TIBERI: «SODDISFATTO DI QUEL CHE HO FATTO FINORA. LIVIGNO? PIU' CHE UNA CRISI, UNA LEZIONE»

GIRO D'ITALIA | 20/05/2024 | 18:26
di Francesca Monzone

Antonio Tiberi al termine della seconda settimana del Giro mantiene sia la maglia bianca di miglior giovane che la quinta posizione in classifica generale, con un ritardo di 9’26” su Tadej Pogacar.


«Sicuramente non sarò io ad arrivare primo a Roma, però sono soddisfatto di quello che ho fatto finora. Analizzando la giornata di ieri a Livigno, non direi di aver avuto una crisi, perché quando hai una crisi, perdi anche tra i 5 e i 10 minuti, mentre io sono riuscito a gestirmi al meglio con la squadra, soprattutto sulla salita finale. Sono rimasto con Thomas finché non è partito Bardet. A quel punto il ritmo è diventato più alto e io ho iniziato a soffrire di più».


Nonostante le difficoltà di giornata, Antonio Tiberi è riuscito a mantenere la maglia bianca di miglior giovane e spera di continuare a indossare questo simbolo fino a Roma.
«Quando ho tagliato il traguardo e ho visto che ero ancora maglia bianca, ero veramente tanto contento, perché sono riuscito a gestire bene una giornata così difficile, forse la prima giornata veramente difficile nella mia carriera».

Domani inizierà la terza e ultima settima del Giro d’Italia. Ci saranno ancora le montagne protagoniste, a cominciare da domani.
«Posso dire che la giornata di domenica mi è servita come esperienza. E' stato per me un insegnamento e un bagaglio in più da mettere sulle spalle. Questo è il primo grande giro che affronto da capitano e quindi una giornata un po' negativa in tre settimane di corsa può sempre capitare. Porto ancora la maglia bianca, ma la lotta ancora non è finita, perché ci sono avversari veramente forti e quindi questa classifica è ancora molto aperta. Per adesso mi ritengo molto soddisfatto di quello che ho raggiunto. C’ è un'atmosfera che mi piace, c'è tanto supporto e ricevo tante attenzioni e cerco di non farmi prendere dall'ansia, di non sentire troppo la pressione».

Anche la Bahrain-Victorious è soddisfatta del lavoro del laziale.
«La squadra all'inizio del Giro voleva chiudere nella top 5 e quindi ci siamo riusciti e sarebbe bello arrivare fino a Roma con questo risultato. Dopo la tappa di Roma andrò a Gavignano, dalla mia famiglia. Passerò un po’ di tempo con loro e mi riposerò».

Tiberi ancora non ha ottenuto una vittoria di tappa, ma non esclude di provarci nell’ultima settimana. «Puntare ad una vittoria di tappa, adesso sarebbe molto complicato, perché essendo quinto in classifica generale, difficilmente i miei avversari mi lasceranno andare. Certo, mi piacerebbe vincerla e se capita l'occasione cercherò di non farmela scappare».

Tra le tappe che Tiberi teme di più c’è quella di Bassano del Grappa, ma cercherà di gestire bene la giornata e di arrivare al traguardo con il gruppo dei migliori.
«La tappa di Bassano ce l'ho ancora in mente e sono sicuro che sarà una tappa tanto dura e impegnativa, ma meno di Livigno. Voglio vedere come mi sentirò quel giorno: sicuramente cercherò di stare il più possibile con i migliori e se la gamba sarà buona non starò lì ad aspettare, ma proverò a fare qualcosa».

Molti dubbii sui programmi per le prossime settimane: «Finita questa settimana penserò un pochino al riposo, poi ci saranno i campionati italiani, ma devo ancora parlare con la squadra e decidere se parteciperò. Di sicuro il prossimo grande appuntamento è la Vuelta».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Fabio Del Medico si tiene stretto il titolo tricolore della Velocità Juniores. Sulla pista di Firenze il toscano del Velo CLub SC Empoli conquista la medaglia d'oro superando in finale il veneto Thomas Melotto della Autozai Contri. Nella finale per...


Probabilmente in questi anni abbiamo commesso un errore mettendo nel dimenticatoio l’alluminio e oggi Specialized ci ricorda che questa lega può dare ancora immense soddisfazioni se lavorata in modi nuovi. Nasce infatti Chisel,  una mtb che senza alcun dubbio va a ridefinire...


Dopo la frazione inaugurale di Villars-sur-Ollon  e la cronometro individuale del secondo giorno, Demi Vollering (Team SD Worx - Protime)  mette a segno il tris e conquista l'ultima tappa del Tour de Suisse Women anticipando in volata, sul traguardo di...


La mostra, disponibile da oggi fino al 21 giugno presso la Galleria dei Presidenti della Camera dei Deputati, rappresenta un viaggio emozionante attraverso alcuni dei simboli principali del ciclismo italiano, dalla maglia Ciclamino e la maglia Bianca del Giro d'Italia...


Ospitare la partenza del Tour de France non capita tutti gli anni, specie se non ti trovi in Francia, e l'occasione per mettere a frutto pienamente l'occasione a suon di manifestazioni collaterali sul ciclismo è troppo ghiotta. Ed eccoci qui...


Nel 2025 il Giro di Svizzera farà tappa in Valtellina: già previsto l’arrivo della quarta tappa, anche se al momento gli organizzatori non hanno ancora svelato nulla sulla località prescelta per l’arrivo. Questo il programma, ovviamente ancora embrionale, del Tour...


Andiamo a sud. La sede scelta per la Grand Départ del Tour de France 2026 stabilirà un nuovo record nella storia dell'evento, poiché Barcellona, a cavallo del 41° parallelo, supererà Porto-Vecchio come partenza più meridionale della corsa. La Grande...


C'è chi ha ufficializzato i primi nomi riservandosi di completare la rosa, c'è chi ha reso nota invece una rosa ampia nella quale poi pescherà i titolari, chi ancora è in attesa delle risposte della strada, dei tecnici e dei...


Il mondo del ciclismo deve tanto a François Migraine, scomparso nelle ultime ore all’età di 80 anni. È stato lui a creare, nel 1982, la Cofidis ed è stato lui a voler entrare nel ciclismo nel 1997 per dare il...


Le forti emozioni del Giro d’Italia 2024 sono ancora fresche nella memoria di tutti gli amanti delle due ruote, con la tappa regina che ha illuminato il cielo di Livigno e incoronato Tadej Pogacar come nuova icona in rosa, ed...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi