LEFEVERE ATTACCA LA JUMBO: «SE NON VOLEVA MANDARE I BIG AI CAMPIONATI NAZIONALI, BASTAVA DIRLO...»

PROFESSIONISTI | 25/06/2022 | 09:29
di Francesca Monzone

I Campionati Nazionali vanno rispettati e onorati e per farlo tutti i campioni devono partecipare. Questo è il pensiero di Patrick Lefevere, il numero uno della Quick Step-Alphavinyl, uno tra i personaggi più importanti del ciclismo mondiale. Domani in Belgio verrà assegnata la maglia di campione nazionale nella prova in linea e, dopo aver conquistato il titolo a cronometro con Remco Evenepoel, Lefevere tuona contro la Jumbo-Visma per l’assenza domani in gara di Wout Van Aert.


«Se preferiscono tenere i loro leader lontani dai Campionati Nazionali a causa del Tour de France, alla Jumbo-Visma dovrebbero dirlo chiaramente». Domani Wout sarà il grande assente sulle strade di casa e la notizia era già circolata la scorsa settimana, quando si parlava di un’assenza in Slovenia anche per Primoz Roglic. Il team olandese ha parlato di un problema al ginocchio per il fiammingo e per questo dovrà osservare un periodo di riposo per riprendersi meglio.


«Un grande assente domenica sarà ovviamente Wout van Aert, che ha sbattuto un ginocchio contro il manubrio durante uno stage a Tignes – Ha detto Lefevere alla stampa nazionale - Quanta sfortuna può avere? Non ho intenzione di dire che questo incidente non sia successo, ma se Jumbo-Visma preferisce tenere i propri leader lontani dai campionati per il Tour, dovrebbe dirlo in modo chiaro. E’ forse una coincidenza che anche Primoz Roglic non partecipi in Slovenia?»

Il numero uno della Quick Step – Alphavinyl ha voluto ricordare come per tanti giovani sia sempre stato un privilegio partecipare ai Campionati Nazionali per poter stare vicino, anche solo per un attimo, alle grandi stelle del ciclismo belga. «Quando Tom Boonen partecipava ai nostri Campionati, c’erano giovani che accorrevano da tutto il Paese per avere una foto ricordo mentre erano in gara vicino a lui. Per fortuna ancora adesso abbiamo tanti nomi importanti in gara e deve continuare ad essere così».

I Campionati Nazionali in Belgio sono un affare importante e il commissario tecnico della nazionale, Sven Vanthourenhout, ha spiegato che questo appuntamento è il primo grande test per decidere quali corridori andranno ai Campionati Europei e ai Mondiali. 

«Sarà un banco di prova importante questo e ho già iniziato a seguire tutti i ragazzi che vedremo in gara e la competizione sarà di altissimo livello anche se mancherà Van Aert».

Sven Vanthourenhout ha voluto chiarire l’importanza del compito del commissario tecnico, che deve lavorare tutto l’anno per capire chi portare alle competizioni internazionali e dell’importanza di avere insieme tutti i corridori più forti alle prove nazionali. In Belgio per i corridori questo è un appuntamento importante per molti aspetti, perché i campioni nazionali, uomini e donne nelle diverse categorie, eleggono i migliori corridori e assegnano una maglia che è l'orgoglio di un intero Paese.

Sven Vanthourenhout ha spiegato anche come la bandiera belga sul petto in gara, debba essere vissuta come un vanto per ogni corridore ed è per questo che il titolo nazionale spesso diventa uno scontro tra corridori fiamminghi e valloni. «Sarà bello vedere tutti i nostri corridori migliori correre uno contro l’altro – ha detto Sven Vanthourenhout –. Sarà anche difficile fare delle previsioni sul vincitore, perchè se il finale sarà per i velocisti, tutti avranno il proprio treno incompleto». Per il commissario tecnico belga, una particolarità di ogni Campionato Nazionale è l’imprevisto e la possibilità che ogni corridore avrà per mettersi in mostra.

«I Campionati sono sempre imprevedibili e questo è anche il loro fascino. Potremmo avere la vittoria di corridori meno attesi come Jordi Meeus, Timothy Dupont o Gerben Thijssen. Ma i migliori favoriti in caso di sprint saranno ovviamente Tim Merlier, Jasper Philipsen e Arnaud De Lie».
Copyright © TBW
COMMENTI
Si come no
25 giugno 2022 11:57 fransoli
Un corridore a destra e uno a manca poi uno becca il covid e addio tour per mezza squadra... Lefevre non parte per vincerlo e quindi può fare la paternale

fransoli
25 giugno 2022 14:08 Bicio2702
Concordo in pieno. Discorso puramente di circostanza...

@ fransoli
25 giugno 2022 19:13 Angliru
In parte hai ragione, ma fare anche tante defezioni in blocco e' assurdo. La verita', per me, sta' nel mezzo

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Al quarto tentativo Veljko Stojnic e il Team corratec festeggiano in un Tour de la Guadeloupe finora complicato per gli uomini di Marco Zamparella che sono riusciti a conquistare il 15° successo di un 2022 particolarmente soddisfacente. Il corridore serbo,...


Classifica finale alla mano, la migliore ciclista italiana nella prima edizione del Tour de France Femmes veste la maglia fucsia-blu della Valcar e risponde al nome di Silvia Persico: abbiamo raggiunto la 25enne di Cene (BG) al telefono per farci...


Guerciotti, negli ultimi due anni, è stata protagonista di una crescita esponenziale che l’ha portata ad un aumento delle vendite in tutto il mondo e a un conseguente aumento del fatturato globale. Per far fronte a questa rapida crescita, oggi...


Le squadre nazionali di ciclismo su strada (crono compresa), mountain bike, pista e BMX freestyle si preparano a partire per Monaco di Baviera, dove dall’11 al 21 di agosto, si tengono i Campionati Europei. I CT Daniele Bennati, Marco Villa,...


Ethan Hayter ha firmato un nuovo contratto che lo legherà fino alla fine della stagione 2024 alla Ineos Grenadiers. Il 23enne britannico, appena incoronato vincitore del Tour de Pologne, è diventato professionista con la squadra britannica nel 2020 e ha...


Il nome è Daniele, ha 47 anni e di professione fa il gruista. Oggi ha consegnato la propria verità e verisione a varesenews.it, dopo l'incidente avvenuto a Porto Ceresico la scorsa settimana e che ha visto vittima il corridore professionista...


Il Team BikeExchange-Jayco continua al sua campagna di rafforzamento e ingaggia il neo campione europeo U23 Felix Engelhardt con un contratto neo-pro di due anni. Il 21enne corridore tedesco ha mostrato un grande potenziale correndo sulle strade d'Europa e con la...


Andrea Piccolo farà domani il suo debutto con la maglia della EF Education Easypot : il ventunenne milanese sarà infatti al via del Tour de l'Ain.Piccolo, che è arrivato secondo al Circuito de Getxo la scorsa settimana nella sua ultima gara...


Il quinto Consiglio federale del 2022 della FCI si è celebrato sabato 6 agosto a San Paolo d’Argon, ospiti del Comitato provinciale di Bergamo, nei locali dell’azienda LVF. Nelle comunicazioni iniziali il presidente Cordiano Dagnoni ha detto: “Ringrazio il presidente...


Torna al successo nel 4° Trofeo Madonna del Cavatore a Le Casette di Massa il canadese Michail Leonard del Team Franco Ballerini, guidato da Luca Scinto dopo l’abbandono da parte del direttore sportivo Andrea Bardelli. Leonard dopo uno stop di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach