GIRO. SALVATO: «APPLAUSI PER TUTTI I CORRIDORI IN GARA. NON PER LO SCEMO DELLA NEVE»

INTERVISTA | 05/05/2022 | 12:35
di Bibi Ajraghi

Ieri era impegnato a incontrare i suoi ragazzi, ad assistere alla presentazione delle squadre e a svolgere le operazioni preliminari che prevede una grande corsa a tappe come il Giro d'Italia. Cristian Salvato, presidente dell'Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani, ha comunque avuto modo di leggere il nostro articolo E questo dovrebbe far ridere? Forse qualcuno dovrebbe intervenire... e, conclusa la riunione tecnica di questa mattina, da Budapest ci tiene a sottolineare come il post in questione sia offensivo e assolutamente privo di qualunque fondamento.


«Non conosco questo Guru dello Sci, ma mi pare che questa volta abbia pestato qualcosa di diverso dalla neve. Il suo accostare i medici delle squadre che da domani saranno in gara alla corsa rosa con dei maghi all'opera per creare pozioni a base di droghe e altri ingredienti fantasiosi non ha alcun senso e non fa ridere nessuno, anzi. Non voglio dar peso all'uscita di cattivo gusto di un deficiente e mi spiace se c'è ancora gente che non ha capito che il ciclismo è cambiato e certe pratiche non appartengono al nostro mondo. Oggi è uno sport tra i più controllati e puliti, non lo dico io ma le statistiche ufficiali degli enti nazionali ed internazionali deputati ai controlli antidoping» commenta Salvato, che sarà al seguito del Giro d'Italia come delegato del CPA, l'associazione mondiale dei corridori presieduta da Gianni Bugno.


«I ragazzi in gara qui e in ogni altra corsa non meritano cattiverie gratuite, ma rispetto e stima per quanto fanno in sella e quanto sacrificano della loro vita per regalarci uno spettacolo unico e corretto. Questo fantomatico Guru dovrebbe informarsi meglio, visto che non lo ha fatto prima della sua sparata di cattivo gusto lo faccio io. Ogni girino è sottoposto tutto l'anno a controlli in competizione e a sopresa, non solo durante le tre settimane a caccia della maglia rosa, limita la sua privacy e quella dei suoi familiari dando la disponibilità di essere testato 365 giorni l'anno, giorno e notte, ovunque si trovi. Detto questo, ho faccende più serie di cui occuparmi quindi torno al lavoro augurando ai corridori e a tutto il personale coinvolto un Giro ricco di soddisfazioni. Anche per i medici sociali, che tra covid, bronchiti e virus influenzali vari in questi ultimi anni hanno dovuto lavorare enormemente per tutelare la salute dei nostri campioni e delle nostre campionesse. Colgo l'occasione per ringraziarli».

Copyright © TBW
COMMENTI
Facendo cosi
5 maggio 2022 14:38 Carbonio67
Facendo cosi ed insultando, si passa dalla parte del torto. Ancora non vi e' chiaro il concetto di educazione ?

X me sbaglia
5 maggio 2022 17:34 lupin3
Non tanto ad insultare (anzi) ma a lasciare perdere. É difficile fare una denuncia? É una spesa che l associazione non puó permettersi?

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Simbolo del primato del Giro d’Italia, riconosciuta in tutto il mondo, tra storia e innovazione, la Maglia Rosa 2023 è caratterizzata da uno stile moderno e digitale. Rappresenta l’era in cui viviamo, contraddistinta dalla velocità e da un’incessante evoluzione tecnologica....


La regina della neve non ha alcuna intenzione di abdicare. Fem Van Empel, ventenne olandese di S’Hertogenbosch, cittadina del Brabante settentrionale conosciuta per il ciclocross (ha ospitato due edizioni degli Europei, 2018 e 2020) e per il tennis,...


Altri tre corridori promossi dal vivaio per il Team DSM: Tobias Lund Andresen,  Lorenzo Milesi e Oscar Onley faranno il salto di categoria nel 2023 portando a 18 il numero dei coridori cresciuti nel florido vivaio del team olandese. Lund...


L'uno si allenava, l'altro è nel pieno della stagione. L'uno ha punte di velocità incredibili su strada, l'altro è un giovane asso del cross. L'uno ha un nome conosciuto, l'altro sicuramente si farà un nome. E comunque, con tutte le...


Si scaldano i motori, ma i rumors non hanno nulla a che fare con i cilindri dei motorhome rimessi a nuovo in questa brevissima sosta. Tutti, chi più chi meno, sono pronti a ripartire di slancio. Pronti per i primi...


L'avvicinarsi dell'assegnazione delle licenze da parte dell'Uci - la data chiave è sabato 10 dicembre, salvo sorprese - sta riaprendo una inaspettata finestra di mercato, complici le difficoltà che hanno condizionato il cammino di alcune formazioni. Su tutte, la crisi...


“Le corse si vincono d’inverno”, esclamano tanti saggi del ciclismo. Infatti Eleonora Camilla Gasparrini non perde tempo e da diverse settimane prepara la stagione 2023. «Tra fine ottobre e prima settimana di novembre – spiega Eleonora, 20 anni, torinese di...


Figlio d'arte Luca Zaina... di padre e di madre. Papà Enrico ex professionista, vinse di tre tappe al Giro d'Italia, una alla Vuelta e la Settimana Bergamasca, e fu secondo in classifia geneale al Giro d'Italia 1996 dietro Pavel Tonkov,...


Una giacca all’avanguardia deve essere leggera, offrire grande libertà di movimento, essere impermeabile, calda ed offrire tutta la traspirabilità di cui abbiamo bisogno nei momenti di maggior sforzo. Questa è la teoria, la pratica si chiama Alpha Ultimate Insulated Jacket ed è...


Il tentativo di traversata dell’Antartide di Omar Di Felice si è interrotto bruscamente dopo una settimana a causa di gravi problemi personali. Partito con dieci giorni di ritardo sulla tabella di marcia originale, a causa di condizioni meteo particolarmente ostili...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach