SELLE ITALIA GUERCIOTTI. «UNA BUONA STAGIONE TRA SFORTUNA E COVID»

CICLOCROSS | 11/02/2022 | 07:40

La stagione ciclocrossistica 2021-22 passa agli archivi. Nel clan Selle Italia-Guerciotti-Elite le pagine più belle riguardano i Campionati italiani vinti dall’elite Jakob Dorigoni e dalla under 23 Gaia Realini, oltre ai piazzamenti di Federica Venturelli in Coppa del Mondo e al Campionato d’Europa delle juniores. In “Coppa” la signorina Venturelli è salita sul podio.


“Le belle soddisfazioni – afferma il direttore sportivo Vito Di Tano – riusciamo sempre a prendercele, però nell’ultimo inverno non è stato facile”. Il team manager Alessandro Guerciotti è sulla stessa lunghezza d’onda: “Il Covid 19 ha creato un sacco di problematiche a noi e ad altri team; in un periodo così riuscire a vincere due maglie tricolori è importante. Sì, la nostra è stata una bella stagione”.


La Dea bendata non è stata molto vicina alla Selle Italia-Guerciotti –Elite e in particolare Gioele Bertolini ne sa qualcosa. “All’internazionale di Faè di Oderzo e in altre gare importanti - spiega Vito Di Tano – a Gioele ne sono successe di tutti i colori, tra rotture della catena, cadute e altro. E in più non ha potuto partecipare al Campionato italiano essendosi ammalato di Covid. Meritava di giocare le sue chance al Campionato italianoe in qualche internazionale in più”.

Dorigoni festeggia l’ennesima maglia tricolore. “La stagione in generale poteva andargli meglio – assicura Vito -: prima dell’internazionale di Faè di Oderzo si è ammalato, saltando allenamenti e gare. Ha ripreso gradualmente l’attività raggiungendo un bel livello di condizione, sufficiente a vincere il Campionato italiano. Dorigoni è sempre risultato negativo all’esame del tampone Covid. Purtroppo Jakob è stato a contatto con un atleta positivo al Covid e gli è stata improvvisamente negata la possibilità di gareggiare al Campionato del Mondo. Per un crossista come Jakob, ribadisco sempre negativo ai vari test col tampone, saltare il Mondiale ha rappresentato un grosso danno. Il Mondiale è l’appuntamento al quale i crossisti tengono maggiormente, non dico che valga una stagione, ma quasi”.

Anche la Realini dopo il vittorioso Campionato italiano in Friuli è stata a contatto con un atleta positivo al Covid. E Gaia, sempre negativa ai test effettuati, è rimasta a casa dal Mondiale. “Nei mesi di novembre e dicembre – fa notare Di Tano - la Realini è andata molto forte a livello internazionale, salendo sul podio in prove di Coppa del Mondo under 23. Nella seconda parte è stata leggermente meno brillante, anche perché alcune avversarie hanno migliorato il rendimento. Comunque Gaia ha fatto cose grandi e al Mondiale delle under 23 probabilmente avrebbe lottato per salire sul podio. Senza essere positiva al Covid è rimasta a casa e ciò è brutto. Vincere a Fayetteville sarebbe stato difficilissimo per lei e Dorigoni, però meritavano di giocarsela”.

Gaia Realini correrà su bici Guerciotti anche nella stagione su strada: è stata confermata dalla Isolmant del general manager Giovanni Fidanza. “Con la Isolmant – precisa Alessandro Guerciotti – abbiamo raggiunto un accordo importante per la fornitura di bici e anche riguardo la gestione di Gaia. Fidanza punta molto su Gaia per ottenere risultati importanti su strada tuttavia è disposto a stilarle un programma che le consentirà di affrontare la stagione invernale 2022-23 in brillanti condizioni. Il prossimo inverno sarà l’ultimo di Gaia tra le under 23, dovrà sfruttarlo bene, soprattutto a livello internazionale”.

A Fayetteville la Selle Italia-Guerciotti-Elite era altresì rappresentata dall’under 23 Samuele Leone. “E’ arrivato tredicesimo al Mondiale under 23 - dice Alessandro -, il risultato va ritenuto eccellente anche perché Leone non cambierà categoria nel prossimo inverno, aumenteranno per lui le possibilità di ben figurare”.

Relativamente alla sfortuna, anche lo junior Eros Cancedda può lamentarsi. “Al Campionato italiano – racconta Di Tano – è partito benissimo, al termine del primo giro era in testa e si  capiva che sarebbe stato grande protagonista fino alla fine. Purtroppo gli si è rotta la catena molto lontano dai box e ha dovuto abbandonare la corsa”.

La Selle Italia-Guerciotti-Elite ha fatto bella figura alla gara di casa. Nell’inverno il Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti si è svolto a Cremona e il presidente Paolo Guerciotti ha gioito per le vittorie di Dorigoni nella corsa open maschile e di Federica Venturelli tra le juniores. Federica è poi arrivata quinta al Mondiale juniores: “Bravissima - afferma Di Tano -: lei è fisicamente molto forte, eccelle su strada e su pista, e sono certo che con un po' di applicazione per migliorare la tecnica di guida nel cross può veramente ottenere grandi risultati nei prossimi anni”.

La studentessa liceale cremonese nell’inverno 2022-23 sarà ancora una junior. “Ho l’impressione che con “Fede” ci divertiremo”, sostiene Alessandro Guerciotti. Nella stagione invernale 2021-22 la Selle Italia-Guerciotti-Elite ha fatto gareggiare tra gli under 23 anche il cuneese Gabriel Fede e Filippo Agostinacchio, valdostano. “Per essere due corridori alla prima stagione di cross da under 23 –sottolinea Alessandro –sono andati bene, e Agostinacchio ha anche vinto”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Marianne Vos inaugura con la vittoria il Tour of Scandinavia per donne elite. La fuori classe olandese allo sprint si aggiudica la prima tappa da Copenhagen a Helsingør di 145 chilometri. Sua maestà Vos (Jumbo Visma) ha regolato la giovanissima...


Seconda vittoria stagionale di Luca Cretti. Il bergamasco di Sovere, classe 2001, della formazione Hopplà Petroli Firenze Don Camillo ha colto il successo a Caselle di Sommacampagna, nel Veronese, dove stamane si è disputata la 27sima edizione del Gran Premio...


Daryl Impey correrà nella Israel PremierTech anche nel 2023. Nelle due ultime stagioni il 37enne sudafricano è diventato un vero e proprio cardie della squadra come afferma il Direttore Generale Kjell Carlström.: «Daryl Impey è senza dubbio uno dei corridori...


Jake Stewart, britannico della Groupama FDJ, ha vinto allo sprint la prima tappa del Tour de l'Ain. Sul traguardo della Châtillon-sur-Chalaronne - Val-Revermont di 152 km, , Stewart ha regolato in una volata serratissima il francese Tesson ed il belga...


Inizia sotto il segno degli italiani il Tour of Szeklerland in Romania (classe 2.2). Nicolas Dalla Valle ha vinto infatti la prima tappa Debrecen-Debrecen di 91 chilometri. Il portacolori della Continental Giotti Victoria Savini Due allo sprint ha regolato Daniel...


La valdostana Gaia Tormena, 20 anni, Campionessa del Mondo in carica di eliminator mountain bike, è infallibile anche nelle gare a invito. Infatti l’eclettica ciclo-girl del team Lupi Aosta ha trionfato nel Gran Premio Corratec a Timisoara, in Romania. All’evento...


Dopo Dries De Pooter, Tom Paquot e Laurenz Rex, altre due stelle emergenti del ciclismo belga faranno il loro debutto nel World Tour con Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux la prossima stagione: Rune Herregodts (24 anni) e Arne Marit (23), entrambi attualmente alla...


Protagonista sfortunato di una bruttissima caduta ieri in allenamento, Tiesj Benoot ha inviato un messaggio rassicurante dal suo letto d'ospedale. Il belga della Jumbo Visma scrive: «Prima di tutto, voglio far sapere a tutti che va tutto bene. Ieri sono...


Oggi è il compleanno di due grandi ciclisti veneti: Renato Longo e Davide Rebellin. Renato Longo (di Vittorio Veneto, in provincia di Treviso) festeggia oggi i suoi primi 85 anni: è stato un grandissimo del ciclocros, cinque volte Campione del...


Tim Wellens ha siglato un accordo biennale per diventare un corridore dell’UAE Team Emirates fino al termine della stagione 2024. Il trentunenne belga di Sint Truiden può fregiarsi di un palmares di altissima caratura, con 34 successi tra i quali...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach