900 GIOVANI CICLISTI ALL'AUTODROMO DI IMOLA PER IL GP FABBI E UNA FESTA DEL CICLISMO

GIOVANI | 21/07/2022 | 07:24

Il 26° GP Fabbi Imola si svolgerà sabato 23 e domenica 24 luglio 2022 all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, con organizzazione della Ciclistica Santerno Fabbi Imola. Prosegue la tradizione di una delle manifestazioni più importanti in Italia per giovani ciclisti, la prima in assoluto ad aver portato a metà degli anni Novanta il ciclismo giovanile all’interno di un Autodromo.


 


A una settimana dall’inizio, erano già quasi 800 gli iscritti, per un numero che andrà sicuramente a toccare quota 900. A gareggiare saranno ragazzi e ragazze tra i 5 e i 16 anni nelle tre categorie coinvolte: Giovanissimi, Esordienti e Allievi. I giovani ciclisti già iscritti rappresentano 82 società sportive provenienti da 10 Regioni italiane.

 

Il GP Fabbi Imola, che prende il nome dalla ditta Fabbi - materiale elettrico, sponsor principale della Ciclistica Santerno Fabbi Imola fin dal 1995, oltre ad aver guadagnato sempre più considerazione nel panorama ciclistico italiano, genera un rilevante indotto economico e turistico per il territorio imolese: nelle ultime edizioni, fino al 2019 prima delle limitazioni covid, il Gp Fabbi ha portato a Imola in due giorni circa 4.000 persone fra giovani atleti, squadre, familiari ed amici che usufruiscono delle strutture ricettive e delle attività commerciali del territorio imolese.

 

L’indotto per le strutture ricettive nel 2022 potrebbe essere ulteriormente incrementato dalla novità del 2022: l’OPEN DAY CICLISTICO dell’Autodromo di Imola, programmato per sabato 23 luglio, dalle ore 15 alle ore 19, su iniziativa della Ciclistica Santerno Fabbi Imola e in collaborazione con l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari.

Oltre a consentire agli imolesi di pedalare sul percorso dell’Autodromo in un giorno per molti non lavorativo (quando solitamente l’impianto è occupato da altri eventi), sarà un’occasione per i giovani ciclisti, per i direttori sportivi e per i familiari provenienti da 10 Regioni d’Italia per provare il percorso in serenità, vivendo insieme un pomeriggio alternativo e suggestivo in uno dei templi dello sport internazionale, e non solo.

 

Il programma del 26° GP Fabbi Imola è stato presentato lunedì 18 luglio all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, nel corso di una conferenza stampa che ha visto la partecipazione, tra i relatori, del Sindaco di Imola, Marco Panieri, e del direttore generale dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, Pietro Benvenuti, oltre al presidente della Ciclistica Santerno Fabbi Imola, Luca Martelli, e al fondatore e presidente onorario della società sportiva imolese, Ilario Rossi, che ha ricordato le origini del progetto sportivo e della due giorni all’Autodromo.

 

"La Ciclistica Santerno Fabbi Imola - spiega il presidente Luca Martelli - porta avanti per tutto l'anno l'attività sportiva per ragazzi e ragazze imolesi e del circondario, in età dai 5 ai 16 anni. Una volta all'anno si impegna, insieme a tutti i suoi volontari, per ospitare tutte le squadre interessate e contribuire al popolamento del calendario agonistico. Imola e l'Autodromo ci consentono di operare su un percorso libero dal traffico veicolare, che con la sua fama attira così tante persone da più di 10 Regioni sul nostro territorio. Anche pensando ai tanti team e alle famiglie che ci raggiungono da fuori Regione, abbiamo proposto un open day per pedalare insieme dentro l'Autodromo, esperienza unica che sarà possibile anche per tutti i cittadini imolesi ed emiliano-romagnoli. Un'opportunità in più, realizzata insieme all'Autodromo, per rendere ai partecipanti la miglior esperienza ludica (e agonistica) possibile, ma al tempo stesso per offrire un servizio in più alla nostra comunità, per la quale siamo impegnati tutto l'anno aiutando i giovani interessati a crescere e formarsi come uomini e donne grazie alla pratica del ciclismo".

 

"Il GP Fabbi all'Autodromo è al tempo stesso una tradizione e un motivo di orgoglio - aggiunge Pietro Benvenuti, direttore generale dell'Autodromo Enzo e Dino Ferrari -. Lo è perché è una delle prime manifestazioni ciclistiche giovanili nate in Italia, aprendo una via poi percorsa anche da altri. Lo è perché coinvolge i giovani, il nostro futuro. Lo è perché la bicicletta è in linea con la strada della sostenibilità che abbiamo intrapreso, essendo tra i primi Autodromi al mondo ad aver conseguito la certificazione ISO 20121:2013 e l’accreditamento ambientale Fia, ma anche perché la Ciclistica Santerno Fabbi promuove da anni il Kilometro verde che è una iniziativa di sensibilizzazione a cui teniamo molto. Il GP Fabbi è sempre una piacevole ricorrenza, che quest'anno vedrà una integrazione ancora maggiore tra l'Autodromo e la popolazione grazie a un open day che renderà ancora più particolare il sabato pomeriggio, quando potremo vedere tanti ciclisti e le famiglie, anche da altre Regioni, pedalare con gli imolesi. E, come sempre, sarà bello vedere così tanti giovani pedalare all'Autodromo".

 

"Un evento sentito - riassume Marco Panieri, Sindaco di Imola - che coinvolgerà oltre 900 giovani tra i 5 e i 16 anni, provenienti da 82 società sportive e 10 regioni italiane. Sono numeri importanti che confermano il legame della città di Imola con lo sport e in particolare con il ciclismo e con la Ciclistica Santerno Fabbi Imola, che oltre ad organizzare grandi eventi come questo, ogni giorno fa crescere decine di ragazzi avviandoli allo sport. Grazie anche al gruppo Fabbi, che dà servizi importanti nel settore dei materiali elettrici, che ha scelto di investire nel territorio, sostenendo questo sport. Da sottolineare anche il rapporto molto solido e radicato fra la Ciclistica Santerno Fabbi Imola e l’autodromo: proprio in questo gioco di squadra nascono eventi importanti come questo, che creano un indotto di presenze in città notevole con circa 4.000 persone tra giovani, squadre, accompagnatori e tecnici, con importanti ricadute economiche. In particolare è bello notare anche l’Open day ciclistico dell’Autodromo, che si inserisce in una sempre maggiore polifunzionalità della struttura. Un ringraziamento doveroso alla Ciclistica Santerno Fabbi Imola che organizza l’evento, per il lavoro svolto e la passione con cui si spende ogni giorno nel trasmettere i valori dello sport fra i giovani".

 

Una delle caratteristiche del GP Fabbi Imola è il grande impegno di circa 100 volontari del territorio, tra i quali molti giovani, uomini e donne, che hanno già vestito la maglia gialloverde della Ciclistica Santerno Fabbi da bambini e che hanno continuato, anno dopo anno, a dare il proprio contributo alla principale missione della società, fin dalla sua fondazione nel 1995: aiutare i giovani del Circondario Imolese a crescere grazie ai valori che lo sport, e il ciclismo in particolare, sa trasmettere. È la via tracciata da Ilario Rossi, fondatore e oggi presidente onorario, e portata avanti da Luca Martelli, attuale presidente, e da tutto il consiglio direttivo e il resto dello staff. Una via sempre sostenuta con vigore anche da Fabbi Materiale Elettrico, sponsor principale della Ciclistica Santerno e della due giorni ciclistica organizzata all’Autodromo. Fabbi non ha mai smesso di sostenere il team, sponsor storico e di lunga data, unico partner -insieme a Cicli Dosi- a essere sempre stato a partire dal 1995 al fianco dell’unica società sportiva imolese impegnata nel ciclismo su strada a livello giovanile.

Il GP Fabbi Imola viene organizzato dalla Ciclistica Santerno Fabbi Imola anche grazie anche alla fondamentale collaborazione di altri volontari tesserati in società cicloturistiche imolesi o semplici appassionati, e grazie al supporto della direzione dell’Autodromo, della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Imola.

 

Ma una delle caratteristiche che rendono il GP Fabbi Imola un appuntamento unico nel panorama ciclistico giovanile italiano è sicuramente la suggestiva location dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, che ogni anno esercita un fascino particolare su atleti, direttori sportivi, familiari e addetti ai lavori.

Il vero punto di forza dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari per una manifestazione ciclistica giovanile è rappresentato dall’opportunità di gareggiare, riscaldarsi e muoversi in uno spazio protetto, chiuso al traffico veicolare. Un aspetto importante, dal punto di vista della sicurezza, che conferma il ruolo dell’Autodromo di Imola come struttura polivalente ideale per diverse discipline sportive e non solo.

 

Il rapporto dell’Autodromo con il ciclismo è storico, solido e ben radicato: l’impianto che sorge in riva al fiume Santerno, infatti, ha ospitato nel corso degli anni a più riprese la Formula 1 (lo fa tutt’ora, a partire dal 2020) e alcuni dei più grandi eventi ciclistici per i professionisti, tra cui due Campionati del Mondo (nel 1968, con la storica vittoria di Vittorio Adorni, mentre tra le donne vinse Keetie Hage; nel 2020, con le vittorie in linea di Julian Alaphilippe e Anna Van der Breggen), la Settimana Tricolore 2009 (vinse Filippo Pozzato) e l’arrivo di tappe del Giro d’Italia, di cui alcune in anni recenti con vittorie del russo Zakarin (2015) e dell’irlandese Bennett (2018).

 

Anche dal punto di vista tecnico e agonistico, l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari si presta a gare molto combattute: le due salite (curva Tosa e Acque Minerali) da affrontare lungo il percorso rendono le gare di Esordienti e Allievi estremamente difficili da pronosticare, adatte sia a un epilogo allo sprint che ad azioni nel finale di corridori completi, capaci di difendersi sia in salita che sul passo. Il GP Fabbi Imola 2022 sarà anche valevole come prova della Bologna Cycling Cup sia per Esordienti che per Allievi.

 

 

IL PROGRAMMA DEL 26° GP FABBI IMOLA

 

u Sabato 23 luglio ore 9.30 – 23° Memorial Gino Brusa per Giovanissimi (dai 5 ai 12 anni), su un percorso di 1,3 km ricavato tra rettilineo d’arrivo e pit lane;

u Domenica 24 luglio ore 9 – 4° Memorial Mauro Becca – 2° Memorial Luciano Bettini per Esordienti (13-14 anni), 6 e 8 giri dell’Autodromo (rispettivamente 29,5 e 39,3 km totali);

u Domenica 24 luglio ore 15.30 – 25° Memorial Ivo Mingotti – 2° Memorial Giovan Battista Zini per Allievi (15-16 anni), 15 giri dell’Autodromo (73,6 km totali).

 

CICLISTICA SANTERNO FABBI IMOLA – La società organizzatrice, nata nel 1995 da un’intuizione di Ilario Rossi e oggi presieduta da Luca Martelli, sarà ai nastri di partenza con i suoi giovani ciclisti e cicliste di Imola e Circondario: i 16 tesserati gialloverdi, al via in tutte le categorie (9 Giovanissimi, 5 Esordienti e 2 Allievi), guidati dai loro direttori sportivi ed allenatori, cercheranno di ben figurare e onorare i colori gialloverdi sulla pista di casa. Nelle prime 25 edizioni solo tre atleti della Ciclistica Santerno Fabbi sono riusciti a vincere la gara di casa tra Esordienti e Allievi: Pietro Quarantini (2001), Luca Baruzzi (2003) e Giuseppe Graziano (2014 e 2015).

 

KILOMETRO VERDE – Sul tracciato dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari verrà riproposto anche nel 2022 il “Kilometro Verde”, iniziativa di sensibilizzazione che consiste nella predisposizione di un tratto di pista lungo un chilometro, l’unica area in cui gli atleti in gara potranno liberarsi di carta e residui durante la corsa. L’obiettivo è quello di trasmettere a tutti i partecipanti il messaggio di non sporcare inutilmente, favorendo la diffusione di un nuovo approccio culturale nel ciclismo verso la salvaguardia dell’ambiente.

 

COME ACCEDERE ALL’AUTODROMO – L’invito è aperto a tutti gli appassionati di ciclismo e a chi vorrà assistere alle gare in programma: sarà possibile accedere a piedi in Autodromo ed in particolare all’area Paddock 1 / Traguardo / Box tramite i cancelli di via Fratelli Rosselli / Ponte Viale Dante.

 

DIRETTA STREAMING – Per chi non potrà essere presente (ma anche per chi si muoverà lungo il percorso), è confermata anche nella 26° edizione la diretta streaming audio e video sul sito www.ciclisticasanterno.it e sulla pagina Facebook “Ciclistica Santerno Fabbi Imola”. Le immagini delle telecamere fisse dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, unite a telecamere in movimento coordinate da volontari gialloverdi, consentiranno ai direttori sportivi in corsa, ma anche ad amici e appassionati a casa, di non perdere nessun momento della corsa.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quarant'anni e non sentirli. Il tormentone potrebbe calzare perfettemante a Domenico Pozzovivo, classe 1982 lucano nato a Policoro vicino a Matera. L'incredibile carriera del piccolo grande scalatore sembra non finire mai. Il 2023 potrebbe essere il suo diciannovesimo anno da...


In una serata per sottolineare il valore positivo della bicicletta, come quella che venerdì scorso ha lanciato il progetto "Bike For Good" delle fondazioni Laureus Sport for Good ed EOS (Edison Orizzonte Sociale) non poteva mancare un corridore importante. La...


Aveva promesso di dare un arisposta ai suoi ragazzi nella giornata di venerdì e Jerome Pineau ha mantenuto la parola. Ieri in videoconferenza con i corridri e o staff, il manager della B&B Hotels ha fatto il punto della situazione...


Caro direttore, non ho titolo per occuparmi dell’estremo saluto di un Mito del Ciclismo, ma non farlo mi sembra ancora peggio. La mia passione per il ciclismo, dopo un piccolo albore in tenera età, spento dalla mia indole fragile incapace...


E’ stata una giornata particolare, all’insegna del ciclismo, quella di giovedì 1 dicembre, per Camaiore, la bella località in provincia di Lucca, nella prestigiosa zona della Versilia, con il notevole centro storico, ricco di monumenti e molteplici tradizioni in vari...


Il design influisce sul funzionamento di un oggetto? Non giriamoci attorno, la risposta è sì, soprattutto se si parla di un oggetto creato ad arte per fare un determinato lavoro. Il reggisella per bici da corsa URSUS Magnus SP700 non è...


Un avvincente penultimo round della UCI Track Champions League 2022 a Londra ha visto Matthew Richardson (Australia) togliere la maglia blu di leader dalle spalle di Harrie Lavreysen (Paesi Bassi) per la prima volta nella storia della serie. Richardson ha...


Il Master Cross Selle Smp entra più che mai nel vivo. Domenica prossima 4 dicembre Vittorio Veneto ospiterà la 3^ prova, mentre pochi giorni dopo, giovedì 8 dicembre, toccherà a Faè di Oderzo spalancare le proprie porte alla carovana...


Il Team Piton Minuter T&T  Italia riprende la sua corsa nel Master Cross Selle SMP. Domenica 4 dicembre la squadra bresciana sarà alla partenza infatti del Ciclocross Nazionale di Vittorio Veneto, nel Trevigiano, terza prova della prestigiosa Challenge a punteggio.Il...


Si terrà questo pomeriggio alle ore 15.00, presso l'Hotel Crowne Plaza di Padova, la cerimonia di premiazione conclusiva della stagione 2022 del Ciclismo Veneto. L'appuntamento che vedrà sfilare i migliori atleti e atlete del Veneto che nel corso dell'annata agonistica...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach