CASO GAZPROM. CPA E AIGCP CHIEDONO ALL'UCI MISURE STRAORDINARIE PER TROVARE UNA SOLUZIONE

POLITICA | 06/04/2022 | 16:28
di Guido La Marca

La sospensione della Gazprom Rusvelo da parte dell’UCI continua a far discutere: come sappiamo il ProTeam è stato estromesso dalla famiglia ciclistica in conseguenza della guerra che la Russia ha scatenato nei confronti dell’Ucraina.


Il general manager Renat Khamidulin si era concesso alcune settimane per cercare di trovare una soluzione ma il 27 marzo è stato costretto ad arrendersi, imputando all’Uci di non aver accettato alcuna delle soluzioni che erano state proposte per salvare la stagione e garantire il proseguire dell’attività per tutti i corridori e lo staff del team.


La lettera aperta di Marco Canola che abbiamo pubblicato ieri ha risollevato il velo su questo problema di estrema gravità che coinvolge ben 52 persone e le loro famiglie.

Da quanto risulta a tuttobiciweb anche il CPA, ovvero l’ente di tutela dei corridori, e la AIGCP, ovvero l’associazione delle squadre professonistiche, si sono mosse nei confronti dell’UCI.

La proposta presentata da CPA e AIGCP al massimo organismo mondiale sarebbe la seguente: adozione di regole eccezionali per affrontare una soluzione eccezionale e non trattare una situazione eccezionale con le regole tradizionali.

In concreto, al di là della cacofonia della frase, da una parte la richiesta di permettere alla ex Gazprom di continuare a correre - perché solo così di può favorire l’interesse da parte di nuovi sponsor - pur priva dei fondi degli sponsor russi, magari a fronte di una riduzione degli stipendi concordata con corridori e personale.

La seconda richiesta, riguarda la concessione della possibilità per il 2022 ai team WorldTour che sono già a pieno organico - 31 corridori tesserati - di dar spazio ad un corridore in più per poter ingaggiare un atleta della ex Gazprom ed offrigli la possibilità di continuare a fare il suo lavoro.

La palla ora passa all’UCI e al suo presidente David Lappartient.

Copyright © TBW
COMMENTI
Sponsor secondari
6 aprile 2022 19:23 FrancoMoro
La Gazprom aveva degli sponsor di secondo piano, di altre nazioni, che hanno troncato la loro sponsorizzazione ancor prima della scelta Uci di sospendere la squadra. Vista la problematica che si è creata e le condizioni imposte da Uci come il cambio di nazione e non avere sponsor di matrice russa, se si fossero riproposti per dare la possibilità a corridori e staff di terminare la stagione, avrebbero avuto un ritorno d'immagine di gran lunga superiore a mio avviso.
Peccato, è un'occasione persa sia per loro che per atleti e personale.
A me dispiace solo per questi ultimi ovviamente

UCI
6 aprile 2022 21:24 siluro1946
Ma non si è sempre detto che la politica deve star fuori dallo sport? Situazione eccezionale? Per chi ha una memoria e una certa età questa situazione l'ha già vissuta una decina di volte.

Gazprom
6 aprile 2022 22:42 Anbronte
Una situazione vergognosa sotto tutti i punti di vista, ma quelli dell' UCI sanno da dove arriva il gas che riscalda la sede e le case di questi burocrati.
Quando gli Usa hanno invaso l Iraq non mi risulta che la Uci abbia cancellato squadre statunitensi .

domanda
7 aprile 2022 10:01 VERGOGNA
Perchè il Chelsea gioca e invece Gazprom non corre??? Forse perchè da Fuentes ci andavano solo ciclisti... o forse no

x vergogna
7 aprile 2022 20:06 siluro1946
Cosa c'entra rivangare Fuentes?

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Silvia Zanardi continua la sua bellissima parabola di crescita e conquista una splendida medaglia d'argento nella corsa a punti. La prova è stata letteralmente dominata dalla belga Lotte Kopecky, campionessa mondiale della specialità, che ha fatto il bello e il...


Andreas Leknessund è l'assoluto protagonista dell' ultima tappa del Arctic Race of Norway 2022 disputata con partenza ed arrivo a Trondheim. Il 23enne norvegese del Team DSM ha vinto la quarta frazione della corsa "artica" davanti a Nicola Conci (Alpecin-Deceuninck) e- Axel...


Lorenzo Rota ha sfiorato un altro successo: il bergamascod ella Intermarché Wanty Gobert ha chiuso infatti al secondo posto la 42a edizione de la Polynormande, disputata da Avranches a Saint-Martin-de-Landelles per 170 km. A vincere lo sprint ristretto è stata...


Vittoria di peso per Nicolò Buratti. Il friuliano, del Cycling Team Friuli, va a segno nel 46simo Gran Premio Sportivi di Poggiana Riese Pio X internazionale per la categoria under 23 dove supera in volata i compagni di fuga Federico...


Elia Viviani non lascia, ma raddoppia: dopo aver gareggiato su strada a Monaco ed essere giunto 7° nella gara vinta da Fabio Jakobsen, sarà in serata al via della gara su pista ad Eliminazione (alle ore 20:00). L'azzurro ha raggiunto...


l campione italiano Juniores Dario Igor Belletta vince il 5° Trofeo Danilo Fiorina a.m. prova del Criterium 648. Il milanese della GB Team – Pool Cantù ha superato, nello sprint conclusivo in salita sul pavé del centro storico, il bergamasco Nicolò Arrighetti (Gs Massì Supermercati) e...


Fabio JAKOBSEN. 10 e lode. Il miracolato si prende quello che tutti erano pronti a dargli fin dalla vigilia. Vince da assoluto favorito, con una squadra che non sbaglia una mossa. Si piazza lì nel finale e controlla a velocità...


Daniele Bennati, all’esordio da ct, commenta così la prova della nazionale all’Europeo di Monaco di Baviera: «Sapevamo che era molto difficile, ma sono molto contento di come hanno corso i ragazzi. Sapevamo che non dovevamo sbagliare niente per combattere con...


Elia Viviani è noto per l alucidità e anche a caldo analizza con precisione la corsa degli azzurri: «Abbiamo preso bene l’inversione della corsa all'ultimo chilometro, avevamo i numeri giusti ma li abbiamo sfruttati un po’ male. Guarnieri ha visto...


Fabio Jakobsen è il nuovo campione europeo. In quel di Monaco di Baviera, l'olandese ha vinto uno sprint nel quale è stato perfettamente lanciato, in particolare da Danny Van Poppel, poi 4°, e ha battuto il francese Arnaud Démare e...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach