COLBRELLI RAPPRESENTA L'ITALIA NELLA CORSA AL VELO D'OR

PREMI | 08/11/2021 | 14:32
di Francesca Monzone

È iniziata l'ultima... corsa della stagione, quella che porta all'assegnazione del premio ciclistico internazionale più importante dell’anno, il Velo d’Or 2021. Ricca di nomi importanti la lista dei candidati aperta Tadej Pogacar, che lo scorso anno arrivò secondo, e da Alaphilippe vincitore, nel 2019. E ovviamente c’è anche Primoz Roglic, che questo prestigioso premio lo ha conquistato nel 2020. Tra i candidati c’è anche il nostro Sonny Colbrelli, candidato al premio grazie alla sua straordinaria vittoria alla Parigi-Roubaix.


Nella lista ci sono però due forti sudamericani: il colombiano Egan Bernal, vincitore del Giro d'Italia e l'ecuadoriano Richard Carapaz, campione olimpico su strada. Troviamo poi Mark Cavendish, che ha ottenuto la candidatura grazie ai successi al Tour de France, quindi il danese Kasper Asgreen, il belga Wout Van Aert e il suo eterno rivale Mathieu Van der Poel. Per i Paesi Bassi ci sono anche lo straordinario pistard Harrie Lavreysen, vincitore di 2 ori olimpici e 9 mondiali ed infine una sola donna, Annemiek Van Vleuten della Movistar.


Il premio viene assegnato dalla rivista Vélo Magazine dal 1992 - a votare è una ricca e competetnte giuria composta da giornalisti specializzati di tutto il mondo - e nella sua prima edizione il titolo venne assegnato allo spagnolo Miguel Indurain, che si aggiudicò questo riconoscimento anche l’anno successivo. La Spagna il velo d’Or lo ha conquistato altre 4 volte con Alberto Contador (2007-2008-2009-2014) e poi nel 2018 con Alejandro Valverde, nell’anno in cui il murciano fece suo il Mondiale di Innsbruck. L’Italia nell’albo d’oro di questo premio è presente tre volte, con Marco Pantani nel 1998, nel 2002 con Mario Cipollini e per finire nel 2006 con Paolo Bettini.

Copyright © TBW
COMMENTI
lavreysen
8 novembre 2021 18:03 alerossi
2 ori olimpici e 1 bronzo, 3 ori mondiali. lo merita lui. ma sappiamo quando la strada domini e allora lo vincerà pogacar. almeno nell'anno olimpico dovrebbero contare di più gli ori olimpici del tour.

@ale rossi
8 novembre 2021 18:45 Arrivo1991
Vincere un tour e 2 classiche nello stesso anno, il buon Lavreysen se lo sogna.
Parliamo di una corsa di livello assoluto di 21 giorni e 2 classiche monumento contro qualche giro in pista. Non so' se rendo l'idea

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dries DE BONDT. 10 e lode. Il 30enne passistone belga fa filotto e si porta a casa di tutto e di più: traguardi volanti e quello finale. Prende di tutto, perché lui dopo la beffa di Reggio Emilia (è stato...


Ancora un secondo posto al Giro per Edoardo Affini, il corridore della Jumbo-Visma che dallo scorso ann, sta inseguendo una vittoria di tappa alla corsa rosa. Affini oggi aveva deciso di provare a vincere, con la consapevolezza che le uniche...


Come già accaduto nella prima tappa, Remco Evenepoel impone la sua legge nella terza frazione del Tour of Norway, la Gol - Stavsro di 175 km. Il belga della Quick Step Alpha Vynil a staccato tutti per andare a cogliere...


Non sono su Twitter (per incassare insulti mi basta Facebook, almeno non sono anonimi), non sono su Twitter eppure alla partenza mi mostrano un tweet di Jacopo Guarnieri: “C'è qualcosa di peggio dei giornalisti che si lamentano di una corsa...


Ha vinto un miracolato. Lo sa, lo dice, lo racconta: «Sul traguardo ho lanciato un urlo di incredulità! Ho sempre cercato di inseguire i miei sogni, sono diventato sempre più forte e oggi ho realizzato quel sogno. Siccome più è...


Dopo tante corse al servizio di Girmay e Kristoff, Andrea Pasqualon si ritaglia un giorno da protagonista e vince il Circuit de Wallonie. Nel classico appuntamento belga, il veneto della Intermarché ha preceduto l francese Zingle della Cofidis con Phikippe...


Quarto posto di Davide Gabburo nella diciottesima tappa del Giro d’Italia, con arrivo a Treviso. Tappa che avrebbe dovuto essere l’ultimo arrivo per velocisti della Corsa Rosa, ma i 4 attaccanti impongono un ritmo forsennato e sorprendono tutti. Tra loro...


Velocisti beffati, De Bondt in festa, Affini con il sogno infranto. E la maglia bianca di Lopez finita lontano lontano. Sono questi i verdetti della diciottesima tappa del Giro d'Italia, la Borgo Valsugana-Treviso che tutto è stato tranne che una...


Il francese Jason Tesson ha vinto allo sprint la prima tappa della Boucles de la Mayenne. Il portacolori della St Michel Auber ha preceduto sul traguardo di Andouillé l'olandese Bram Weletn e il francese Thomas Boudat. Per Tesson si tratta...


Grande serenità da parte dei primi tre in classifica dopo il ritiro di Joao Almeida, contagiato dal covid: «Nessun pericolo, sulle salite si è sempre mantenuto a distanza da noi». Imbarazzo di Carapaz e Hindley per le critiche che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach