BATTAGLIN, 70 ANNI E UNA GRANDE SORPRESA...

COMPLEANNO | 23/07/2021 | 13:25
di Guido La Marca

Questa volta gliel’hanno tirata, lui che è sempre stato piuttosto scaltro e capace di capire le situazioni. Chi gliel’ha tirata si chiama Alessandro, chi è stato messo nel mezzo ma alla fine era contento e commosso come un bimbo si chiama Giovanni. Entrambi hanno un cognome riconosciuto e riconoscibile nel mondo del ciclismo: Battaglin.


Ieri sera doveva essere una delle tante cene che il buon Giovanni, l’uomo del Giro di Spagna e Giro d’Italia in 48 giorni da leggenda del 1981, fa di tanto in tanto con la sua famiglia. Ieri era un giorno speciale per il campione di Marostica e il figlio Alessandro in un certo qual modo una partita a scacchi per non svelare la sorpresa l’ha fatta anche lui.


Tutti a cena a «La Rosina” di Gaetano Lunardon: Alessandro, la moglie Ida, la signora Sonia, la sorella Francesca e lui, naturalmente, Giovanni Battaglin, 70 anni ieri. Ma la sera non era per pochi intimi, era una festa con tante sorprese, con alcuni amici di sempre, con i quali Giovanni ha attraversato il mondo. Davide Boifava, Guido Bontempi, Massimo Ghirotto, Bruno Leali, Luciano Loro, Simone Fraccaro, Dorino Vanzo, l’uomo dalle mani d’oro Bruno Vendemmiati, il danese Per Bausager. «Mi hanno fatto una sorpresa incredibile - dice oggi Giovanni, dopo aver superato l’emozione -. Alessandro e la mia famiglia mi hanno fatto una cosa bellissima. Non me l’aspettavo assolutamente, ma è stato il regalo più bello. Il più gradito. Grazie ancora a tutti, per quello che mi hanno dato e, spero, ancora mi daranno».

Copyright © TBW
COMMENTI
Altri 70
23 luglio 2021 14:06 IngZanatta
Spero che Giovanni possa vivere altri 70 anni !! Lo ringrazio per tutte le emozioni che mi ha fatto vivere quando ero ragazzino: io preferivo lui a Moser e Saronni. Tutti ricordano giustamente il 1981, ma io non dimentico lo splendido tour 1979 ed il buon giro 1980. I momenti più brutti: Valkenburg 1979 e la crono del Ciocco 1975. Tanti auguri, Giovanni.

Indimenticabile in maglia a pois
23 luglio 2021 15:06 pickett
é il corridore che mi ha fatto scoprire il Tour,da bambino.(Grazie alla Tv Svizzera ovviamente,se era per la RAI...)A Valkenburg,contro Raas,avrebbe perso anche se avessero rifatto lo sprint 100 volte,poi nacque la leggenda che senza la scorrettezza di Thurau avrebbe vinto lui,cosa improbabilissima se non impossibile.La vera occasione la perse a Sallanches;tutti si aspettavano che con Hinault sarebbe rimasto lui,non Gibì.Un mese prima della gara era andato a fare una ricognizione del circuito,ricordo il servizio fotografico della Gazzetta.Ci puntava moltissimo a quel Mondiale,purtroppo incappò in una giornata storta.Auguri Giovanni!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
La nuova Graff Route è la ruota da gravel con cerchio in carbonio che va ad affiancare l’iconica Graff Routre. Con un profilo da36mm e un canale interno ampio arrivano a 1565g andando direttamente al vertice della collezione gravel di Miche. per continuare...


L'ultima frazione in linea del Giro 105 - la Belluno-Marmolada - è il classico tappone dolomitico: 168 chilometri con tre salite davvero impressionanti per decidere le sorti della corsa rosa. per seguire l'intera cronaca diretta della corsa a partire dalle...


La categoria Women esordisce al Cycling Stars Criterium di Valdobbiadene come meglio non potrebbe. Oltre alla Campionessa del Mondo e alla Campionessa Italiana (Balsamo e Longo Borghini) già annunciate qualche giorno fa, l'organizzazione svela tutti i 25 nomi presenti al via...


Il 31 maggio prossimo alle ore 19.00 torna a San Daniele del Friuli il grande ciclismo. Come nella edizione zero del 2019, quando arrivarono Vincenzo Nibali, Elia Viviani, Giulio Ciccone, Valerio Conti, Fausto Masnada e tanti altri, la cittadina del...


Oggi le strade del Giro d’Italia tornano a tingersi con i colori della storia, della fatica, delle alleanze e delle battaglie che sul Passo Pordoi hanno regalato al ciclismo momenti di passione vera e, dove il mito ha imparato a...


Banca Mediolanum, per il ventesimo anno sponsor ufficiale del Gran Premio della Montagna, organizza in Emilia-Romagna “Un giro nel Giro” dedicato a clienti e appassionati ciclisti per vivere con loro l’emozione del percorso anticipando la gara di qualche ora. Oggi...


Domani a Revello, nel cuneese, è in programma una Giornata Azzurra con tre gare maschili: esordienti, allievi e juniores disputeranno la Coppa Val Po. Ad organizzarle è la gloriosa Vigor Piasco del presidente Claudio Mattio con patrocinio del Comune di...


Sarà ExtraGiro a organizzare i primi Campionati italiani della Federazione Ciclistica Italiana Gravel Open e Master, che si svolgeranno domenica 18 settembre 2022 ad Argenta (Fe) in Emilia-Romagna. La prima storica edizione dei Tricolori di questa disciplina si inserirà in...


Ogni volta che si inaugura un nuovo luogo nel quale praticare ciclismo, è un giorno di festa per tutto il mondo delle due ruote. e allora tutti pronti a far festa mercoledì 1° giugno perché a Rio Saliceto ci sarà...


Partire con il Giro della Lunigiana da Portofino era l’obiettivo dichiarato ed inseguito da parte della società Casano. Avverrà quest’anno dal 1 al 4 settembre con la quarantaseiesima edizione della gara internazionale juniores prevista in cinque tappe previste, in quanto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach