Mondiali: nasce il progetto Firenze 2013

| 29/09/2008 | 14:31
A poche ore dal termine dei Campionati del mondo di ciclismo su strada Varese 2008, c’è già chi pensa alla prossima rassegna iridata “Made in Italy”. A margine del Mondiale varesino, l’assessore allo sport del Comune di Firenze, Eugenio Giani, accompagnato dall’ex campione Michele Bartoli, ha incontrato infatti il presidente della Federciclismo Renato Di Rocco, il membro del direttivo UCI Vittorio Adorni ed il direttore generale di Varese 2008 Gabriele Sola. E’ stato delineato un obiettivo intrigante: portare i Mondiali di ciclismo su strada a Firenze. «Stiamo progettando una candidatura per il 2013» dichiara Giani. «La nostra città avrebbe tutte le carte in regola per allestire un evento unico, sia dal punto di vista tecnico sia per la cornice che saprebbe offrire. Penso alla possibilità di proporre un percorso che abbracci Fiesole, il cui sindaco mi ha garantito la piena disponibilità ad un progetto condiviso. Alfredo Martini, leggenda vivente del nostro ciclismo, è già al corrente di questo sogno: sappiamo di poter contare sul suo apporto di esperienza ed entusiasmo». Con Giani era presente a Varese l’ex campione Michele Bartoli: «Il Mondiale a Firenze rappresenta un progetto affascinante» osserva. «I percorsi sarebbero un inno al ciclismo ma anche alla bellezza. E, se si corresse su un circuito disegnato intorno alla salita di Fiesole, il livello tecnico dell’evento sarebbe garantito». Gabriele Sola, direttore generale dei Mondiali in corso a Varese (che nel 2005 coordinò proprio la candidatura varesina, vincente rispetto a quella di Lucca e Viareggio) ammette che «uno tra gli argomenti che allora furono portati con maggior convinzione dal comitato promotore toscano fu il non aver mai potuto celebrare un Mondiale di ciclismo in questa terra, la cui vocazione ciclistica è nota a tutti. Mi piacerebbe, ora, contribuire a portare la rassegna iridata in Toscana. L’intesa con Giani è stata immediata e l’amicizia con Bartoli un ulteriore motivo di entusiasmo. Firenze può vincere il suo Mondiale». La candidatura di Firenze per i Mondiali di ciclismo su strada 2013 potrebbe essere formalizzata in tempi brevi: «Faremo presto il punto sulla costituzione del comitato promotore» conclude Giani. «Vorrei che tutto fosse pronto in qualche settimana per una sfida tanto impegnativa quanto intrigante…».
Copyright © TBW
COMMENTI
Progetto Firenze 2013
30 settembre 2008 07:12 giulia92
L'assessore Giani, dovrebbe chiamare come consulente un Fiorentino doc non Bartoli, io propongo Francesco Casagrande che comunque è amico di Bartoli e deve per ciò che ha dato agli sportivi fiorentini essere inserito di diritto nel comitato organizzatore

Maurizio Benucci

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Anna Van der Breggen è abituata apodi e maglie importanti ma l'emozione risce sempre a far capolino sul suo volto: «È davvero bello essere qui e poter correre il mondiale: anche se c’è meno gente lungo le strade e al...


Ci sono "progressi significativi" nelle condizioni di Alex Zanardi, a fronte dei quali "i medici ribadiscono, comunque, il permanere di un quadro clinico generale complesso, sulla cui prognosi è assolutamente prematuro sbilanciarsi". E' quanto afferma una nota dell'ospedale San Raffaele...


Vittoria Bussi sorride al termine della sua fatica mondiale e spiega: «Il vento si è fatto sentire, vi assicuro che la prima parte sembrava interminabile. È stato molto bello, a 33 anni mi emozione ancora come una bambina. Ero tesa,...


Anna Van der Breggen è la nuova campionessa del mondo della cronometro e aggiunge un'altra perla alla sua collezione di vittorie. L'olandese, fresca vincitrice del Giro Rosa, ha preceduto la svizzera Reusser e l'altra olandese Ellen Van Dijk. Miglior azzurra...


Bruttissima caduta per la statunitense Chloe Dygert nel corso del campionato mondiale a cronometro. In netto vantaggio su tutte le avversarie all'intermedio, Dygert è stata inquadrata dalla regia televisiva mentre perdeva letteralmente il controllo della bicicletta impostando una curva -...


L’origine del mito dipende spesso da un luogo, un luogo che può anche diventare magia per un appassionato. È cosi che il nuovo gruppo gravel Campagnolo Ekar™, il più leggero al mondo, prende il nome dal Monte Ekar, una cima...


È uno dei talenti più puri del nostro ciclismo giovanile: Antonio Tiberi sta confermando anche tra gli Under 23 le belle cose che aveva fatto vedere tra gli juniores. E domenica ha firmato un capolavoro imponendosi nell'internazionale Trofeo città di...


Potrebbe essere una rivincita della Milano-Sanremo. Così gli analisti di Stanleybet.it vedono i campionati mondiali di ciclismo su strada, in programma domenica sul circuito di Imola, con partenza e arrivo nell’Autodromo. I favoriti sono infatti Wout van Aert e Julian...


Nuovo acquisto per la Cofidis in vista della stagione 2021: arriva infatti il ventinovenne scalatore spagnolo Ruben Fernandez che sarà un punto di riferimento importante per Guillaume Martin. Fernandez ha vinto il Tour de l’Avenir nel 2013 e poi nella...


Un grave lutto ha colpito Ivano Paleari, presidente del team dilettantistico Named Rocket. E' scomparso il padre Maurizio, di anni 71 (li aveva compiuti il 3 settembre). Era in cura presso il Policlinico di Monza. Nulla però lasciava presagire un...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155