LA FEDERCICLISMO RALLENTA IL PROGETTO DISCOVERY

POLITICA | 25/03/2022 | 11:50
di Pier Augusto Stagi

Lo vedete chiaramente, il ciclismo si vede poco, quasi niente. Per il momento, per ora, in attesa di prossimi e auspicati accordi. Il nostro beneamato sport – tolte le corse Gazzetta autoprodotte e trasmesse da mamma Rai – soffre di visione miope al limite della cecità. A farne le spese e a soffrire questo stato di cose è il ciclismo di seconda fascia, e cara grazia che il buon Adriano Amici è riuscito “lui di persona personalmente” (per dirla con Montalbano) a concludere un accordo con mamma Rai, altrimenti non vedremmo neanche la Coppi&Bartali: per altro bella, bellissima e ben partecipata.(oggi Coppi& Bartali su Rai Sport alle 18.45).


Negli ultimi anni la PMG di Roberto Ruini garantiva un pacchetto di produzioni molto importanti e strategiche per tutto il movimento, di cui beneficiavamo anche noi di tuttobiciweb, ma soprattutto ne beneficiavano gli organizzatori delle cosiddette corse minori che minori non sono, e in particolare, ne godevamo noi/voi appassionati di ciclismo.


L’accordo per quest’anno c’è, ma di molto depotenziato, anche se poteva e potrebbe essere ancora migliorato e perfezionato. Tutto sembrava volgere al meglio, con tanto di delibera del Consiglio Federale datata 28 dicembre, ma poi ecco il rallentamento. La nuova intensa tra Federciclismo e PMG era subordinata ad un prolungamento di contratto: dagli attuali due a cinque anni, e che avrebbero garantito al movimento del ciclismo tutta una serie di produzioni a costo quasi zero per gli organizzatori, i quali avrebbero beneficiato della messa in onda in streaming su piattaforme nazionali e internazionali.

Poi il congelamento. Un brusco rallentamento, per non dire un ripensamento, che ha portato PMG a concentrarsi per quest’anno sul Giro Donne e sulla produzione di un pacchetto di corse già in essere da cinque stagioni, senza però investire e accelerare il progetto di valorizzazione e internazionalizzazione delle corse di casa nostra, con intese commerciali appetibili e di assoluto prestigio. In pratica, per dirla senza tanti giri di parole o supercazzole, la Federciclismo ha rallentato davanti ad un interessante e strategico investimento da parte di Discovery che crede sempre di più nel nostro sport: basta dare un'occhiata al palinsesto ciclistico reso noto esattamente ieri.

Poi c’è il capitolo “radio corsa”, il rotocalco settimanale di RaiSport che al momento non ha ripreso le proprie trasmissioni perché mamma Rai non ha ancora in mano nulla. Non un programma, non un’intesa firmata con la Federazione, che al momento non si è seduta nemmeno per discutere un’idea di palinsesto. Questo è attualmente lo stato delle cose, ma restiamo fiduciosi, anche perché non possiamo fare altrimenti. E mai come in questo momento, non possiamo far altro che sperare. Staremo a vedere… forse.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Stagi
25 marzo 2022 12:26 CarloBike
Ho scritto garbatamente, il mio parere nel suo altro editoriale ordieno. Vedo che la mia richiesta di prendere le distanze da cio' che ha scritto ( male ) Gatti, non viene pubblicata. Va benissimo cosi, i commenti seri non vengono pubblicati, chi scrive una virgola viene preso alla lettera.... Fate voi. A questo punto, togliete la possibilita' di commentare, che e' meglio. Cordiali Saluti

NON CAPISCO IL TITOLO ALLORA
25 marzo 2022 15:16 PIERJI
Non capisco cosa c'entra quel titolo allora.

Risultato
25 marzo 2022 17:23 PIZZACICLISTA
Caro direttore è evidente che lei ha troppi interessi per essere chiaro.

Poco chiaro
25 marzo 2022 18:47 titanium79
Tema poco chiaro

@ carlo bike
25 marzo 2022 21:29 daminao90
Grazie per il supporto. Ho replicato direttamente nel post.

Italia
25 marzo 2022 23:56 lupin3
Le uniche corse che non vanno in streaming in diretta sono quelle italiane... Con una buona connessione si vede veramente di tutto, ma le gare italiane "minori" no. Altra cosa: finale a Montecatini della Coppi e Bartali con macchine spesso e volentieri occipando parte della carreggiata, donne piu o meno vecchie attraversando la strada davanti al gruppo... Mah

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dopo le apprensioni degli organizzatori per la bufera di vento e pioggia del mattino scatenatasi nella zona, si è svolta regolarmente la 60^ Coppa Pietro Linari-Memorial Moreno Luchi, Silvano Cinelli e Poldo Rosellini, gara nazionale juniores organizzata dal Ciclistica Borgo...


Capolavoro della Jumbo Visma nella terza tappa del Giro di Danimarca, la Otterup-Herning di 239, 3 km: all'ultima curva Christophe Laporte ha pilotato talmente bene Olav Kooij al punto che i due hanno letteralmente fatto il vuoto in volata. Primo...


Diego Ulissi va a segno nella terza tappa del Tour du Limousin, la Donzenac - Malemort di 181, 7 km regolando allo sprint un gruppetto di attaccanti che hanno fatto la differenza nella prima tappa impegnativa della corsa francese. Tanti...


Ottimo secondo posto dell'azzurro Matteo De Monte in Ungheria. Il velocista del Borgo Molino Vigna Fiorita ha sfiorato infatti il succcesso nella prima tappa del One Belt One Road, da Nyíregyháza a Ibrány, prova della Nations Cup per la categoria...


Un campionato del Mondo su strada, una Vuelta, quattro Liege-Bastogne-Liege, cinque Flèche Wallonne, sedici vittorie nei Grandi Giri e molto altro ancora per un totale di centotrentatré vittorie in carriera. Lui è Alejandro Valverde, uno dei più carismatici campioni del...


Tutto è pronto per la Vuelta di Spagna e Primoz Roglic, super favorito per la vittoria finale, vuole essere cauto e punta il dito su Remco Evenepoel. «Remco non deve dimostrare niente a nessuno – ha detto Roglic –, è...


Il Covid 19 è un nemico subdolo e continua ad insinuarsi nelle nostre vite. Oggi, alla vigilia della Vuelta, ha colpito l'esperto spagnolo Angel Madrazo che è risultato positivo e, pur non presentando alcun sintomo ed essendo in perfetta salute,...


E quindi, siamo di fronte ad uno scandalo? Ce lo dirà il tempo, ce lo dovranno spiegare il presidente e - sottolineo - amico Cordiano Dagnoni e il Segretario Generale Marcello Tolu. Dovranno chiedere spiegazioni i vicepresidenti tutti e i...


«Annuncio che non parteciperò alla Vuelta per far valere le mie ragioni davanti al Tribunale Arbitrale dello Sport (CAS), tornerò al calendario delle gare a fine stagione». Con un comunicato stringato Nairo Quintana annuncia la decisione presa in extremis di...


Il 26enne scalatore belga lascerà a fine stagione la Lotto Soudal per accasarsi alla TotalEnergies. «Sono veramente felice perché sin dai primi contatti con lo staff tecnico della TotalEnergies ho sentito la loro fiducia e mi hanno presentato un ottimo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach