VUELTA. E' GIA' CACCIA AI PRETENDENTI ALLA MAGLIA ROSSA

PROFESSIONISTI | 19/12/2021 | 08:22
di Francesca Monzone

Tra i tre grandi giri, La Vuelta di Spagna è la corsa che negli ultimi anni sta crescendo di più. Il percorso è stato presentato giovedì e sono in molti a parlare già di favoriti e a puntare sulla tappa che deciderà il vincitore. Se per un assalto al Giro d’Italia i grandi big ci stanno ancora pensando, il 2022 sarà l’anno di chi vuole tentare la sorte e provare a vincere sia in Francia che in Spagna.


Sarà questo il caso di Tadej Pogacar ma non solo e anche Bernal, che ha già confessato il suo interesse per la corsa francese, potrebbe optare per un doppio grande giro. Roglic la maglia rossa l’ha già conquistata 3 volte e, se nel 2022 correrà per vincere il Tour de France, non è da escludere il desiderio di fare un poker in Spagna.


La Vuelta però non sarà solo questo è c’è anche chi è convinto che la vittoria potrebbe andare al giovane Remco Evenepoel che, dopo aver fatto la sua apparizione al Giro del 2021, potrebbe puntare alla conquista della maglia rossa. Di questo ne è convinto Lefevere, il numero uno della Deceuninck Quick Step, che guardando il percorso lo ha definito perfetto per il suo Remco. Sarà interessante vedere come il giovane fiammingo cercherà di impossessarsi della corsa, dovendo confrontarsi con chi ha vinto già due Tour de France.

La Spagna potrebbe diventare quindi lo scenario per grandi sfide, senza dimenticare gli spagnoli padroni di casa che vogliono tornare a vincere sulle loro strade. Questo Giro di Spagna, che partirà da Utrecht nei Paesi Bassi, oltre ad essere la corsa degli esordi e delle sfide, sarà anche la corsa degli addii.

Questa volta Alejandro Valverde ha deciso di fare sul serio e la Vuelta sarà la sua ultima corsa da professionista. Il murciano in Spagna è considerato un patrimonio nazionale ed è quindi d’obbligo un omaggio da parte di quella corsa che Valverde ha sempre onorato. «Valverde merita un monumento. Nonostante una carriera straordinaria e la sua età, continua a gareggiare - ha detto José Luis López Cerrón, presidente della Federazione Ciclistica Spagnola -. È ammirevole, non va mai a una gara per prepararsi, corre sempre per avere il risultato importante».

Valverde di anni ne ha 41 e detiene uno splendido record alla Vuelta, con una vittoria assoluta nel 2009 partendo proprio dall’Olanda, tre secondi posti (2006, 2012 e 2019) e tre terzi posti (2003, 2013 e 2014). Ai sette podi si aggiungono 13 vittorie di tappa, quattro primi nella classifica a punti (2012, 2013, 2015 e 2018) e tre nella Combinata (2003, 2009 e 2012). Un corridore unico, El Bala, che ha ottenuto 130 vittorie, con l'ultima arrivata lo scorso autunno nella terza prova del Giro di Sicilia. Il murciano avrà il suo tributo in questa corsa così speciale per lui, dove sarebbe bello rivederlo un’ultima volta mentre alza le braccia al cielo in segno di vittoria.

La corsa passerà attraverso la sua terra, la Murcia e quel giorno per Valverde le emozioni saranno tante: lui, il più anziano del gruppo, che attraverserà per un’ultima volta da corridore le strade dove è cresciuto. Sarà la tappa con la Fabbrica di El Pozo ad avere un ruolo da protagonista e con Alhama de Murcia che renderà omaggio ad uno dei corridori più forti e amati nel ciclismo.

Questa Vuelta sarà particolare, darà risalto all'aspetto naturalistico del territorio, con salite e arrivi inediti, lasciando da parte molti grandi centri urbani. Ci sarà la quarta partenza dall'estero, dopo Lisbona, Nimes e Assen: il 19 agosto il via verrà dato da Utrecht con una cronometro a squadre e dopo altre due tappe nei Paesi Bassi si rientrerà in Spagna.

Tra gli arrivi inediti c’i sono Pico Jano (Cantabria), Collau Fancuaya e Les Praeres (Asturie), Peñas Blancas, Pandera e Sierra Nevada (Andalusia), Tentudía e Piornal (Estremadura), e Navacerrada (tra Madrid e Segovia).

I chilometri totali di gara saranno 3.280, per una media di 156 a tappa, ma il record è segnato dai trasferimenti, con 2500 chilometri da percorrere in aereo e pullman.

Ogni anno la corsa spagnola cresce e, nonostante sia l’ultimo grande giro dell’anno e nonostante la stanchezza dei corridori, sono in molti a sognare la maglia rossa, pronti a conquistarla attraverso battaglie a di colpi di pedale e a rendere incerta la corsa fino all'ultimo colpo di pedale.

Copyright © TBW
COMMENTI
Valverde 13 tappe
19 dicembre 2021 15:27 seankelly
Le vittorie di tappa alla Vuelta di Valverde sono 13 e non 10

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dries DE BONDT. 10 e lode. Il 30enne passistone belga fa filotto e si porta a casa di tutto e di più: traguardi volanti e quello finale. Prende di tutto, perché lui dopo la beffa di Reggio Emilia (è stato...


Ancora un secondo posto al Giro per Edoardo Affini, il corridore della Jumbo-Visma che dallo scorso ann, sta inseguendo una vittoria di tappa alla corsa rosa. Affini oggi aveva deciso di provare a vincere, con la consapevolezza che le uniche...


Come già accaduto nella prima tappa, Remco Evenepoel impone la sua legge nella terza frazione del Tour of Norway, la Gol - Stavsro di 175 km. Il belga della Quick Step Alpha Vynil a staccato tutti per andare a cogliere...


Non sono su Twitter (per incassare insulti mi basta Facebook, almeno non sono anonimi), non sono su Twitter eppure alla partenza mi mostrano un tweet di Jacopo Guarnieri: “C'è qualcosa di peggio dei giornalisti che si lamentano di una corsa...


Ha vinto un miracolato. Lo sa, lo dice, lo racconta: «Sul traguardo ho lanciato un urlo di incredulità! Ho sempre cercato di inseguire i miei sogni, sono diventato sempre più forte e oggi ho realizzato quel sogno. Siccome più è...


Dopo tante corse al servizio di Girmay e Kristoff, Andrea Pasqualon si ritaglia un giorno da protagonista e vince il Circuit de Wallonie. Nel classico appuntamento belga, il veneto della Intermarché ha preceduto l francese Zingle della Cofidis con Phikippe...


Quarto posto di Davide Gabburo nella diciottesima tappa del Giro d’Italia, con arrivo a Treviso. Tappa che avrebbe dovuto essere l’ultimo arrivo per velocisti della Corsa Rosa, ma i 4 attaccanti impongono un ritmo forsennato e sorprendono tutti. Tra loro...


Velocisti beffati, De Bondt in festa, Affini con il sogno infranto. E la maglia bianca di Lopez finita lontano lontano. Sono questi i verdetti della diciottesima tappa del Giro d'Italia, la Borgo Valsugana-Treviso che tutto è stato tranne che una...


Il francese Jason Tesson ha vinto allo sprint la prima tappa della Boucles de la Mayenne. Il portacolori della St Michel Auber ha preceduto sul traguardo di Andouillé l'olandese Bram Weletn e il francese Thomas Boudat. Per Tesson si tratta...


Grande serenità da parte dei primi tre in classifica dopo il ritiro di Joao Almeida, contagiato dal covid: «Nessun pericolo, sulle salite si è sempre mantenuto a distanza da noi». Imbarazzo di Carapaz e Hindley per le critiche che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach