I 50 ANNI DI DAVIDE REBELLIN

COMPLEANNO | 09/08/2021 | 08:04

Si spengono quest'oggi le 50 candeline per Davide Rebellin uomo faro della Work Service Marchiol Vega che, con la maglia del sodalizio che unisce gli intenti degli storici gruppi della Vega Prefabbricati, della Us F. Coppi Gazzera Videa, della Marchiol e della Work Service, in questo 2021 si è messo più volte in luce conquistando risultati di assoluto primo piano nei principali appuntamenti del calendario professionistico europeo.

In attesa di tornare in gruppo al prossimo Giro di Romania, il compleanno che fa scattare il mezzo secolo è l'occasione per il campione vicentino di trarre un bilancio della sua esperienza con la formazione del presidente Demetrio Iommi e dei patron Renato Marin, Massimo Levorato e Giuseppe Lorenzetto: "Questa squadra è come una seconda famiglia per me. Mi hanno accolto con un entusiasmo incredibile e mi hanno coinvolto nel progetto di crescita del team oltre che nello sviluppo dei prodotti Dynatek. Tutto questo mi ha dato ulteriori motivazioni per mettermi in gioco e per impegnarmi ancora di più per essere competitivo nei principali appuntamenti del 2021. Incontrare il pieno supporto di Demetrio Iommi, Renato Marin, Massimo Levorato e Giuseppe Lorenzetto mi ha fatto un enorme piacere così come ritrovare in ammiraglia Biagio Conte e Mirco Lorenzetto con cui avevo corso insieme in passato. Purtroppo ho dovuto fare i conti con un pò di sfortuna alla Settimana Coppi e Bartali e al Giro di Sardegna che mi ha impedito di lottare fino in fondo per i risultati che avrei desiderato. Fortunatamente ho recuperato appieno da entrambe le cadute e ora, dopo questo periodo di lavoro in altura al Sestriere sono pronto per un finale di stagione che mi vedrà in gara in tutti gli appuntamenti del calendario italiano" ha anticipato Davide Rebellin.

50 anni, di cui 30 trascorsi nella massima categoria nella quale ha raccolto 61 successi, prendendo parte a ben 19 Grandi Giri e a 46 Classiche Monumento. Numeri che rendono solo in parte l'idea del valore e della professionalità portata in casa Work Service Marchiol Vega da Davide Rebellin. Come testimoniano le parole del presidente Demetrio Iommi"Avere un campione come Davide tra le nostre fila è un onore e, ogni giorno che passa, siamo felici di avere l'opportunità di lavorare con lui per la crescita del nostro gruppo e dei giovani che compongono la nostra rosa".

Parole di grande apprezzamento a cui fanno eco quelle del dott. Renato Marin"Davide è un esempio per tanti giovani: gareggiare ad alti livelli per 30 stagioni consecutive è un traguardo prestigioso che si raggiunge solo lavorando ogni giorno con umiltà e impegno. I nostri ragazzi in questa stagione hanno imparato tantissimo pedalando insieme a Davide e, sono sicuro, che questo bagaglio di esperienza sarà loro utile anche per il futuro".

Dopo aver festeggiato la scorsa settimana il proprio compleanno, anche patron Massimo Levorato è pronto a soffiare sulle candeline con Davide Rebellin: "Conoscevo Davide per i suoi successi ma in questa stagione ho conosciuto una persona straordinaria. E' stato naturale coinvolgerlo nel nostro progetto di sviluppo della nuova gamma Dynatek; grazie ai suoi consigli è nata Levius che è il primo di una serie di modelli ispirati proprio dalla stretta collaborazione che abbiamo avviato con lui".

"Voglio augurare a Davide di continuare a correre sino a quando lo desidererà: è una persona eccezionale e merita tutto il meglio. Siamo felici di averlo supportato al meglio in questa prima parte di stagione e vogliamo continuare ad essere al suo fianco anche in futuro" ha aggiunto Giuseppe Lorenzetto.

E' un Davide Rebellin sereno e sorridente quello che ha ricevuto gli auguri di tutto il team in una giornata così speciale: "Festeggerò questo compleanno andando in bicicletta, come sempre. Il ciclismo fa parte della mia vita e, guardandomi indietro, sono felice di ciò che ho vissuto. Vincere le classiche del nord, vestire la maglia rosa, conquistare una tappa al Giro d'Italia erano alcuni dei miei sogni quando ero giovane, essere riuscito a realizzarli è bellissimo".

Inevitabile la domanda sul suo prossimo futuro. Davide Rebellin sarà in sella anche nel 2022?
"Sicuramente continuerò a pedalare perchè mi piace e non ho intenzione di smettere di farlo: resta da vedere se lo farò ancora da professionista oppure da semplice appassionato. Mi sono concesso del tempo fino a settembre per correre serenamente le gare di fine stagione che più mi piacciono e poi scegliere se accontentarmi di aver gareggiato fino ai 50 anni o se continuare ancora. C'è ancora un pò di tempo per pensarci e per parlarne con la società che quest'anno mi ha consentito di tornare a correre in Italia".

E allora, ancora tanti auguri Davide Rebellin: buona pedalata e buon cinquantesimo compleanno!


Copyright © TBW
COMMENTI
Misuratore di potenza
9 agosto 2021 09:53 Miguelon
Se ben guardate, sul manubrio ha un semplice contachilometri.
L'età dà la percezione di sè migliore.

mah
9 agosto 2021 11:41 VERGOGNA
non si vede il manubrio nella foto.... comunque se fai una semplice ricerca su google immagini Rebellin usa un normalissimo apparecchio predisposto per misurare la potenza.... come il 99.9% dei prodotti in vendita oggi...

Auguri Davide
9 agosto 2021 12:27 rudy73
Auguri Davide. Ti vogliamo Team Manager di una grande squadra!!

Hanno cambiato foto
9 agosto 2021 13:14 Miguelon
Stamattina ve n'era una di diversa.

Rebellin
9 agosto 2021 16:55 Beffa195
Ma fate gli auguri e basta!!!auguri Davide!

Toglie solo spazio ai giovani
9 agosto 2021 21:43 titanium79
A 50 anni forse è ora di capirla che il mondo è fatto anche di altro. Leva sempre e comunque spazio ad un giovane. Per quali risultati poi ? Auguri.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dries DE BONDT. 10 e lode. Il 30enne passistone belga fa filotto e si porta a casa di tutto e di più: traguardi volanti e quello finale. Prende di tutto, perché lui dopo la beffa di Reggio Emilia (è stato...


Ancora un secondo posto al Giro per Edoardo Affini, il corridore della Jumbo-Visma che dallo scorso ann, sta inseguendo una vittoria di tappa alla corsa rosa. Affini oggi aveva deciso di provare a vincere, con la consapevolezza che le uniche...


Come già accaduto nella prima tappa, Remco Evenepoel impone la sua legge nella terza frazione del Tour of Norway, la Gol - Stavsro di 175 km. Il belga della Quick Step Alpha Vynil a staccato tutti per andare a cogliere...


Non sono su Twitter (per incassare insulti mi basta Facebook, almeno non sono anonimi), non sono su Twitter eppure alla partenza mi mostrano un tweet di Jacopo Guarnieri: “C'è qualcosa di peggio dei giornalisti che si lamentano di una corsa...


Ha vinto un miracolato. Lo sa, lo dice, lo racconta: «Sul traguardo ho lanciato un urlo di incredulità! Ho sempre cercato di inseguire i miei sogni, sono diventato sempre più forte e oggi ho realizzato quel sogno. Siccome più è...


Dopo tante corse al servizio di Girmay e Kristoff, Andrea Pasqualon si ritaglia un giorno da protagonista e vince il Circuit de Wallonie. Nel classico appuntamento belga, il veneto della Intermarché ha preceduto l francese Zingle della Cofidis con Phikippe...


Quarto posto di Davide Gabburo nella diciottesima tappa del Giro d’Italia, con arrivo a Treviso. Tappa che avrebbe dovuto essere l’ultimo arrivo per velocisti della Corsa Rosa, ma i 4 attaccanti impongono un ritmo forsennato e sorprendono tutti. Tra loro...


Velocisti beffati, De Bondt in festa, Affini con il sogno infranto. E la maglia bianca di Lopez finita lontano lontano. Sono questi i verdetti della diciottesima tappa del Giro d'Italia, la Borgo Valsugana-Treviso che tutto è stato tranne che una...


Il francese Jason Tesson ha vinto allo sprint la prima tappa della Boucles de la Mayenne. Il portacolori della St Michel Auber ha preceduto sul traguardo di Andouillé l'olandese Bram Weletn e il francese Thomas Boudat. Per Tesson si tratta...


Grande serenità da parte dei primi tre in classifica dopo il ritiro di Joao Almeida, contagiato dal covid: «Nessun pericolo, sulle salite si è sempre mantenuto a distanza da noi». Imbarazzo di Carapaz e Hindley per le critiche che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach