L'AGGRESSORE DI VENDRAME INCASTRATO DA UN FILMINO E DA UN TESTIMONE

PROFESSIONISTI | 23/12/2020 | 13:00
di Giulia De Maio

È bastata mezza giornata per identificare il pirata della strada che due giorni fa a Conegliano ha rischiato di far finire a terra Andrea Vendrame e ha sferrato un pugno al professionista veneto della Ag2r La Mondiale mentre si stava allenando


Nonostante la concitazione del momento il 26enne trevigiano di Santa Lucia di Piave è stato pronto a tirar fuori il cellulare dalla tasca della maglia e a immortalare la targa della macchina scura che si stava allontanando. Sulla strada su cui lunedì mattina è avvenuta l’aggressione inoltre c’era un testimone oculare, che si è precipitato dai carabinieri a raccontare quanto visto. Incrociare i numeri della motorizzazione e il modello di auto ha portato all’identificazione dell’automobilista, che ieri sera si è presentato spontaneamente in caserma.


«Andrea, rispettando alla lettera le indicazioni del decalogo di Zerosbatti, è stato svelto a registrare un breve filmino, che immortala l’auto impegnata nell’inversione a U e prova che l’automobilista stava scappando. In questi casi è meglio non agire, rivolgersi agli avvocati e alle forze dell’ordine. Per chi si trova in strada ricordo che la testimonianza è un dovere civico e civile, quando si assiste a comportamenti come quello di cui è stato vittima Andrea bisogna dimostrarsi responsabile e mettersi a disposizione come ha fatto il testimone di questa vicenda. Anche perché oggi succede a me, domani può capitare a te» racconta a tuttobiciweb l’avvocato milanese Federico Balconi, uno dei promotori dell’associazione no-profit Zerosbatti, nata per dare tutela legale a chi va in bici, a cui Vendrame si è rivolto.

Nel 2016 Vendrame fu investito e finì contro un finestrino riportando gravi ferite al volto di cui porta tutt’oggi i segni. Quest’altro incidente che danno può apportare alla sua carriera? «Presenteremo una denuncia per aggressione, percosse e lesioni. Non c’è prezzo che ripaghi un trauma. Il risarcimento dipende dai danni fisici che verranno stabiliti dal medico legale. Per fortuna, in questo caso non si tratta di danni fisici permanenti (la prognosi a oggi è di 10 giorni, ndr) ma andrà quantificato anche il danno morale. Andrea è un professionista, di certo è stata turbata la sua preparazione e, per quanto accaduto, chi può dire che d'ora in poi non avrà paura ad andare in bici?».

Quanto rischia questo “odiatore di ciclisti” che si è sfogato su Vendrame? «Rimanendo nell’ambito delle lesioni fino a 3 anni con la condizionale, se poi patteggerà anche meno. Dipenderà dal rinvio a giudizio e dalle decisioni del giudice di pace. Andrea è rimasto in piedi perché è un professionista, fosse successo a una persona con meno abilità nella conduzione della bici parleremmo di lesioni gravissime, quindi di una pena ben più pesante, visto che l’automobilista è scappato senza prestare soccorso. Il quesito che inseriremo nella querela è: il conducente voleva farlo finire a terra? Non siamo dei forcaioli, ma vogliamo il massimo della pena perché la violenza contro i ciclisti è inammissibile».

Copyright © TBW
COMMENTI
pirati
23 dicembre 2020 13:39 siluro1946
"dopo saremo migliori", ipotizzare che il pirata venga sanzionato è pura utopia. Deve invece fare attenzione

pirati
23 dicembre 2020 13:39 siluro1946
"dopo saremo migliori", ipotizzare che il pirata venga sanzionato è pura utopia. Deve invece fare attenzione

pirati
23 dicembre 2020 13:42 siluro1946
"dopo saremo migliori", ipotizzare che il pirata venga sanzionato è pura utopia. Deve invece fare attenzione Andrea a non incorrere in qualche sanzione del tipo "ha filmato un privato", "ha sbandato di 2 mm", "ha invaso l'altra corsia di 1 cm" ecc. ecc.

Ha ragione l'autista?
23 dicembre 2020 17:58 geo
Ma Andrea aveva il campanello sulla bici? aveva le luci anteriori e posteriori? Aveva i catarifrangenti sui pedali?...... Gli avvocati ci sguazzeranno....

Identità
24 dicembre 2020 19:46 Romano
Nome e cognome dell'aggressore!!!!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Roniel über alles! Senza rivali Roniel Campos che davvero sta dominando la Vuelta al Tachira. Il venezuelano della Team Atletico Venezuela ha dominato la quinta tappa e cogliendo il suo terzo successo in questa gara. Ovviamente Campos è tornato in...


Mario Cipollini si scopre... divulgatore scientifico! Re Leone, che ha dovuto superare un problema cardiaco molto serio, non poteva restare indifferente davanti ai casi di Ulissi e Viviani entrambi ricoverati e curati all'ospedale di Ancona dall'equipe del professor Dello Russo...


I suoi compagni di squadra della Jumbo Visma stanno pedalando insieme ad Alicante, ma Primoz Roglic è rimasto nella sua Slovenia. Un portavoce della formazione olandese ha confermato che lo sloveno è rimasto a casa per “misure legate all’infezione da...


Non è una contabilità piacevole e nemmeno rassicurante, quella che propone l’Uci aggiornando il calendario delle gare riservate ai professionisti per questa prima parte della stagione. L’elenco delle corse già cancellate a causa della pandemia è veramente molto lungo.18-24 gennaio...


Un altro campione del mondo nella squadra con cui Silvio Martinello mira a rinnovare il Consiglio Federale della Fci: oltre al padovano, candidato presidente, campione olimpico e mondiale su pista, infatti, tra i candidati consiglieri in rappresentanza degli atleti è...


Un grave lutto ha colpito Maurizio Molinari: si è spenta infatti a Desio mamma Maria. A Maurizio, ex professionista e oggi prezioso collaboratore di RCS Sport e nel ruolo di ispettore di percorso e quindi "occhi della corsa", e alla...


La stagione 2021 registra già il primo impegno ufficiale. Lo spagnolo Juan Ayuso sarà infatti impegnato, con la selezione spagnola Under 23, alla Clasica CV 1969 Gran Premio Valencia, prova del calendario UCI 1.2 che si tiene il prossimo 24...


Jacopo Guarnieri e la sicurezza dei ciclisti in Italia dopo l’incidente capitato sulle strade del Lago di Garda alla Bora Hansgrohe di Wilco Kelderman. Diego Ulissi e le sue recenti disavventure cardiache. Il ciclocross e il duello, ripetuto all’infinito e...


Un'altra corsa rinviata, un altro appuntamento che slitta, tanti programmi da riscrivere per squadre e ciclisti. La Federazione portoghese ha ufficializzato la decisione di rinviare l'edizione 2021 della Volta ao Algarve. La corsa era in programma dal 17 al21 febbraio...


Sono tante le strade sulle quali ha corso Kjell Carlström e una di queste l’ha portato a diventare il general manager della Israel Start Up Nation. Carlström è stato l’uomo chiave di tanti progetti e tanti cambiamenti in squadra, è...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155