EOLO KOMETA. MATTIA BAIS COMPLETA L'ORGANICO

MERCATO | 24/11/2022 | 09:10

L’ultimo arrivo, chiamato a impreziosire la Eolo Kometa del prossimo anno è un corridore che sarà capace di portare con se quei valori che in questo gruppo sono obbligatori: sacrificio, lavoro, serietà. Un ragazzo che  avrà l’opportunità unica di correre insieme a suo fratello Davide: cambia maglia, arrivando dalla Drone Hopper Androni, Mattia Bais.


Nato a Rovereto il 19 ottobre 1996, Mattia ha sempre corso insieme a suo fratello Davide con cui condivide la passione per la bici e per la montagna. I primi colpi di pedale con la maglia della Mori, poi con la Forti e Veloci di Trento e il Montecorona. Nel 2015 il salto negli U23 con il Team Event Soullimit per poi passare al Cycling Team Friuli con cui nel 2019 passa alla categoria Continental. Sempre nel 2019 ecco il passaggio alla Androni-Sidermec e, nel 2022, alla Drone Hopper con cui ha corso l’ultimo Giro d’Italia mettendosi in mostra con le sue fughe da lontano.


“Io sono contentissimo di essere arrivato in questa squadra – racconta entusiasta – perché sentivo i racconti di mio fratello e vedevo come lavorava, e quindi ho sempre avuto l’immagine di una grande squadra: una squadra seria, compatta, capace di far crescere bene i corridori e di metterli sulla strada giusta”.

L’arrivo nella Eolo Kometa, come spesso accade, si materializza con una telefonata di Ivan Basso: “Io e Ivan avevamo già parlato lo scorso anno, poi non se n’è fatto nulla ma c’è sempre stato un interesse reciproco che quest’anno è diventato realtà. Se sono qui lo devo a lui, ma anche a Stefano Zanatta perché so che mi ha voluto”.

E il rapporto con il fratello Davide? “Andiamo molto d’accordo e siamo cresciuti insieme, da ragazzini e da dilettanti abbiamo corso insieme e insieme abbiamo deciso di provare il ciclismo quando dovevamo scegliere uno sport: avevamo nove anni, l’alternativa era il motocross ma le moto mi facevano un po’ paura quindi abbiamo scelto la bicicletta. Chi è più forte tra me e Davide? Io, ovvio! Scherzi a parte, sarà bellissimo avere in squadra in fratello perché è una persona di cui ti puoi fidare ciecamente: condivideremo tutto a partire dagli allenamenti, e sono certo che ognuno sarà sempre pronto a dare una mano all’altro senza bisogno di parlare”.

Che tipo di corridore è, Mattia? “Passista scalatore, sono uno che ama mettersi davanti e spingere per tanti chilometri e che fa della resistenza la sua forza. Al Giro d’Italia mi sono sempre fatto notare come uno dei corridori più combattivi e più spesso in fuga: sono fatto così”. E quando non è in bici? “Io, come Davide, amo la montagna: stiamo sistemando una piccola casetta dalle nostre parti, in un posto bellissimo. Quando non pedaliamo, ci piace lavorare alla nostra casa”.

EOLO KOMETA 2023

CONFERMATI: Vincenzo Albanese (Ita), Davide Bais (Ita), Simone Bevilacqua (Ita), Alessandro Fancellu (Ita), Erik Fetter (Ung) Lorenzo Fortunato (Ita), Francesco Gavazzi (Ita), Giovanni Lonardi (Ita), Alex Martin (Spa), David Martin (Spa), Mirco Maestri (Ita), Samuele Rivi (Ita), Diego Pablo Sevilla (Spa).

NUOVI: Andrea Garosio (Ita – da Biesse-Carrera), Mattia Bais (Ita, da Drone Hopper)

NEO PRO: Andrea Pietrobon (Ita – Eolo U23), Davide Piganzoli (Ita – Eolo U23) Simone Raccani (Ita – Zalf Euromobil Fior), Javier Serrano (Spa – Eolo U23) Fernando Tercero (Spa – Eolo U23).

Copyright © TBW
COMMENTI
non capisco....
24 novembre 2022 10:14 VERGOGNA
ok il budget non permetterà di volare troppo alto... ma quest'anno le professional italiane avevano una grossa opportunità di prendere "in saldo" gli ex-gazprom.... ok non saranno dei campionissimi ma almeno 3/4 di loro potrebbero essere capitani in squadre di questo livello... qui avevano preso Fedeli che poi si è accasato altrove.... alla fine sono finiti tutti fuori Italia un'altra volta.... mah

Profesional
24 novembre 2022 12:43 Luigi Rossignoli
Non capisco nemmeno io anche i Reverberi potevano prendere corridori validi invece nulla……mah
Luigi Rossignoli

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
È festa grande in casa Salvador e c'è un bellissimo fiocco rosa che annuncia a tutti la nascita di Anastasia, la primogenita dell'ex ciclista Enrico, che ha pedalato fino al 2020, e di Jessica. La piccola e la mamma stanno...


Victor Koretzky trova squadra in extremis e con lui la Bora Hansgrohe completa il suo organico per la prossima stagione. Il 28enne francese, che finora ha ottenuto i suoi più grandi successi nella mountain bike, ha firmato un contratto per...


Un tuffo nelle acque placide di un lago, con una lenta risalita e la sensazione chiara che in quell’attimo, in quel preciso momento, la vita non sarebbe stata più la stessa. Un tuffo nella notte stellata di Ferragosto, nelle acque...


Dal 1° agosto sono ufficialmente aperte le trattative del ciclomercato 2022/23, le squadre sono attive e molti gli affari già annunciati ufficialmente annunciati ed è di questi che teniamo conto nel nostro tabellone, non delle voci o dei "si dice...


Una voce importante si unisce al coro dei ciclisti di ogni livello che chiedono con urgenza una modifica del Codice della Strada e un sistema efficace di piste ciclabili per garantire la massima sicurezza a chi pedala. La voce è...


Scatterà questa sera a Rotterdam l'edizione 2022 della Sei Giorni. Dopo due anni di assenza - l'ultima edizione nel 2020 è stata vinta da Yoeri Havik & Wim Stroetinga - stasera alle 18 ci sarà il colpo di pistola inaugurale...


Le organizzazioni delle gare ciclistiche su strada, il panorama normativo, i rapporti con gli Enti territoriali e le Autorità di Pubblica Sicurezza, gli aspetti di safety e di security, la gestione delle gare sotto il controllo del direttore di corsa...


Giovedì scorso vi abbiamo documentato i Beat Yesterday Awards 2022. Pochi minuti prima che la cerimonia avesse inizio, ci eravamo intrattenuti nello splendido giardino di Villa Necchi Campiglio con Alberto Villata, brand manager di Garmin: qualche rapida battuta sulla ratio...


Le grandi imprese e le sconfitte, le cadute e le risalite: storie di atleti che, in sella a una bicicletta, hanno segnato la storia dello sport, tra emozioni e grandi traguardi. Come mai tante persone seguono e praticano con passione...


In casa Olympia l’evoluzione non si ferma ed F1-X ne è un esempio lampante. La biammortizzata che si è fatta largo nei circuiti XC e Marathon assieme ad atleti come Claudia Peretti, Filippo Fontana e Daniele Braidot torna alla carica mantenendo immutata...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach