LA MAMMA DI GINO MÄDER: «NESSUNO HA COLPE. QUANDO MI DISSERO CHE SAREBBE RIMASTO IN QUELLO STATO...»

NEWS | 07/09/2023 | 14:38
di Francesca Cazzaniga

A quasi tre mesi da quel 15 giugno in cui Gino Mäder trovò la fine della sua vita nella discesa dell'Albula, nel "suo" Giro di Svizzera, la madre Sandra ha rilasciato un'intervista al Südkurier. «Non ero presente in quella quinta tappa perché ero a un evento per lavoro - racconta la donna - e non so perché, avvertivo strane sensazioni. Pensate che quando qualcuno mi chiese se Gino avrebbe corso il Tour de France risposi "Non possiamo ancora dirlo con esattezza, in questo sport basta una caduta per stravolgere i piani." Già, dissi proprio così!»


La signora Sandra, detta affettuosamente "Heidi", ha affidato al giornale tedesco il racconto dei tragici momenti: «L'unico segno ben visibile era un taglio sopra la guancia, ma i danni cerebrali erano gravissimi e Gino non avrebbe potuto più respirare autonomamente. Quando il medico mi disse che mio figlio non sarebbe stato in grado nemmeno di dire "mamma" e che sarebbe rimasto in quello stato per sempre, senza poter né parlare né camminare, capii che io e mio marito Andreas dovevamo solo scegliere quando e se staccare le macchine che lo tenevano in vita... Se ci sono dei colpevoli? Non credo, purtroppo nel ciclismo certe cose possono succedere: il destino ha voluto che mio figlio morisse in quella circostanza.»


Copyright © TBW
COMMENTI
Parole di grande spessore umano...
7 settembre 2023 18:14 Osoistrac!
Nonostante lo straziante dolore che deve comportare la perdita di un figlio così giovane questa donna conserva una lucidità di pensiero e una capacità di analisi davvero encomiabile.
A lei va tutta la mia stima e vicinanza umana.

Un abbraccio signora
7 settembre 2023 18:54 Carbonio67
Le sue parole scaldano il cuore. Non si puo' che abbracciarla. Forza, la vita va avanti con Gino nel cuore

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Brindano Jan Tratnik e la sua Visma – Lease a Bike all'Omloop het Nieuwsblad, la prima Classica belga dell’anno dominata dal team olandese sul traguardo di Ninove. Tratnik  in Belgio ha conquistato la vittoria più importante della sua carriera, andando...


Prima classica della stagione e subito le grandi del gruppo a darsi battaglia e a regalare spettacolo: basta leggere l'ordne d'arrivo della Omloop Het Nieuwsblad per capirlo... Primo posto per Marianne Vos, secondo per Lotte Kopecky, terzo per Elisa Longo...


Tutto come un anno fa: Jonas Vingegaard si esalta sulle strade della Galizia e vince anche la terza tappa del Gran Camino, staccando tutti gli avversari e mettendo il sigillo sulla seconda vittoria consecutiva nella corsa iberica. Sul traguardo della...


Christian Prudhomme è stato l'ospite d'onore della 37a edizione della Firenze-Empoli, la classica di apertura della stagione dilettantistica che ha dato idealmente il via al lungo cammino agonistico che porterà all'evento più atteso, la partenza del Tour de France da...


Gioventù al potere nell'edizione 2024 della Faun Ardèche Classic. Juan Ayuso, talento classe 2002 della UAE Team Emirates, ha sprintato davanti a Romain Grégoire, 21enne francese della Groupama - FDJ, e a Mattias Skjelmose, 23enne, in maglia Lidl Trek andando così a conquistare la quinta vittoria...


Bryan Olivo firma la 100sima Coppa San Geo-54sima Trofeo Caduti Soprazocco gara di apertura del calendario italiano degli Elite e Under 23. L'atleta del Cycling Team Friuli allo sprint ha regolato il giovane bresciano Davide Donati, un primo anno della...


Due brillanti protagonisti nella 37^ Firenze-Empoli nati lo stesso giorno, il 3 dicembre 2004. Il vincitore della gara, il friulano di Udine Alessio Menghini della General Store autore di una volata splendida che gli ha permesso di mettere dietro la...


La Israel Premier Tech fa festa nella settima e penultima tappa del Tour du Rwanda: Itamar Einhorn fa bis nella Rukomo – Kayonza (158 km) dopo il successo di lunedì a Kibeho, mentre il compagno di squadra Joseph Blackmore mantiene...


È l’uomo in verde, il re dei velocisti all’UAE Tour 2024 e Tim Merlier lo ha dimostrato anche oggi calando il tris e vincendo la sesta tappa della competizione al termine di 138 di gara. Il belga ha firmato la...


Il Team Visma | Lease a Bike ci ha provato in tutti i modi e, alla fine, a vincere la Omloop Het Nieuwsblad 2024 è stato il corridore che più era rimasto passivo, Jan Tratnik. Lo sloveno ha battuto in...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi