla grande....numero uno resto del mondo imbarazzante zero attacchi zero di tutto troppo comodo vincere a crono e poi sparire

Volata..........
24 settembre 2017 17:58 9colli
Logico che aspetti la volata, sei sconfitto in partenza !!! Con la squadra che avevamo, andava fatto un altro tipo di corsa, molto più dura, ma Cassani non è all'altezza !!! Cmq anche senza Sagan NON avremmo vinto!

Teste
24 settembre 2017 19:52 Calibano
Come al solito quando si perde tutti a chiedere la testa di qualcuno. Cassani è stato bravissimo. Ha messo Moscon (poi squalificato, ma non importa) nell'unico tentativo serio della giornata e portato Trentin (bravo Bettiol) a giocarsi la volata al meglio. Aspettarsi che Ulissi o Colbrelli potessero fare la differenza quando non ci sono riusciti corridori come Kwiatkowski, Alaphilippe o Van Avermaet mi sembra un po' pretenzioso. Avevamo una squadra in forma e abbiamo fatto bene, nei limiti delle nostre possibilità. Con una corsa più dura saremmo stati noi ad andare a fondo, mica Sagan.

Si è fatto tutto il possibile...bravi!
25 settembre 2017 09:49 AleC
Finiamo un Mondiale senza rimpianti.
Trentin ha reso al meglio, in una volata di gruppetto abbastanza folto ha perso solo dal migliore di questo decennio e da due velocisti di rango, ma mettendosene dietro altri.
Bravissimo Bettiol a chiudere buchi e tirare la volata.
Gli altri: Ulissi si è sacrificato nel tentativo di far selezione, Colbrelli ha avuto l\'onestà di non nascondere la sua reale condizione e di mettersi al servizio degli altri.
Su Viviani: era una carta da portarsi e giocare in caso di svolgimento soporifero. Se fossero arrivati in 50 invece che 26, e poteva succedere, ci saremmo mangiati le mani di non averlo portato a Bergen.
Secondo me da questa stagione il nostro movimento esce in crescita. Ci vorrà ancora un po\' ma i vari Trentin, Moscon, Bettiol, anche Colbrelli stanno salendo di livello, Viviani fuori dalla Sky potrá esplorare i suoi limiti, io ci metto anche Aru maglia gialla (ce ne siamo giá scordati?) e un Nibali ancora competitivo seppure in lieve calo.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Su un percorso completamente rinnovato rispetto alle passate edizioni, quelle che si sono concluse con la doppia scalata del Colle di Superga, torna in scena oggi la Milano-Torino che riscopre il suo vecchio ruolo di apripista per la Sanremo. Proprio...


Qualità e tecnicità sono due voci che precedono da sempre il marchio Assos e nessun appassionato ne fa mistero, posizionando spesso quanto prodotto dalla storica azienda svizzera ai primi posti delle proprie preferenze. Il completo Equipe RS rappresenta la punta...


Montegrotto Terme (Pd) riparte dal ciclismo con una volata lunga un intero mese. Il Campionato Italiano Juniores allestito dal Gs Work Service Brenta, inizialmente programmato per il 14 giugno scorso, si disputerà sabato 5 settembre.La macchina organizzativa condotta dal patron Massimo...


Il conto alla rovescia è terminato, tutto è pronto per la partenza del 77esimo Tour de Pologne - UCI World Tour che prenderà il via oggi dallo stadio Slaski di Chorzów con una tappa di apertura lunga 198 km. I...


Dopo la cancellazione della quasi totalità degli eventi in programma, l’agosto 2020 della categoria Under23-Elite si profilava come un mese desolante. La voglia di fare qualcosa per uscire dallo stallo di questa situazione, ha portato Gianni Pederzolli - team manager...


  Alla fine ce l'hanno fatta, correndo da grandi protagonisti anche l'ultima serata: Davide Plebani e Stefano Moro (Rosti) si sono aggiudicati al Velodromo "Attilio Pavesi" di Fiorenzuola d'Arda (Piacenza) la 23^ edizione della 6 Giorni delle Rose, con 100...


Italiani in bella evidenza anche sulle strade della Svizzera in quello che è stato il weekend di riapertura del grande ciclismo. Domenica a Isikon, alle porte di Zurigo, infatti, il Velo Club Mendrisio ha potuto festeggiare il terzo posto...


  E’ alto e magro, maldestro e sbadato, ottimista e fedele. Non a caso è un cane. Però cammina su due piedi e non a quattro zampe, è nato negli Stati Uniti, parla inglese (anche italiano, e chissà quante altre...


Davide Cimolai è pronto per le corse di casa. Il corridore classe 1989 della Israel Start Up, dopo un ottimo quarto posto alla Vuelta a Burgos sul traguardo Roa, la scorsa settimana, adesso vuole dimostrare le sue capacità in Italia....


Nel cuore della splendida Rocamadour, uno dei più bei villaggi del Lot, Benoit Conefroy ha conquistato uno splendido successo, mettendo la sua firma sulla tappa conclusiva della Route d'Occitanie. La frazione è stata animata dalla solita lunga fuga che ha...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155