LANGKAWI 2022. MOLENAAR: «UNA VITTORIA PER CONTINUARE IL MIO SOGNO»

PROFESSIONISTI | 18/10/2022 | 16:46
di Giorgia Monguzzi

L’ottava tappa del Tour de Langkawi è stato un tripudio di emozioni, corsa a tutta fin dai primi chilometri ha regalato un vero e proprio spettacolo in cui Alex Molenaar è stato il vero protagonista. In volata ha battuto Jason Osborne dopo una fuga che ha caratterizzato la giornata, regalando alla sua Burgos BH una vittoria rincorsa e voluta ad ogni corso. E’ un modo perfetto per lui per chiudere una stagione che di certo non è stata dalla sua parte ed una prossima che si prospetta essere ancora più difficile.


 


«Sono davvero felicissimo e anche un po’ emozionato - dice Molenaar a tuttobiciweb -: non è solo una vittoria personale, ma soprattutto di squadra, è grazie a loro se sono sul gradino più alto del podio. Tutto il mio team ha corso a tutta il Tour de Langkawi, ogni giorno attaccavamo ed eravamo sempre più vicini al podio. Ieri un mio compagno è arrivato terzo, abbiamo veramente sfiorato la vittoria ed ora finalmente eccomi a festeggiare. Solitamente non mi piace la pioggia, preferisco di gran lunga il sole anche se sotto l’acqua mi trovo davvero bene, forse perchè mi ricorda un po’ casa dove praticamente piove sempre.»

 

Alex Molenaar è stato protagonista della numerosa fuga di giornata, poi a 30 km dal traguardo è stato proprio lui a rompere gli indugi e provare a portare via un gruppo più ristretto .«Nella fuga di giornata c’erano molti atleti forti, era fondamentale provare a decimare il gruppo, altrimenti sarebbe stato impossibile riuscire a fare la differenza. Sull’ultima salita ero stanchissimo, non mi sentivo veramente più le gambe, ma fortunatamente io e Osborne siamo riusciti a collaborare bene e abbiamo mantenuto il nostro vantaggio. Poi sul finale ci siamo guardati leggermente ed è partito lo sprint, a quel punto non ho pensato più a nulla, ma ho dato tutto quello che mi era rimasto» ci dice l’olandese rivelandoci che gli sembra stranissimo essere riuscito a battere un ragazzo dell’Alpecin Deceuninck che in questi giorni in Malesia sembra davvero invincibile».

 

Sono state tre stagioni speciali per lui nella Burgos BH, ha imparato tanto e ha avuto la possibilità di partecipare a corse di alto livello come la Vuelta di Spagna. Quest’anno per lui è stato però tutt’altro che facile, un’autentica sfortuna l’ha colpito in pieno impedendogli di fatto di correre come voleva. «E’ stata una stagione travagliata, come se fossi stato colpito da una maledizione. Subito ad inizio anno mi sono ammalato, ho avuto la mononucleosi che mi ha devastato. È stato lungo e difficile riprendersi e il fisico con fatica è riuscito a tornare quello di prima. Sono stato fermo a lungo perché non riuscivo più a trovare un buon colpo di pedale, in pratica non è mai stata una vera stagione. Arrivare qui alla fine e riuscire a vincere è qualcosa di assolutamente unico, lo ammetto sono emozionato perché non me lo sarei mai aspettato».

La voce di Alex Molenaard è carica di emozione perché la vittoria di oggi accende quella luce ad una stagione totalmente da dimenticare. Per lui che pedala da quando aveva dieci anni, il sogno è sempre stato quello di correre in una grande squadra, fare le grandi competizioni europee, ma ora è costretto a fare i conti con la tremenda realtà, Molenaar è infatti uno dei tanti atleti a non avere un contratto, un destino in bilico e una speranza appesa a queste ultime corse. Una vittoria per provare a farsi vedere e a urlare al mondo che proprio non vuole smettere di sognare.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Tutti schierati a destra e a sinistra per formare un corridoio sulla linea d'arrivo, un corridoio ercorso a piedi dal grande protagonista di quest'ulima giornata di gara alla Vuelta a San Juan: Maximiliano Richeze. Applaudono i corridori, applaude la folla,...


Aveva chiuso la stagione 2022 vincendo la Japan Cup, ha aperto il 2023 imponendosi nel Gp La Marseillaise: lo statunitense Neilson Powless ha messo a segno il colpaccio nel Gp La Marseillaise, classica di apertura della stagione francese. Secondo Valentin...


Immediata risposta di Mathieu Van Der Poel al rivale Van Aert, ieri vincitore ad Hamme e oggi assente nell'ultima prova della Coppa del Mondo di Ciclocross elite. L'olandese replica con la vittoria a Besancon dando ulteriore prova della sua forza...


Saranno celebrati martedì 31 gennaio alle ore 11, nel Duomo di Udine, i funerali di Enzo Cainero, l'organizzatore friulano - il "papà dello Zoncolan" - scomparso ieri a 78 anni.


Il danese Alexander Salby mette la sua firma sull'ultima tappa de La Tropicale Amissa Bongo e regala un altro successo alla Bingoal WB. Al termone della Cap Esterias Libreville di 133 km, Salby ha preceduto l'eritreo Henok Mulubrhan (portacolori della...


Prova di forza di Puck Pieterse in Coppa del Mondo. L'olandese della Alpecin Deceuninck, oggi con la maglia di campionessa nazionale, trionfa da padrona a Besancon, in Francia, nella gara riservata alla categoria donne elite. Attardata a causa di un...


Il perugino Mattia Proietti Gagliardoni è il nuovo Campione Italiano di Ciclocross allievi secondo anno. Il forte corridore dell'Unione Ciclistica Foligno, 15 anni di Santa Maria degli Angeli in provincia di Perugia, ha conquistato l'ultimo titolo in palio dei tricolori...


Filippo Grigolini regala al Friuli la seconda medaglia e conquista il titolo italiano di Ciclocross allievi di primo anno. Classe 2008 di Udine, portacolori della società Jam's Bike Team Buja, Grigolini ha colto il succesos più importante della sua ancor...


Esulta Arianna Fidanza nella Women Cycling Pro Costa De Almería 2023. La 28enne bergamasca, che da questa stagione difende i colori della CERATIZIT-WNT Pro Cycling, si è imposta in volata davanti alla danese Emma Norsgaard in maglia Movistar Team e alla campionessa francese  Audrey...


Ethan Vernon completa nel migliore dei modi il lavoro di squadra  dalla Soudal - Quick Step e in volata vince il Trofeo Palma, ultimo atto della Challenge Mallorca. Il 22enne britannico, perfettamente pilotato dai compagni di squadra nei chilometri finali, ha...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach