GIRO D'ITALIA. IMPERIOSA TRIPLETTA DI JO-JET MILAN A CENTO

GIRO D'ITALIA | 17/05/2024 | 17:17
di Federico Guido

Imperioso, implacabile, potentissimo Jonathan Milan. Il gigante di Buja firma la sua tripletta personale al Giro d'Italia dominando la volata di Cento, sede d'arrivo della tredicesima tappa del Giro d'Italia.


Sfruttando al meglio il perfetto il lavoro dei suoi compagni in maglia Lidl-Trek, lo sprinter friulano non ha lasciato scampo ai rivali dimostrando ancora una volta di essere il più forte velocista del lotto alla Corsa Rosa. Nulla da fare dunque per i battuti di giornata, dal polacco della Cofidis Aniolkowski (2°) al tedesco della Bahrain-Victorious Bauhaus (3°) fino a Fernando Gaviria (partito lungo nel tentativo di anticipare e poi 6° al traguardo), tutti finiti alle spalle dell'azzurro classe 2000.


LA TAPPA. La frazione vive a lungo sulla fuga di Andrea Pietrobon (Polti-Kometa), Manuele Tarozzi e Alessandro Tonelli (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè), uomini che, subito dopo il km 0, si lanciano in avanscoperta guadagnando in fretta un discreto margine. Il gruppo però non vuole correre rischi e, sotto la spinta degli uomini Lidl-Trek, Alpecin-Deceuninck e Soudal-Quick Step, controlla gli attaccanti concedendogli un vantaggio massimo di 3 minuti. A -52 km dal traguardo, dopo esser riusciti comunque a spartirsi punti e applausi ai tre traguardi intermedi di giornata (Villanova, Lugo, Conselice), i tre vengono ripresi dalla prima parte di un gruppo selezionato 8 chilometri prima dagli Ineos, bravi ad aprire un ventaglio approfittando di un tratto esposto al vento laterale. Questo forcing, alimentato strada facendo anche da Alpecin e Soudal, riesce a tenere in scacco e far faticare per parecchio tempo velocisti come Milan (Lidl-Trek) e Gaviria (Movistar) che, rimasti attardati con i propri gregari, rientrano sulla prima parte del gruppo a -42 km dal traguardo. Impiegano un po’ di più ad effettuare il ricongiungimento Domenico Pozzovivo (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè), il campione d'Italia Simone Velasco (Astana Qazaqstan), Valter Attila (Team Visma | Lease a Bike) e Valentin Paret-Peintre (Decathlon AG2R La Mondiale Team) che, finiti ancor più nelle retrovie, ritrovano le code del plotone ai -38 km dall’arrivo. Passato per tutti questo improvviso sussulto, la corsa procede quindi per qualche tempo ad andatura molto tranquilla ma l’armonia non dura molto visto che, poco prima dell’arco dei -30, Martin Marcellusi (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè) e Dries De Pooter (Intermarché-Wanty) tentano un nuovo allungo. I due arrivano a guadagnare fino a 34” ma Soudal e Alpecin fanno buona guardia e gestendo la situazione con attenzione, dopo aver evitato la caduta occorsa ai -21 (coinvolti Barta, Chaves, Quintana, Costiou, Fernandez e Dekker), riacciuffano l’italiano ai -14 e il belga ai -9. Col gruppo nuovamente compatto, si arriva quindi al tanto atteso sprint finale dove i Lidl-Trek, dopo aver preso magistralmente in mano le operazioni negli ultimi 1500 metri, lanciano alla perfezione Jonathan Milan il quale, con la consueta potenza, neutralizza il tentativo d’anticipo di Fernando Gaviria e negli ultimi 180 metri si lascia tutti alle spalle andando a ipotecare il suo personale tris al Giro 2024.

Alle sue spalle completano la top 5 Aniołkowski (Cofidis), Bauhaus (Bahrain-Victorious), van Dijke (Team Visma | Lease a Bike) e Hofstetter (Israel-Premier Tech), mentre Lonardi (Team Polti Kometa) e Dainese (Tudor) chiudono rispettivamente in nona e decima posizione. In classifica generale nulla cambia, con Tadej Pogacar che, alla vigilia della seconda cronometro di Desenzano del Garda, mantiene sempre un margine di 2'40" su Daniel Martinez, 2'56" su Geraint Thomas e 3'39" su Ben O'Connor.

ORDINE D’ARRIVO

1. Milan Jonathan    Lidl-Trek     180     04:02:03
2. Aniolkowski Stanislaw    Cofidis     130     + 00
3. Bauhaus Phil    Bahrain Victorious     95     + 00
4. van Dijke Tim    Team Visma | Lease a Bike     80     + 00
5. Hofstetter Hugo    Israel-Premier Tech     60     + 00
6. Gaviria Fernando    Movistar Team     45     + 00
7. Molano Sebastian    UAE Team Emirates     40     + 00
8. Pithie Laurence    Groupama-FDJ     35     + 00
9. Lonardi Giovanni    Team Polti Kometa     30     + 00
10. Dainese Alberto    Tudor Pro Cycling Team     25     + 00
11. Lund Andresen Tobias    Team dsm-firmenich PostNL     20     + 00
12. Zanoncello Enrico    VF Group-Bardiani CSF-Faizanè     15     + 00
13. Oliveira Rui    UAE Team Emirates     10     + 00
14. Mihkels Madis    Intermarché-Wanty     5     + 00
15. Merlier Tim    Soudal Quick-Step     2     + 00
16. Groves Kaden    Alpecin-Deceuninck         + 00
17. Mezgec Luka    Team Jayco-AlUla         + 00
18. Consonni Simone    Lidl-Trek         + 00
19. Fiorelli Filippo    VF Group-Bardiani CSF-Faizanè         + 00
20. Pogacar Tadej    UAE Team Emirates         + 00
21. Biermans Jenthe    ARKEA-B&B HOTELS         + 00
22. Mullen Ryan    BORA-hansgrohe         + 00
23. Froidevaux Robin    Tudor Pro Cycling Team         + 00
24. Martinez Daniel    BORA-hansgrohe         + 00
25. Ewan Caleb    Team Jayco-AlUla         + 00
26. Planckaert Edward    Alpecin-Deceuninck         + 00
27. Pasqualon Andrea    Bahrain Victorious         + 00
28. Tiberi Antonio    Bahrain Victorious         + 00
29. Caruso Damiano    Bahrain Victorious         + 00
30. Piccolo Andrea    EF Education-EasyPost         + 00
31. Milesi Lorenzo    Movistar Team         + 00
32. Barthe Cyril    Groupama-FDJ         + 00
33. Thomas Geraint    INEOS Grenadiers         + 00
34. Paret-Peintre Aurélien    Decathlon AG2R La Mondiale Team         + 00
35. Honore Mikkel    EF Education-EasyPost         + 00
36. Calmejane Lilian    Intermarché-Wanty         + 00
37. Kielich Timo    Alpecin-Deceuninck         + 00
38. van den Berg Julius    Team dsm-firmenich PostNL         + 00
39. O'Connor Ben    Decathlon AG2R La Mondiale Team         + 00
40. Arensman Thymen    INEOS Grenadiers         + 00
41. Vermaerke Kevin    Team dsm-firmenich PostNL         + 00
42. Pietrobon Andrea    Team Polti Kometa         + 00
43. Baudin Alex    Decathlon AG2R La Mondiale Team         + 00
44. Bardet Romain    Team dsm-firmenich PostNL         + 00
45. Aleotti Giovanni    BORA-hansgrohe         + 00
46. Hirt Jan    Soudal Quick-Step         + 00
47. Vendrame Andrea    Decathlon AG2R La Mondiale Team         + 00
48. Muñoz Francisco    Team Polti Kometa         + 00
49. Sütterlin Jasha    Bahrain Victorious         + 00
50. Gamper Patrick    BORA-hansgrohe         + 00
51. Torres Albert    Movistar Team         + 00
52. Kamp Alexander    Tudor Pro Cycling Team         + 00
53. Storer Michael    Tudor Pro Cycling Team         + 00
54. Velasco Simone    Astana Qazaqstan Team         + 00
55. Fortunato Lorenzo    Astana Qazaqstan Team         + 00
56. Rubio Einer    Movistar Team         + 00
57. Geschke Simon    Cofidis         + 00
58. Zana Filippo    Team Jayco-AlUla         + 00
59. Koch Jonas    BORA-hansgrohe         + 00
60. Pozzovivo Domenico    VF Group-Bardiani CSF-Faizanè         + 00
61. Ballerini Davide    Astana Qazaqstan Team         + 00
62. Van Lerberghe Bert    Soudal Quick-Step         + 00
63. Piganzoli Davide    Team Polti Kometa         + 00
64. Askey Lewis    Groupama-FDJ         + 00
65. Theuns Edward    Lidl-Trek         + 00
66. Lienhard Fabian    Groupama-FDJ         + 00
67. Quintana Nairo    Movistar Team         + 00
68. Covili Luca    VF Group-Bardiani CSF-Faizanè         + 00
69. Chaves Esteban    EF Education-EasyPost         + 00
70. Tronchon Bastien    Decathlon AG2R La Mondiale Team         + 00
71. Scaroni Cristian    Astana Qazaqstan Team         + 00
72. Grondin Donavan    ARKEA-B&B HOTELS         + 00
73. Zambanini Edoardo    Bahrain Victorious         + 00
74. Debeaumarché Nicolas    Cofidis         + 00
75. Touzé Damien    Decathlon AG2R La Mondiale Team         + 00
76. Sheffield Magnus    INEOS Grenadiers         + 00
77. Germani Lorenzo    Groupama-FDJ         + 00
78. Ries Michel    ARKEA-B&B HOTELS         + 00
79. Cimolai Davide    Movistar Team         + 00
80. Valter Attila    Team Visma | Lease a Bike         + 00
81. Trentin Matteo    Tudor Pro Cycling Team         + 00
82. Mulubrhan Henok    Astana Qazaqstan Team         + 00
83. Lopez Juan Pedro    Lidl-Trek         + 00
84. Walscheid Max    Team Jayco-AlUla         + 00
85. Maestri Mirco    Team Polti Kometa         + 00
86. Stuyven Jasper    Lidl-Trek         + 00
87. Bagioli Andrea    Lidl-Trek         + 00
88. Hamilton Chris    Team dsm-firmenich PostNL         + 00
89. Lamperti Luke    Soudal Quick-Step         + 00
90. Dekker David    ARKEA-B&B HOTELS         + 00
91. Van den Bossche Fabio    Alpecin-Deceuninck         + 00
92. Affini Edoardo    Team Visma | Lease a Bike         + 00
93. Narvaez Jhonnatan    INEOS Grenadiers         + 00
94. Verre Alessandro    ARKEA-B&B HOTELS         + 00
95. Majka Rafal    UAE Team Emirates         + 32
96. Champion Thomas    Cofidis         + 01:00
97. Pronskiy Vadim    Astana Qazaqstan Team         + 01:00
98. Sanchez Pelayo    Movistar Team         + 01:00
99. Schachmann Max    BORA-hansgrohe         + 01:00
100. Stork Florian    Tudor Pro Cycling Team         + 01:00
101. Warbasse Lawrence    Decathlon AG2R La Mondiale Team         + 01:00
102. De Pooter Dries    Intermarché-Wanty         + 01:00
103. Smith Dion    Intermarché-Wanty         + 01:00
104. Davy Clément    Groupama-FDJ         + 01:00
105. Bais Davide    Team Polti Kometa         + 01:00
106. Swift Ben    INEOS Grenadiers         + 01:00
107. Hepburn Michael    Team Jayco-AlUla         + 01:00
108. Le Gac Olivier    Groupama-FDJ         + 01:00
109. Bayer Tobias    Alpecin-Deceuninck         + 01:00
110. Valgren Michael    EF Education-EasyPost         + 01:08
111. de Bod Stefan    EF Education-EasyPost         + 01:08
112. Tonelli Alessandro    VF Group-Bardiani CSF-Faizanè         + 01:08
113. Tarozzi Manuele    VF Group-Bardiani CSF-Faizanè         + 01:08
114. Tratnik Jan    Team Visma | Lease a Bike         + 01:08
115. Leemreize Gijs    Team dsm-firmenich PostNL         + 01:08
116. Wood Harrison    Cofidis         + 01:08
117. Cerný Josef    Soudal Quick-Step         + 01:13
118. Pellizzari Giulio    VF Group-Bardiani CSF-Faizanè         + 01:18
119. Alaphilippe Julian    Soudal Quick-Step         + 01:22
120. Conci Nicola    Alpecin-Deceuninck         + 01:26
121. Großschartner Felix    UAE Team Emirates         + 01:26
122. Hoole Daan    Lidl-Trek         + 01:36
123. Plapp Lucas    Team Jayco-AlUla         + 01:44
124. De Marchi Alessandro    Team Jayco-AlUla         + 01:44
125. Steinhauser Georg    EF Education-EasyPost         + 01:44
126. Cepeda Alexander    EF Education-EasyPost         + 01:44
127. van Poppel Danny    BORA-hansgrohe         + 01:44
128. Barta William    Movistar Team         + 01:44
129. Kepplinger Rainer    Bahrain Victorious         + 01:44
130. Paret-Peintre Valentin    Decathlon AG2R La Mondiale Team         + 01:44
131. Hermans Quinten    Alpecin-Deceuninck         + 01:44
132. Fabbro Matteo    Team Polti Kometa         + 02:10
133. Colleoni Kevin    Intermarché-Wanty         + 02:10
134. Ghebreigzabhier Amanuel    Lidl-Trek         + 02:10
135. Frigo Marco    Israel-Premier Tech         + 02:10
136. Paleni Enzo    Groupama-FDJ         + 02:10
137. Vansevenant Mauri    Soudal Quick-Step         + 02:10
138. Serry Pieter    Soudal Quick-Step         + 02:10
139. Marcellusi Martin    VF Group-Bardiani CSF-Faizanè         + 02:10
140. Laengen Vegard Stake    UAE Team Emirates         + 02:10
141. Fernandez Ruben    Cofidis         + 02:10
142. Bjerg Mikkel    UAE Team Emirates         + 02:10
143. Schultz Nick    Israel-Premier Tech         + 02:10
144. Novak Domen    UAE Team Emirates         + 02:10
145. Swift Connor    INEOS Grenadiers         + 02:10
146. Riou Alan    ARKEA-B&B HOTELS         + 02:10
147. Janssens Jimmy    Alpecin-Deceuninck         + 02:10
148. van Sintmaartensdijk Roel    Intermarché-Wanty         + 02:10
149. Ganna Filippo    INEOS Grenadiers         + 02:16
150. Foss Tobias    INEOS Grenadiers         + 02:18
151. Clarke Simon    Israel-Premier Tech         + 03:00
152. Thomas Benjamin    Cofidis         + 03:00
153. Bais Mattia    Team Polti Kometa         + 03:21
154. Costiou Ewen    ARKEA-B&B HOTELS         + 06:06
CLASSIFICA GENERALE

1 POGAČAR Tadej UAE Team Emirates 49:24:38
2 MARTÍNEZ Daniel Felipe BORA – hansgrohe 2:40
3 THOMAS Geraint INEOS Grenadiers 2:56
4 O’CONNOR Ben Decathlon AG2R La Mondiale Team 3:39
5 TIBERI Antonio Bahrain – Victorious 4:27
6 BARDET Romain Team dsm-firmenich PostNL 4:57
7 FORTUNATO Lorenzo Astana Qazaqstan Team 5:19
8 ZANA Filippo Team Jayco AlUla 5:23
9 RUBIO Einer Movistar Team 5:28
10 ARENSMAN Thymen INEOS Grenadiers 5:52

in aggiornamento

per rileggere in diretta il racconto dell'intera tappa CLICCA QUI

Copyright © TBW
COMMENTI
Jojet, ma toro di Buja è meglio
17 maggio 2024 17:40 Alfredo.Alcaldo
Devo ammettere che come soprannome è molto più bello Toro di Buja che Jojet

Milajet (suona meglio)
17 maggio 2024 17:43 Bullet
Nonostante abbia sbagliato a spendere energie con la squadra a disposizione per chiudere la frattura del gruppo, oggi è stato nettamente superiore alla concorrenza e, a proposito di concorrenza, mi chiedo i più accreditati Groves e Merlier che fine abbiano fatto. In Rai oggi molto meglio gli interventi da motocronaca che ieri ho criticato mentre nel pre e nel post tappa si discute della pericolosità del trasferimento dietro macchina che si fa a 30 all'ora dico 30 all'ora...allucinante è dire poco.

Considerazione
17 maggio 2024 18:15 italia
Grandissimo Jonathan; tre splendide vittorie! E' il tuo momento magico sfruttalo il più possibile. A proposito di soprannomi il termine "Toro" non si addìce d un ciclista; propongo " il missile di Buja" e più proprio per un velocista.

Illusione Gazzetta
17 maggio 2024 18:38 marco1970
Dopo un expoit iniziale alla partenza del Giro con 18 pagine e una esclusiva prima pagina dedicata all'evento,la Gazzetta è andata via via riducendo gli spazi fino alle quattro pagine di ieri.In passato il quotidiano dedicava al Giro tutti i giorni nove pagine e i serivizi erano completi con tante interviste ,opinioni e tante classifiche.Nella Gazzetta attuale,grandi foto e poca sostanza,manca anche lo specchietto dei vincitori di tappa e delle diverse classifiche.Ho la vaga impressione che all'inizio il direttore Barigelli fosse in ferie e che qualche nostalgico vice abbia approfittato per ampliare gli spazi.Come si fa a non capire che se il giornale organizzatorew dà poco rilievo all'evento gli sponsor scapperanno?

Groves e Merlier
17 maggio 2024 18:46 Frank46
Sicuramente Milan è il velocista più forte ma gli altri velocisti pagano l'inconsistenza e a volte anche l'inesistenza dei loro treni.
Milan non ha un super treno paragonato ai treni di una dozzina di anni fa ma almeno ha 4 uomini a sia disposizione e quindi riesce quantomeno a partecipare a tutti gli sprint e a farlo da posizioni buone o comunque decenti. Gli altri riescono a partecipare ad uno sprint una tantum.
Viviani quando era al suo apice con la Quick Step divenne il miglior velocista al mondo, un salto di qualità incredibile, ma appena andò via dalla Quick Step ritorno il buon velocista che era sempre stato.
Anche in quel caso la Quick Step era l' unica squadra che puntava realmente alle volate.
Senza neanche un abbozzo di treno lgli unici velocisti che possono essere competitivi con una certa competitività sono quelli alla Robbie MecEwen e al momento non esistono.
Mi aspettavo molto di più dalla Alpecin che normalmente ci punta molto sulle volate, ma a parte tattiche controproducenti non stanno facendo nulla.
Meglio così per Milan, che comunque come detto è anche il velocista più forte qui al Giro e forse al mondo. Solo Philipsen può essere considerato un suo pari.

Correzione
17 maggio 2024 18:48 Frank46
Volevo scrivere competitivi con una certa continuità.

Peccato per il Tour
17 maggio 2024 18:54 PierP79
Peccato che dopo il giro Milan debba prepararsi per il quartetto olimpico, al Tour avrebbe avuto la sua consacrazione definitiva.

Xfrank46
17 maggio 2024 20:22 italia
In sostanza del discorso ora che finalmente abbiamo un VINCENTE affermi che "il missile di Buja" vince perché gli altri poveri sprinter non hanno i mezzi ....... o perlomeno questo deduco ...

Jojet?
17 maggio 2024 20:34 JeanRobic
Jojet? Ma che nome è, sembra il Teddy del collega Gatti. è il Toro di Buja.

Italia
17 maggio 2024 21:00 Frank46
Deduci male, ho detto che è il miglior sprinter al mondo assieme a Philipses, tuttavia se anche gli altri avessero qualcosa che possa sembrare unbtrenongli metterebbero di più i bastoni tra le ruote. Comunque è un cane che si morde la coda, se un velocista ispira tanta fiducia avrà il suo treno. Anche Petacchi e Cipollini avrebbero vinto di meno senza un treno ma ce l' avevano e pure molto buono proprio perché le squadre si fidavano di loro.

Xfrank46
17 maggio 2024 22:07 italia
Ho visto tante volate di sprinter vincenti grazie ai treni ma non ho mai visto un commento una nota un articolo che si affermava che lo sprinter vinceva perché aveva un treno che gli altri non aveva; ripeto abbiamo un vincente e subito si sminuisce ; nel suo post intravvedo una anti italianità latente

Correzione
17 maggio 2024 23:28 italia
" Non avevano"

Italia
18 maggio 2024 00:12 Frank46
Sarà antitaliano anche Cipollini. Qui molti sono analfabeti funzionali e capiscono solo quello che gli va di capire per attaccare. Pensa ai motorini che è meglio.

Non ho voglia
18 maggio 2024 00:25 Frank46
di commentare volate vinte da sprinter stranieri, non me ne è mai fottuta una mazza, quindi non vedo perché dovrei dire che Philipsen vince tante tappe anche grazie alla squadra visto che non mi va neanche di analizzarlo.
Ho analizzato la volata di Milan proprio perché mi fa piacere guardare gli ultimi 5 km di una tappa piatta se so che c'è Milan, o meglio me li vedrei comunque ma con meno piacere.
Poi va a finire che la Ineos ha tentato di aprire un ventaglio, ma su cento tappe così piatte se uno si vuole vedere ore di corse deve solo subirsi i telecronisti parlare del più e del meno per ore.
Questo è il motivo per cui mediamente sotto agli articoli sulle tappe per velocisti ci sono meno commenti ed è anche il motivo alla base del fatto che nei GT ci sono meno tappe per velocisti rispetto al passato e per il quale le squadre investono di meno per avere dei treni decenti in quanto agli sponsor frega il cavolo di investire soldi per fare vedere le loro magliette per 5km di 8 tappe su 21.

Xfrank46
18 maggio 2024 10:04 italia
In sostanza dici che se vince uno sprinter non italiano non ti interessa se ha vinto per merito del treno o no; in caso di Milan invece lo esprimi chiaramente; e un discorso di una inopportunita colossale proprio in relazione all'attuale situazione del ciclismo italiano; per finire ti chiedo di limitare il disprezzo che manifesti nei post avverso quelli che non la pensano come te..

Ce l' ho con i media italiani
18 maggio 2024 11:26 Frank46
Ma non mi riferisco ai post, mi riferisco al fatto che i media sportivi italiani non sanno pubblicizzare gli eventi italiani e al contrario ne sminuiscono il valore. All' estero il Giro d'Italia viene visto come una delle gare più importanti al mondo, in Italia viene descritta come sacra di paese dove ci vanno solo le pippe.
La Francia, come gli USA se hanno un qualcosa di interessante la fanno diventare la cosa più importante del mondo, in Italia abbiamo tante perle ma non siamo in grado di capirne il valore.
Non sono critiche costruttive quelle sul Giro, è solo esterofilia.

Poi te metti in bocca cose e pensieri che non ho ed è normale che ti rispondo stizzito, dico che Milan è il migliore velocista al mondo assieme a Philipsen e mi vieni a dire che sminuisco il suo valore perché analizzo la qualità delle squadre dei velocisti.

Koi, Merlier, Ewan, Groves e anche Dainese dovrebbero poter almeno disputare tutte le volate e invece ne riescono a disputare solo una minima parte perché le squadre non li portano nella condizioni per poterle fare.
Non significa che sto dicendo che se avessero i treni Milan non vincerebbe seno non direi che Milan è il miglior velocista al mondo.
Che non ci sono più i treni è un dato di fatto e questo è uno dei motivi per i quali le tappe per velocisti sono ormai da molti anni ancora meno interessanti e per i quali in pochi le commentano, soprattutto quando a vincere sono ciclisti stranieri.
Se le vince un velocista italiano ovviamente ci sarà più interesse qui in Italia e quindi uno che vuole commentare le analizza come analizzerebber qualsiasi altro arrivo.
C'è gente che crede che per un corridore da GT avere la squadra migliore faccia una differenza smisurata e poi se si dice che avere un buon treno ti può fare fare il salto di qualità stai dicendo balle?!
Milan lo scorso anno era già il miglior velocista ma vinse una sola tappa e spesso non riuscì a prendere parte alle volate da posizioni decenti perché la squadra non lo supportava a dovere.
Quest' anno ha il supporto che si merita e si vede dai risultati.

Lo scorso anno dicevo che per me Milan era forse il miglior velocista al mondo ma la squadra non lo supportava a dovere, ora dico che le squadre dei suoi avversari non li stanno supportando a dovere ma comunque Milan è il migliore.

Xfrenk46
18 maggio 2024 12:34 italia
Recepiscono le tue motivazioni ed opinioni; per quanto concerne i mass media più di questo non si può ottenere ; anche in altre nazioni il ciclismo è sotto pressione basta vedere il trailer di Netflix ( vergognoso) oggetto di un articolo del direttore.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
TEAM DSM-FIRMECH POSTNL. 6. Partono con il botto, con la vittoria di tappa sulle calde e assolate strade di Rimini, messa a festa per il Tour, e che festa, che emozione, che bellezza di sublime bellezza. Bello giallo e incredulo...


Tre settimane dopo la storica partenza da Firenze, Il Tour de France 2024 ha vissuto oggi l’ultimo “capitolo”, una sfida contro il tempo tra il Principato di Monaco e Nizza di 33, 7 che ha incoronato Tadej Pogacar come re,...


Jarno Widar vince il Giro della Valle d’Aosta, sul traguardo di Cervinia la tappa va a Arias Torres (Uae). Widar si presenta ai duecento metri dall’arrivo con Dostiyev, vincitore della prima frazione e davvero l’uomo che meglio ha saputo resistere...


Una maglia importante in una prestigiosa vetrina internazionale per Under 23. Il Team Biesse Carrera brilla al Giro della Val d'Aosta, terminato oggi e dove il toscano Tommaso Dati (classe 2002) si è aggiudicato la classifica finale dei Traguardi volanti,...


Si è concluso oggi a Selve di Teolo, nel Padovano, il Giro del Veneto categoria juniores. La frazione conclusiva è stata conquistata allo sprint dall'azzurro Alessio Magagnotti, della Autozai Contri, che ha regolato Riccardo Fabbro (Industrial Forniture Moro C&G Capital)...


Un brindisi al Muro, che l’ha accolto trionfalmente il 25 maggio, nella penultima tappa dell’edizione numero 107 del Giro d’Italia. E, soprattutto, un brindisi a lui, che ha scelto Ca’ del Poggio per festeggiare – ieri, sabato 20 luglio -...


L’imbattibile Tadej Pogacar in fondo alla classifica di una corsa? Sembrerebbe impossibile, eppure c’è stato un tempo in cui le prendeva... e come se le prendeva. Una cosa che sembrerebbe incredibile, soprattutto oggi che si appresta a vincere il suo...


Un Tour storico come quello del 2024 si chiude con un'altra pagina di storia: per la prima volta in 111 edizioni, infatti, la Grande Boucle non si concluderà a Parigi. La capitale, che da giovedì ha cominciato ad accogliere gli...


Raffica di statistiche sulla ventesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 6+5: POGACAR INFRANGE UNA NUOVA BARRIERA Con una 5a vittoria di tappa al Tour de France, dopo averne vinte 6 al Giro...


Una normale giornata di allenamento in quota - la Soudal Quick Step è in ritiro al Passo San Pellegrino con Julian Alaphilippe, Ayco Bastiaens, Gil Gelders, Antoine Huby, William Junior Lecerf, Paul Magnier, Tim Merlier, Pepijn Reinderink, Pieter Serry, Martin...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi