ANCHE COLBRELLI E CARUSO AL TOUR, IL GIRO PERDE I PEZZI

GIRO D'ITALIA | 29/12/2021 | 11:59
di Pier Augusto Stagi

Breve lettura della Gazzetta, non tanto perché non ho tempo, ma perché di ciclismo c’è poco più di una breve. Sono però righe pesanti, che Luca Gialanella ha vergato per chi il nostro sport ama. Ci fa sapere che Sonny Colbrelli si sta allenando alle Canarie, a 28 gradi e divide un appartamento con un altro bresciano, Jakub Mareczko, velocista della Alpecin. Detto questo, passa alla descrizione del programma che è stato confezionato per l’Oscar tuttoBICI 2021: Milano-Sanremo, Gand-Wevelgem, Giro delle Fiandre, Amstel e Parigi-Roubaix, nella quale partirà con il numero 1 dopo l’impresa del 2021. Debutto stagionale all’Omloop Nieuwsblad in Belgio il 26 febbraio. «Sonny sarebbe voluto tornare dopo sei anni al Giro d’Italia – scrive Gialanella -, tra i suoi tifosi, dove la prima tappa a Visegrad (Ungheria) ha un finale perfetto (5 km al 4,5%) per il re della Roubaix, ma la sua Bahrain Victorious non l’ha accontentato e lo destinerà al Tour de France». Boom!


Di seguito, la notizia che vede come protagonista Damiano Caruso, il siciliano che aveva entusiasmato al Giro quest’anno ottenendo un fantastico secondo posto alle spalle di Egan Bernal: niente, anche per lui la Bahrain ha scelto il Tour de France. Secondo boom! Al Giro ci verrà con il basco Mikel Landa, l’uomo più atteso di Godot. Caruso debutterà alla Ruta del Sol il 16 febbraio. Poi Tirreno-Adriatico, Sanremo, Giro dei Paesi Baschi, Romandia, Giro di Svizzera e Tour de France, dove affiancherà Colbrelli, Mohoric, Mader, Haig e Dylan Teuns. Boom!


Uniamo queste due notizie a quella che abbiamo pubblicato questa mattina e che dà Richie Porte probabilmente il Giro prima del passio d’addio, e il gioco è fatto. In questo gelido inverno difficile e tormentato, vengo sopraffatto da un profondo senso di malinconia mista a mestizia.

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Un invito a Stagi
29 dicembre 2021 15:12 pickett
Provi un po' a confrontare il palmares di "Godot" Landa con quello di Caruso.Direi che per il Giro la presenza di Landa al posto di Caruso sia una splendida notizia.Tra l'altro,avremo qualcuno per cui tifare al Tour.Perché poi la presenza di Richie Porte dovrebbe rattristare gli sportivi italiani,lo sa solamente Stagi...

Caro Direttore
29 dicembre 2021 15:47 Robtrav
se si vuole leggere la notizia da un punto di vista positiva c'è da dire che, essendo il Tour indiscutibilmente l'evento ciclistico più importante anche in termini di visibilità degli sponsor, il fatto che a Colbrelli e Caruso gli sia imposto ne conferma, qualora ce ne fosse ancora il bisogno, il valore. Quanto al Giro spiace dirlo ma sta vivendo un momento di declino. In attesa di un campione italiano di grido solo la bontà dei percorsi potrà permettere di risollevare anche gli interessi degli sponsor. Mi permetta una considerazione che trovo esemplificativa. Notizia anche riportata da tuttobici.web vorrebbe la futura tappa con arrivo a Genova ridisegnata. Non più la discesa dal monte Fasce, ma passaggio sul ponte S. Giorgio. Mi pare evidente che la tappa sarebbe completamente diversa così come evidentente sarebbe l'intento di andare incontro agli amministratori locali che pagano per avare l'arrivo di tappa. Saluti

Landa
29 dicembre 2021 15:56 fransoli
Sfortuna permettendo non è inferiore a Caruso... Anzi... È adattissimo ad un giro praticamente senza crono..... Non mi pare il caso di stracciarsi le vesti per questo cambio... Il problema è che manca il nome di prima fascia

Normali scelta fatta dalla Squadra
29 dicembre 2021 17:45 59LUIGIB
Se si vuol dare visibilità al proprio Team ed ai propri sponsor i pezzi pregiati vanno esposti nella miglior vetrina purtroppo il giro malgrado i percorsi più affascinanti belli e completi naviga in brutte acque basti vedere la presentazione, poi la ciliegina sulla torta i pochi km a crono che hanno allontanato anche la nostra punta di diamante Ganna.

Gazzetta
29 dicembre 2021 20:55 fido113
L'unica responsabile del declino del Giro è la testata che lo organizza RCS, non da risalto nemmeno alle gare che organizza e poi ci lamentiamo?

Qualcuno
29 dicembre 2021 23:01 lupin3
Deve farsi avanti per risollevare il Giro.... Sarà ASO?

X lupin3
30 dicembre 2021 15:04 lele
Ma speriamo!!!!!

Landa 2.0
30 dicembre 2021 15:29 AlePetru
Parlo da grande tifoso di Landa. Non mi sembra che la sua presenza possa disonorare un giro d'Italia fin quí snobbato dai veri big.
Stiamo parlando di uno scalatore che avrebbe sicuramente potuto dire la.sua in chiave podio lo scorso anno, non fosse stato per la brutta caduta.
Perciò che sia l'anno buono per il nostro caro Mikel su un percorso a lui congeniale!

Non capisco
30 dicembre 2021 16:12 GianEnri
Se i nostri migliori corridori vanno al Tour non va bene, se al Tour non ci sono italiani anche. Al Giro vengono due stranieri di buon livello critiche. Mah. D'accordo con Pickett, assurdo stravolgimento tappa di Genova.

Ben venga Landa
30 dicembre 2021 19:15 marco1970
La presenza di Landa darebbe sicuramente al Giro quel tocco di internazionalità che le tante assenze stanno inficiando.Non esulterei per l'arrivo di Porte,se la presenza del tasmanioano dovesse escludere il più bravo Carapaz.Infine,è innegabile che il Giro sta vivendo una fase di declino e la scelta infelice del percorso praticamente senza crono ha allontanato dalla corsa quei campioni che avrebbero potuto disputarla,alludo a Dumoulin ,Ganna ed Evenepoel.Gli sponsor stranieri preferiscono il Tour al Giro dato che in Italia la corsa ha scarsa visibilità come del resto tutto il ciclismo di cui vedere qualche immagine nei notiziari è come avvistare un panda.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dries DE BONDT. 10 e lode. Il 30enne passistone belga fa filotto e si porta a casa di tutto e di più: traguardi volanti e quello finale. Prende di tutto, perché lui dopo la beffa di Reggio Emilia (è stato...


Ancora un secondo posto al Giro per Edoardo Affini, il corridore della Jumbo-Visma che dallo scorso ann, sta inseguendo una vittoria di tappa alla corsa rosa. Affini oggi aveva deciso di provare a vincere, con la consapevolezza che le uniche...


Come già accaduto nella prima tappa, Remco Evenepoel impone la sua legge nella terza frazione del Tour of Norway, la Gol - Stavsro di 175 km. Il belga della Quick Step Alpha Vynil a staccato tutti per andare a cogliere...


Non sono su Twitter (per incassare insulti mi basta Facebook, almeno non sono anonimi), non sono su Twitter eppure alla partenza mi mostrano un tweet di Jacopo Guarnieri: “C'è qualcosa di peggio dei giornalisti che si lamentano di una corsa...


Ha vinto un miracolato. Lo sa, lo dice, lo racconta: «Sul traguardo ho lanciato un urlo di incredulità! Ho sempre cercato di inseguire i miei sogni, sono diventato sempre più forte e oggi ho realizzato quel sogno. Siccome più è...


Dopo tante corse al servizio di Girmay e Kristoff, Andrea Pasqualon si ritaglia un giorno da protagonista e vince il Circuit de Wallonie. Nel classico appuntamento belga, il veneto della Intermarché ha preceduto l francese Zingle della Cofidis con Phikippe...


Quarto posto di Davide Gabburo nella diciottesima tappa del Giro d’Italia, con arrivo a Treviso. Tappa che avrebbe dovuto essere l’ultimo arrivo per velocisti della Corsa Rosa, ma i 4 attaccanti impongono un ritmo forsennato e sorprendono tutti. Tra loro...


Velocisti beffati, De Bondt in festa, Affini con il sogno infranto. E la maglia bianca di Lopez finita lontano lontano. Sono questi i verdetti della diciottesima tappa del Giro d'Italia, la Borgo Valsugana-Treviso che tutto è stato tranne che una...


Il francese Jason Tesson ha vinto allo sprint la prima tappa della Boucles de la Mayenne. Il portacolori della St Michel Auber ha preceduto sul traguardo di Andouillé l'olandese Bram Weletn e il francese Thomas Boudat. Per Tesson si tratta...


Grande serenità da parte dei primi tre in classifica dopo il ritiro di Joao Almeida, contagiato dal covid: «Nessun pericolo, sulle salite si è sempre mantenuto a distanza da noi». Imbarazzo di Carapaz e Hindley per le critiche che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach