I VOTI DI STAGI. MERLIER FA LA SCELTA GIUSTA, MILAN CONFESSA L'ERRORE, DAINESE SBAGLIA RAPPORTO

I VOTI DEL DIRETTORE | 23/05/2024 | 18:54
di Pier Augusto Stagi

Tim MERLIER. 10 e lode. Con una doppietta è già a posto, ma con una doppietta secca il nostro JoJet. Restano indietro entrambi, risalgono e poi partono in pratica assieme, ma il belga sceglie il lato destro, più protetto dalle transenne e dagli spettatori, e lui è più veloce del vento, contrario. Più veloce del nostro JoJet. Seconda vittoria di tappa, in questo Giro, la terza alla corsa rosa, la nona in stagione, la numero 43 in carriera.


Jonathan MILAN. 5,5. Si perde Consonni e Stuyven, resta imbottigliato nelle retrovie, medica la delicata situazione recuperando posizioni, ma è costretto ad un paio di zig-zag di troppo, così come ai conseguenti rallentamenti che di certo non lo favoriscono. Sceglie la corsia immaginaria centrale, con il vento in faccia e non può fare i miracoli. «Ho sbagliato io, dovevo stare con i miei due compagni, ma il finale era più difficile e complicato di quanto potessimo pensare. Le gambe c’erano, ma ho sbagliato a prendere posizione». Come sempre, e non è la prima volta, ammette i propri errori. Si prende tutta la responsabilità per la mancata vittoria. Evviva la sincerità. Per questo voto 8. Potrebbe diventare in futuro testimonial di Trenitalia: ma oggi il treno lo perde.


Kaden GROVES. 6. L’australiano della Alpecin è lì tra la nobiltà veloce, ma può solo portare a casa un piazzamento di prestigio, che fa punti, ma non storia.

Alberto DAINESE. 6. Ci prova, con una progressione pazzesca, al vento, per anticipare tutto e tutti. Volata di testa, ma sono le gambe che alla fine diventano piombo e marmo, rapporto troppo lungo per un allungo così anticipato.

Stanislaw ANIOLKOWSKI. 6. Il polacco resta lì, intruppato con i migliori, ed è già tanto.

Fernando GAVIRIA. 5. È corridore di esperienza e storia, in questo Giro ha provato un paio di volte ad anticipare tutti, oggi lo anticipano anche nell’anticipazione.

Madis MIHKELS. 6. Compirà 21 anni il prossimo 31 maggio, ma il ragazzo estone della Intermarché si porta a casa un buonissimo 7° posto di tappa che fa morale e curriculum. Qui l’hanno portato per verificare la sua tenuta nelle tre settimane: da tenere a mente.

Caleb EWAN. 4. È il velocista tascabile, invisibile, impalpabile, solitamente ti accorgi della sua presenza quando pensi di aver fatto tutto il necessario per lasciarlo alle spalle e lui all’improvviso sbuca. In questo Giro è sempre alle spalle di tutti. E lo si vede, benissimo.

Davide BALLERINI. 6. Non è un velocista, è un corridore veloce quanto basta e quando può.

Sebastian MOLANO. 5. Fa la volata.

Thymen ARENSMAN. 7. A 6,4 km dal traguardo il corridore della Ineos rischia di essere preso in pieno dalla macchina del cambio ruote neutro. Manovra azzardata, un vaffa da parte dell’olandese: più che giustificato. Voto alto per Thymen, che per quello che rischia mantiene fin troppo la calma. Per il cambio ruote, un voto neutro: dal 2 al 4.

Mirco MAESTRI. 7. Per la quarta volta in questo Giro il corridore della Polti-Kometa entra nella fuga di giornata, stavolta con il compagno di squadra Andrea Pietrobon, Filippo Fiorelli (VF Group - Bardiani CSF - Faizanè) e Mikkel Honorè (EF Education - EasyPost). Maestri il maestro ancora là davanti a tutti: la vera notizia è che si è separato da Alaphilippe.

Copyright © TBW
COMMENTI
Affini
23 maggio 2024 19:19 Bullet
Una menzioncina anche ad Affini che oggi ha fatto una cosa da pochi a quelle velocità ci stava.

Molano ed Evan
23 maggio 2024 23:12 Albertone
A dire che e' indecente in Uae e' dir poco. Mai presente. Evan invece sembra l'ombra di se stesso. Maestri ,fughe a go go, per cosa ? Per niente, se non per la Tv.

Dainese 4
24 maggio 2024 00:36 pickett
Una delle grandi delusioni del Giro;non ne ha azzeccata una.Caleb Ewan da licenziamento immediato,è venuto a fare il turista.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
E' morto questa mattina, proprio nel giorno della presentazione del Giro della Valle d'Aosta, Vasco Sarto, ex presidente della Società Ciclistica Valdostana che aveva preso in mano le redini della corsa a tappe dopo Giovanni “Nino” Ramires, morto venerdì scorso....


Sono in corso di svolgimento al velodromo Sacchi di Firenze i Campionati Italiani su pista juniores maschile e femminile. I primi titoli assegnati riguardano la velocità a squadre. In campo maschile medaglia d'oro alla Lombardia con Alessandro Bielli (Bmx Ciclistica...


Neve Bradbury sta vivendo un sogno che fa fatica a raccontare: oggi nella terza frazione del Tour de Suisse Women ha vinto la sua prima corsa da pro in un modo che sicuramente non avrebbe mai immaginato. A Champagne la...


Grande impresa delle ragazze della Canyon // SRAM nella terza tappa - la Vevey - Champagne di 125, 6 km - del Tour de Suisse Women. Splendida azione di squadra e arrivo in parata per Kasia Niewiadoma e Neve Bradbury...


Ieri pomeriggio a Faenza, Manuele Tarozzi ha sposato la sua Silvia. Il professionista della VF Group Bardiani CSF Faizanè è dunque convolato a nozze unendosi in matrimonio con Silvia Ceroni. Con i genitori degli sposi, parenti, amici non sono voluti...


L'Union Cycliste Internationale (UCI) e Warner Bros. Discovery (WBD) Sports Europe hanno scelato il calendario della UCI Track Champions League 2024. La quarta edizione della serie si disputerà su cinque round organizzati in tre prestigiose sedi. La competizione prenderà il...


Domani, martedì 18 giugno, alle 12.30 nella Galleria dei Presidenti di Montecitorio si inaugura la mostra dedicata alle maglie più rappresentative del ciclismo italiano. Partecipano: il Presidente della Camera dei deputati Lorenzo Fontana, il Ministro per lo Sport e i...


Il conto alla rovescia si sta ultimando e l’ora X si sta avvicinando rapidamente in casa Visma Lease a Bike. Mancano ormai 13 giorni al via del Tour de France e ancora meno al giorno dell’annuncio della formazione che affronterà...


Adam Yates è il re del Tour de Suisse: ieri a Villars Sur Ollon ha messo la ciliegina sulla torta in una settimana magica per la Uae Team Emirates che ha dominato le ultime 4 giornate. Eppure soltanto nella penultima...


Sabato l’avevamo visto arrivare in parata lasciando la vittoria al compagno di squadra Adam Yates, ma ieri al Tour de Suisse il protagonista numero uno è stato Joao Almeida che si è preso la cronometro conclusiva della corsa elvetica rispettando...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi