SAGAN. JURAJ RAGGIUNGE PETER ALLA TOTALENERGIES

MERCATO | 20/11/2021 | 07:30
di Francesca Monzone

I fratelli Sagan correranno ancora insieme e lo faranno con la TotalEnergies, team con il quale Juraj Sagan, ha appena firmato un contratto annuale. Inizialmente nel team francese doveva correre solo il tre volte campione del mondo Peter Sagan e i due fratelli, che hanno sempre corso con lo stesso team dal 2010, avevano accettato l’idea di separarsi. Adesso il contratto è arrivato e Peter, oltre all’aiuto di Daniel Oss e del polacco Maciej Boodnar, migrati anche loro dalla dalla Bora-Hansgrohe, potrà contare sul supporto del fratello maggiore. A settembre Jurai aveva detto che la squadra francese non gli aveva offerto un contratto e che avrebbe dovuto cercare un'altra squadra, ma pochi giorni fa tutto è cambiato e, forse grazie anche agli sponsor che seguono Peter, la TotalEnergies ha accordato un contratto di un anno a Jurai.


Scegliendo a Bora-Hansgrohe nel 2017, il tre volte campione del mondo sapeva che non avrebbe corso per una delle squadre più forti, ma che il suo compito sarebbe stato anche quello di aiutare il team a crescere. Così è stato e nel suo primo anno con la squadra tedesca ha conquistato nuovamente il titolo di campione del mondo e l’anno successivo ha fatto sua la Parigi-Roubaix e la Gent-Wevelgem.


«Sono stati cinque anni molto belli. Abbiamo bei ricordi, belle vittorie – ha detto Peter Sagan alla televisione slovacca –. Sapevamo che venivano dal Pro Tour ma sapevamo anche che avevano tutto per arrivare ai vertici del World Tour».

A parlare c’è anche Jurai, felice per il nuovo contratto. «In particolare, i primi tre anni sono stati assolutamente fantastici. Poi gradualmente abbiamo iniziato a sentire che la squadra si stava muovendo in una direzione diversa. Volevano ringiovanirsi, ma è un’evoluzione normale, non posso biasimarli. Dobbiamo ringraziarli per i cinque anni che abbiamo potuto correre in questa squadra. Conserverò sicuramente molti ricordi belli di questo periodo».

Nelle ultime stagioni la Bora ha scelto di puntare sui giovani talenti tedeschi, scelta dettata anche dal fatto che il team è supportato principalmente da sponsor tedeschi. «Quando siamo entrati a far parte del team, abbiamo sentito che stavano acquisendo nuove esperienze – ha continuato Peter Sagan -. Hanno anche ascoltato le nostre opinioni perchè arrivavamo da un ciclismo di livello più alto. Fin dall'inizio, avevano grandi obiettivi e molti di questi sono stati raggiunti. Poi le cose sono cambiate ed è stato normale non rinnovare il contratto».

Peter, classe 1990, ha un contratto di due anni con la TotalEnergies, mentre Jurai, di due anni più grande, ha firmato solo per il 2022. I due fratelli sono contenti di correre ancora con la stessa maglia e anche se la loro avventura insieme dovesse durare un solo anno, per loro sarà una stagione speciale.

A settembre Jurai aveva detto che la squadra francese non gli aveva offerto un contratto e che avrebbe dovuto cercare un'altra squadra. Ma pochi giorni fa tutto è cambiato e forse, grazie anche agli sponsor che seguono Peter, la TotalEnergies ha accordato un contratto di un anno a Jurai.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
E’ abbastanza facile giocare e abbinare il cognome di Vita, Franco Vita, che supera in buona forma il traguardo dei novanta anni, al nome di alcuni amici di una vita con, in prime fila l’amico per eccellenza, il grande Alfredo...


Ultimo appuntamento stagionale per il ciclismo su strada cremonese, il 72° G. P: Calvatone, per elite e under 23, si disputerà martedi 4 ottobre con partenza alle 14.30 sul tradizionale circuito cittadino di 2700 mt da ripetere 37 volte. L’organizzazione...


Il ciclomercato si è ufficialmente aperto il primo agosto e adesso, ad un passo dalla fine della stagione, ci sono ancora corridori importanti, che non hanno trovato un nuovo contratto. Tra i nomi più noti, appare quello di Mark Cavendish,...


Campa Bros, marchio distribuito in Italia da Ciclo Promo Components, presenta sul mercato i nuovi dischi freno Assault-C e Kombat-C Centerlock consigliati per uso Road, Gravel e MTB. Si tratta di prodotti in cui emerge tutta la qualità del marchio, una realtà costantemente impegnata...


Definiti gli ultimi colpi di mercato - i più recenti in ordine di tempo sono stati quelli di Damiano Cunego e Davide Bastianello all’interno dello staff tecnico - il Team Autozai Petrucci Contri sta continuando a lavorare senza sosta per...


Domenica 16 ottobre la Coppa d’Inverno salirà a quota cento. La classica di chiusura della stagione elite e under 23 taglierà il traguardo delle cento edizioni con la regia organizzativa del Gruppo Sportivo Coppa d’Inverno di patron Noli. Tra i...


Un’altra straordinaria prodezza, un’altra vittoria alla sua maniera per Federico Savino il diciottenne pisano di Migliarino della Work Service Speedy Bike che ha trionfato per distacco sul traguardo di Fighille in Umbria nel 18° Giro dei Paesi del Comune di...


Dopo dieci anni di assenza, il Gran Premio Pretola che quest'anno celebra la sua 67° edizione, torna ad essere inserito nel calendario delle gare riservate agli Elite e Under 23. La storica manifestazione umbra organizzata dall'ASD Tevere guidata da Luciano...


Hanno lavorato con grande impegno e passione e con il sorriso sulle labbra, i dodici appassionati che formano il gruppo “Gli Amici di Piero” della zona di San Casciano Val di Pesa e di Mercatale località dove domenica 2 ottobre...


Trionfa il Cycling Team Friuli (squadra B) nella cronosquadre tricolore della categoria Under 23. Bryan Olivo, Andrea Debiasi, Nicolò Buratti e Matteo Milan sono infatti i nuovi Campioni d'Italia contro il tempo. La formazione di Roberto Bressan vince la prova...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach