GP CITTA' DI EMPOLI. GARIBBO ESULTA DAVANTI A MASCIARELLI E PIERANTOZZI GALLERY

DILETTANTI | 15/06/2024 | 15:05
di Antonio Mannori

Il venticinquenne ligure Nicolò Garibbo (compirà gli anni il prossimo 29 giugno) ha vinto sul traguardo di via Carraia il 46° Gran Premio Città di Empoli, gara nazionale per élite e under 23, organizzata dalla Maltinti Lampadari Banca Cambiano con il Comitato Sport del Comune Sezione ciclismo. Per Garibbo è il bis stagionale dopo il successo colto a metà maggio a Marcialla nel Trofeo Matteotti; domenica 23 essendo disputerà il Campionato Italiano professionisti nella “Per Sempre Alfredo” che partirà dal Piazzale Michelangelo e si concluderà a Sesto Fiorentino.


“Sono in ottima condizione far bene anche nel tricolore sarebbe come toccare il cielo con un dito. In questa vittoria – dice Garibbo - c’è il merito del mio compagno di squadra Cavallo che ha fatto la selezione sulla salita di Castra”. Qui sono saliti alla ribalta dopo una lunga fuga di una decina di corridori, Garibbo, Cavallo, Pierantozzi, Bracalente e Masciarelli, abruzzese e figlio d’arte. I 5 non sono stati più avvicinati da un gruppetto di inseguitori e nulla è cambiato nemmeno sulla salita di San Donato tra S.Ansano e Vinci inserita quest’anno dagli organizzatori empolesi.


In volata netto il successo del ligure diretto in ammiraglia dall’ex iridato under 23 il versiliese Francesco Chicchi, con Masciarelli e Pierantozzi ai posti d’onore. Al via 151 corridori dei quali solo 39 hanno concluso la gara che ha preso il via in maniera ufficiosa dal Centro Coop e in forma ufficiale da via Carraia dopo un minuto di silenzio per ricordare Andrea Marinari, direttore sportivo della Gragnano Sporting Club-La Seggiola, colto da un malore mortale mentre era in bici nei giorni scorsi. Alla cerimonia di premiazione Roberto e Cristina Maltinti, quest’ultima con la figlia Viola Santini. Per la Maltinti Banca Cambiano generosa la prova di Salvadori, Niccoli, Di Felice, Hoeks e Di Camillo che sono giunti al traguardo. Domanio la rivincita nel 68° Giro del Montalbano a Bacchereto di Carmignano.

ORDINE D'ARRIVO
km 146 in 3h 29'10 media/h 41.880

1 GARIBBO Nicolò Technipes InEmiliaRomagna
2 MASCIARELLI Lorenzo MBHBank Colpack Ballan CSB
3 PIERANTOZZI Lucio Work Service Group
4 BRACALENTE Diego MBHBank Colpack Ballan CSB
5 CAVALLO Luca Technipes InEmiliaRomagna 4"
6 REGNANTI Matteo Hopplà Petroli Firenze Don Camillo 23"
7 DE TOTTO Andrea Sissio Team
8 COZZANI Piergiorgio Gragnano Sporting Club
9 CETTO Maurizio Trevigiani Energiapura Marchiol
10 ZURLO Matteo Trevigiani Energiapura Marchiol

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Qualcuno lo ha definito il nuovo Cannibale, perché non ha lasciato vittorie a nessuno. Lo sloveno domenica a Nizza salirà sul podio del vincitore e per lui questo sarà il terzo successo finale al Tour de France. «Quando Simon Yates,...


L'ultima tappa in linea della Grande Boucle numero 111 ha caratteristiche che ricordano quelle di ieri - chilometraggio contenuto e ben quattro gpm - anche se non si toccano i picchi altimetri del Vars e del Col de la Bonette....


Raffica di statistiche sulla diciannovesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 15: POGACAR EGUAGLIA CAVENDISH E SUPERA MERCKX Con la 15ª vittoria di tappa, Tadej Pogacar raggiunge Freddy Maertens al 12º posto della...


Due ore dopo le donne, sabato 27 luglio sullo stesso identico percorso verranno assegnate le medaglie della crono individuale maschile. Ricordiamo che il tracciato misura 32, 4 chilometri, parte e termina nel cuore di Parigi ed è completamente pianeggiante, destinato...


Sarà la prima medaglia in assoluto per il ciclismo ai Giochi Olimpici di Parigi 2024: la cronometro su strada femminile aprirà la corsa all'oro per il mondo delle due ruote. L'appuntamento è fissato per sabato 27 luglio alle 14.30: per...


Chi pensava o sognava l’impresa impossibile, affermando che il Tour era ancora aperto è servito. Che oggi Tadej Pogacar arrivasse solo era una sentenza già scritta. Infermabile. Imbattibile. Però sentiamo se anche Mario Cipollini è dello stesso parere. Cipo, che...


La Status 2 di Specialized non è una bici comune. Anche se riceve lo stesso livello di ingegneria delle nostre Stumpjumper o Epic,  la differenza sta nella sua intenzione. Progettata per essere semplice e pronta a tutto, la Status 2 offre prestazioni eccezionali...


Dopo il terzo posto conquistato ieri da Rachele Barbieri al termine della prima tappa in linea, le atlete italiane continuano ad essere protagoniste del Baloise Ladies Tour. Sul traguardo di Zulte, dove si è conclusa la tappa odierna, Sara Fiorin...


Matteo Jorgenson e Wilco Kelderman hanno avuto il via libera dalla squadra per andare a conquistare la tappa, ma di fronte ad uno straordinario Tadej Pogacar, i loro piani sono saltati nel finale. Lo statunitense della Visma-Lease a Bike fino...


Tadej POGACAR. 10 e lode. Incontenibile e impareggiabile Tadej. Luce abbacinante di un Tour e di un ciclismo sublime che lui sa sublimare come nessuno. Lassù dove osano le aquile, questo ragazzo con il ciuffetto e il sorriso di chi...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi