EOLO KOMETA. CONTADOR: «“POR GANAR” È L'UNICA MENTALITÀ POSSIBILE»

PROFESSIONISTI | 13/01/2021 | 08:10
di Giulia De Maio

Alberto Contador si allena ancora come se fosse un corridore professionista in attività, anzi pedala così tanto e forte (quasi) come il fuoriclasse che è stato in grado di affermarsi tra i più grandi di tutti i tempi. Altro che godersi la pensione e il ricavato della sua ricca carriera, il 38enne di Pinto tutt'ora macina chilometri e chilometri a tutta, anzi a tope, come direbbe lui.


El Pistolero, tra i più titolati della storia dei grandi giri (con Hinault è l'unico tra i 7 campioni dalla tripla corona ad aver vinto Giro, Tour e Vuelta almeno due volte, ndr) se tornasse in gruppo siamo certi non sfigurerebbe. Lo farà tra una decina di giorni, non in prima persona ma con i “suoi” ragazzi della Eolo Kometa. Loro lo considerano un idolo, lui pedala al loro fianco per trasmettere a ognuno la sua esperienza e soprattutto la sua fame di vittoria.


 

«La bici è la mia vita, non posso e non voglio farne a meno. Il ritiro in programma in vista del debutto stagionale a Valencia sarà una buona opportunità per stare insieme e trovare il colpo di pedale giusto. Come Ivan (Basso, che lo affianca nella guida del team che da quest'anno batterà bandiera italiana, ndr) abbiamo vissuto sulla nostra pelle momenti di gloria e difficoltà. In questo secondo caso bisogna trovare motivazioni extra per ripartire, al di là del talento di cui ti ha dotato madre natura» racconta rispondendo alle domande che tuttobiciweb gli ha posto nel corso della conferenza stampa di ieri.

«Io sono un agonista nato, mi viene naturale trasmettere la mia filosofia di competizione a questi ragazzi che sono cresciuti vedendomi vincere le più grandi corse in tv quando erano dei bambini. A me piace molto confrontarmi con loro, hanno voglia di imparare. Sono consapevole di avere potere di influenzarli, le mie parole hanno un peso quindi le uso con senso di responsabilità, pensando al loro bene e a quello di questa squadra».

Por ganar è l'espressione tipo con cui Alberto Contador conclude ogni sua frase. «Puntare alla vittoria è il minimo. Anche se la concorrenza è altissima e noi abbiamo un gruppo di giovani dobbiamo mirare in alto. Senza questa mentalità non si va da nessuna parte. Si corre per vincere, per centrare il bersaglio». Parola del Pistolero.

foto ©BettiniPhoto

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Roniel über alles! Senza rivali Roniel Campos che davvero sta dominando la Vuelta al Tachira. Il venezuelano della Team Atletico Venezuela ha dominato la quinta tappa e cogliendo il suo terzo successo in questa gara. Ovviamente Campos è tornato in...


Mario Cipollini si scopre... divulgatore scientifico! Re Leone, che ha dovuto superare un problema cardiaco molto serio, non poteva restare indifferente davanti ai casi di Ulissi e Viviani entrambi ricoverati e curati all'ospedale di Ancona dall'equipe del professor Dello Russo...


I suoi compagni di squadra della Jumbo Visma stanno pedalando insieme ad Alicante, ma Primoz Roglic è rimasto nella sua Slovenia. Un portavoce della formazione olandese ha confermato che lo sloveno è rimasto a casa per “misure legate all’infezione da...


Non è una contabilità piacevole e nemmeno rassicurante, quella che propone l’Uci aggiornando il calendario delle gare riservate ai professionisti per questa prima parte della stagione. L’elenco delle corse già cancellate a causa della pandemia è veramente molto lungo.18-24 gennaio...


Un altro campione del mondo nella squadra con cui Silvio Martinello mira a rinnovare il Consiglio Federale della Fci: oltre al padovano, candidato presidente, campione olimpico e mondiale su pista, infatti, tra i candidati consiglieri in rappresentanza degli atleti è...


Un grave lutto ha colpito Maurizio Molinari: si è spenta infatti a Desio mamma Maria. A Maurizio, ex professionista e oggi prezioso collaboratore di RCS Sport e nel ruolo di ispettore di percorso e quindi "occhi della corsa", e alla...


La stagione 2021 registra già il primo impegno ufficiale. Lo spagnolo Juan Ayuso sarà infatti impegnato, con la selezione spagnola Under 23, alla Clasica CV 1969 Gran Premio Valencia, prova del calendario UCI 1.2 che si tiene il prossimo 24...


Jacopo Guarnieri e la sicurezza dei ciclisti in Italia dopo l’incidente capitato sulle strade del Lago di Garda alla Bora Hansgrohe di Wilco Kelderman. Diego Ulissi e le sue recenti disavventure cardiache. Il ciclocross e il duello, ripetuto all’infinito e...


Un'altra corsa rinviata, un altro appuntamento che slitta, tanti programmi da riscrivere per squadre e ciclisti. La Federazione portoghese ha ufficializzato la decisione di rinviare l'edizione 2021 della Volta ao Algarve. La corsa era in programma dal 17 al21 febbraio...


Sono tante le strade sulle quali ha corso Kjell Carlström e una di queste l’ha portato a diventare il general manager della Israel Start Up Nation. Carlström è stato l’uomo chiave di tanti progetti e tanti cambiamenti in squadra, è...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155