CIRCUITO DEL PORTO. CRESCE L'ATTESA PER IL GRANDE APPUNTAMENTO DEL 5 MAGGIO

DILETTANTI | 12/04/2024 | 07:58

Domenica 5 maggio si rinnoverà l'appuntamento con l'edizione numero cinquantasette del Circuito del Porto Internazionale Trofeo Arvedi, la classica per elite ed under 23. La regia organizzativa affidata all'esperienza del Club Ciclistico Cremonese 1891 Gruppo Arvedi da mesi lavora all'allestimento complessivo dell'evento, sia dal punto di vista tecnico che da quello promozionale e di valorizzazione sportiva.


Ed il programma ufficializzato per la giornata di domenica 5 maggio ancora una volta sintetizza la qualità organizzativa con i connotati tipici della grande corsa. Saranno infatti sfiorati i centottanta chilometri di competizione, distribuiti sul classico circuito che toccherà il cuore della città, quasi ai piedi del Torrazzo sino a portarsi ai margini del porto fluviale, dove nacque la corsa quasi sessant'anni fa. Quattordici tornate da 12,850 chilometri totalmente pianeggianti. Ma non per questo prive di difficoltà e fascino.


"Assegnando i favori del pronostico ai velocisti - spiega Antonio Pegoiani, direttore di organizzazione del Circuito del Porto e presidente della Federciclismo cremonese - abbiamo assistito negli anni ad attacchi e contrattacchi su un tracciato dove serve spesso rilanciare e risparmiare energie". La partenza ufficiale sarà data da Viale Po, dove sarà collocato l'arrivo, alle ore 13,30. Chiuderà un breve tratto di trasferimento, che inizierà alla ore 13,20, che porterà l'intera carovana da Piazzale Azzurri d'Italia al chilometro zero. Confermata nell'ampia area a ridosso dell'argine del fiume Po, nella nuova, comoda e prestigiosa location del Parco Colonie Padane di via del Sale, l'accoglienza della carovana e del pubblico, con lo svolgimento delle operazioni preliminari a partire dalle ore 9,00. La riunione riservata ai direttori sportivi, prevista alle ore 11,30 e la presentazione degli atleti e dei rispettivi team caratterizzeranno la tarda mattinata.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Andrea VENDRAME. 10 e lode. Si fa chiamare Joker, perché da sempre il suo film culto e di riferimento è Batman, il personaggio nato nel lontano 1939 dalla fantasia di Bob Kane e Bill Finger. Batman e Joker, il bene...


«Bisogna ringraziare Thomas che oggi ci dà modo di dire qualcosa». Mario Cipollini attacca con il sorriso. Del resto la caduta nei chilometri finali del gallese della Ineos, 3°nella generale, è da principiante per non dire ridicola. «No no, oggi...


Aveva segnato questa tappa, aveva detto che ci avrebbe provato e lo ha fatto, anche se in cuor suo Alessandro De Marchi sapeva che arrivare alla vittoria sarebbe stato difficilissimo. «In questo ciclismo, già essere nella fuga, capire come vanno...


Jonathan Milan ha corso sulle strade di casa anche se la frazione odierna non era certamente adatta alle caratteristiche della maglia ciclamino: «Non era una tappa per me, all’inizio ho aiutato i miei compagni a prendere la fuga, poi ho...


Finalmente Simone Velasco è riuscito ad essere protagonista sulle strade del Giro anche se a fine tappa il camopione italiano non riesce ad avere il sorriso sulle labbra: «Oggi ho fatto il mio. Sono entrato subito nella prima fuga, poi...


Axel Laurance ha vinto la seconda tappa del Tour of Norway mettendo tutti in fila sulla salita che ha concluso la Odda - Gullingen di 205 km. Il portacolori della Alpecin Deceuninck ha preceduto il britannico Ethan Hayter della INEOS...


La location – dove vai al giorno d'oggi senza una location – è adeguata al prestigio dell'evento (cosa fai al giorno d'oggi senza un evento): monte Grappa, di nome e di fatto, perchè è forte e dà alla testa. Ingresso...


Tappa da fughe doveva essere e tappa da fughe è stata. E a centrare il colpo vincente è stato Andrea Vendrame, trevigiano della Decathlon AG2R La Mondiale che conquista così a Sappada (157 km dopo la partenza da Mortegliano) il...


Fallito un altro tentativo dei dirigenti Uae di convincere Pogacar a evitare rischi: alla partenza di Mortegliano lo sloveno è arrivato in sella alla bici sul tetto sull’ammiraglia. Nuova conferma nel sentire il coro «Milan, Milan» alla partenza della tappa...


Una superiorità indiscussa, netta, nettissima. Lorena Wiebes e la sua Team SD Worx-Protime hanno dominato la prima tappa della RideLondon Classique, prova britannica di WorldTour. Sul traguardo della Saffron Walden - Colchester di 159, 2 km, la velocista olandese ha...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi