REGOLE UGUALI PER TUTTI

LETTERA APERTA | 05/01/2022 | 07:47
di Mariagrazia Nicoletti

Tanto si discute in questi giorni di articolo 3, di regole del ciclismo, di regole di vita. Ma un gioco per essere bello deve avere regole chiare, trasparenti e uguali per tutti. La confusione è nemica di tutti.


Non entro nel merito delle regole del Ciclismo per dichiarata incompetenza. Penso tuttavia che se l’Italia, come ha dimostrato con medaglie sonanti, è protagonista indiscussa e riconosciuta dall’UCI del mondo giovanile delle due ruote, dovrebbe fare fronte comune e rivendicare un regolamento mondiale vicino alle sue posizioni, aventi il sicuro obiettivo di tutelare i giovani. I numeri le danno ragione e superano le eccezioni.


Ovviamente non è corretto raggirare le regole del gioco del ciclismo nazionale tesserandosi ad altra federazione, se si pretende anche di giocare in casa. Il dialogo è la via per cercare soluzioni a problemi specifici, soprattutto quando riguardano dei giovani.

C’è poi la vita. Qui le regole le stabiliscono gli Stati con le leggi. Queste leggi valgono per tutti. A volte sono anche chiare e trasparenti. E le leggi vanno applicate correttamente.

I Campioni dello Sport di tutto il mondo cercano da sempre di tutelare i loro guadagni nel limitato periodo della loro carriera agonistica in cui sono in grado di accumularli. Se lo fanno rispettando leggi che valgono per tutti, per reclamare gli stessi diritti non ci rimane che metterci a pedalare o a giocare a tennis, allenandoci parecchio.

In Europa esiste per loro un’ampia offerta di piccoli stati che sopravvivono nell’era globale applicando delle specifiche politiche governative. Finalmente una politica intelligente, disciplinata con l’articolo 69 della L. 223/2020 sulla “residenza atipica”, è anche la scelta nuova ed onesta di un’antica Repubblica, molto italiana, che cerca con il suo clima mite, le virtù degli Appennini ed il mare a 20 chilometri, di rilanciare la propria delicata economia. Lo ha ribadito anche il segretario di Stato allo Sport del Titano Teodoro Lonfernini.

La legge di San Marino non cambierà il mondo, la “residenza atipica” viene concessa al massimo a 100 persone in un anno. Monaco e Andorra, che da tempo hanno costruito la loro immagine sulle stelle dello Sport, non corrono rischi.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Marianne Vos inaugura con la vittoria il Tour of Scandinavia per donne elite. La fuori classe olandese allo sprint si aggiudica la prima tappa da Copenhagen a Helsingør di 145 chilometri. Sua maestà Vos (Jumbo Visma) ha regolato la giovanissima...


Classifica finale alla mano, la migliore ciclista italiana nella prima edizione del Tour de France Femmes veste la maglia fucsia-blu della Valcar e risponde al nome di Silvia Persico: abbiamo raggiunto la 25enne di Cene (BG) al telefono per farci...


Seconda vittoria stagionale di Luca Cretti. Il bergamasco di Sovere, classe 2001, della formazione Hopplà Petroli Firenze Don Camillo ha colto il successo a Caselle di Sommacampagna, nel Veronese, dove stamane si è disputata la 27sima edizione del Gran Premio...


Daryl Impey correrà nella Israel PremierTech anche nel 2023. Nelle due ultime stagioni il 37enne sudafricano è diventato un vero e proprio cardie della squadra come afferma il Direttore Generale Kjell Carlström.: «Daryl Impey è senza dubbio uno dei corridori...


Jake Stewart, britannico della Groupama FDJ, ha vinto allo sprint la prima tappa del Tour de l'Ain. Sul traguardo della Châtillon-sur-Chalaronne - Val-Revermont di 152 km, , Stewart ha regolato in una volata serratissima il francese Tesson ed il belga...


Inizia sotto il segno degli italiani il Tour of Szeklerland in Romania (classe 2.2). Nicolas Dalla Valle ha vinto infatti la prima tappa Debrecen-Debrecen di 91 chilometri. Il portacolori della Continental Giotti Victoria Savini Due allo sprint ha regolato Daniel...


La valdostana Gaia Tormena, 20 anni, Campionessa del Mondo in carica di eliminator mountain bike, è infallibile anche nelle gare a invito. Infatti l’eclettica ciclo-girl del team Lupi Aosta ha trionfato nel Gran Premio Corratec a Timisoara, in Romania. All’evento...


Dopo Dries De Pooter, Tom Paquot e Laurenz Rex, altre due stelle emergenti del ciclismo belga faranno il loro debutto nel World Tour con Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux la prossima stagione: Rune Herregodts (24 anni) e Arne Marit (23), entrambi attualmente alla...


Protagonista sfortunato di una bruttissima caduta ieri in allenamento, Tiesj Benoot ha inviato un messaggio rassicurante dal suo letto d'ospedale. Il belga della Jumbo Visma scrive: «Prima di tutto, voglio far sapere a tutti che va tutto bene. Ieri sono...


Oggi è il compleanno di due grandi ciclisti veneti: Renato Longo e Davide Rebellin. Renato Longo (di Vittorio Veneto, in provincia di Treviso) festeggia oggi i suoi primi 85 anni: è stato un grandissimo del ciclocros, cinque volte Campione del...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach