PISA. PEDALANO IN GRUPPO E VENGONO MULTATI: 400 EURO A TESTA

NEWS | 18/11/2020 | 18:22
di Bibi Ajraghi

Domenica la Toscana è diventata zona rossa e ovviamente sono stati intensificati i controlli da parte delle forze dell'ordine. E nella rete sono finiti anche cinque ciclisti che da Pisa stavano raggiungendo il litorale: impossibile per gli agenti della Polizia Municipale di Pisa non fermarli perché i cinque pedalavano in gruppo ignorando il provvedimento che consente sì di fare attività fisica ma solo singolarmente, nel massimo rispetto del distanziamento personale.


I verbali a carico dei cinque ciclisti sono stati emesse proprio perché erano in gruppo e a carico di ciascuno di loro è stata emessa una sanzione di 400 euro, come riporta il quotidiano Il Tirreno che riporta anche le dichiarazioni del il comandante della Municipale Alberto Messerini, il quale sottolinea come in generale sia stato riscontrato un comportamento corretto da parte dei cittadini.


L'invito a tutti i cicloamatori resta quello di rispettare le regole e di muoversi all'insegna del buon senso: pedalare da soli e mai in gruppo, portare sempre con sé la mascherina da indossare in caso si venga fermati ed essere muniti di autocertificazione.

Copyright © TBW
COMMENTI
dpcm
18 novembre 2020 20:36 siluro1946
Come si possa praticare ciclismo in Comuni da 2/3km², me lo devono ancora spiegare, si dica che non si può uscire in nessuna modo, punto. Esistono ruote per criceti da 3/4 metri di diametro?

X siluro1946
18 novembre 2020 21:11 lele
Ma hai letto la motivazione della multa?
....non mi pare!

zona rossa
18 novembre 2020 23:29 italia
Nella zona rossa ed anche arancione non si può uscire dal proprio comune, tranne per esigenze lavorative, di salute e altri validi motivi; la contestazione amministrativa attiene al fatto che sono stati trovati fuori dal comune e non perchè pedalavano in gruppo; soltanto i professionisti possono derogare in quanto l'allenamento è considerato attività lavorativa.

@siluro1946
19 novembre 2020 06:41 Franco P.
Questo commenti sono di un egoismo senza parole. C'è chi sta su un letto tra la vita e la morte, c'è chi sta lavorando in un ospedale senza un attimo di pausa e noi ci lamentiamo che non possiamo praticare il nostro sport preferito magari sostituendolo con una sana passeggiata nel territorio comunale. Che tristezza.

x siluro1946
19 novembre 2020 09:07 The rider
Intanto le regole vanno rispettate, a prescindere dalla superficie comunale, oppure preferisce morire?
Veda lei...
Pontimau.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Come spesso accade in Formula 1, la prima curva si è rivelata fatale a molte atlete impegnate nella prova femminile della prima tappa di Coppa del Mondo a Tabor. Una frenata, una sbandata e molte ragazze si sono trovate a...


Nuove udienze, al tribunale di Monaco di Baviera, per il caso Aderlass - Seefeld e torna il nome dello sloveno Milan Eržen, che nega nuovamente ogni suo coinvolgimento nel caso di doping scoppiato ai campionati mondiali di sci nordico del...


Scatenata Lucinda Brand! Quarto successo in due settimane per l'esperta olandese, del team Telenet Baloise Lions, che fa sua anche la prima prova della Coppa del Mondo donne elite dettando la sua legge sul circuito di Tabor, nella Repubblica Ceca....


Arriva, prima o poi arriva per tutti il momento di voltare pagina, di scendere di sella e di incominciare una nuova vita. Arriva per ognuno di noi e anche ai corridori ciclisti che hanno fatto della passione la loro professione....


  Eletto presidente l’anno scorso a fine dicembre dopo l’assemblea straordinaria delle società pisane a seguito delle dimissioni del presidente Roberto Spadoni, Nicola Procino è stato riconfermato alla guida del Comitato Provinciale di Pisa che ora lo vedrà presidente per...


Giancarlo Ferretti, intervenuto al podcast di Tuttobiciweb, Bla bla bike, ci regala una serie di racconti inediti come questo relativo al cannibale, un compagnone fuori dalle corse. «Mi ricordo una notte in cui facemmo tardi dopo il Giro di Sardegna,...


Gli hacker si sono impadroniti del database della Federazione Ciclistica Olandese (KNWU) e adesso chiedono un riscatto per non diffondere i dati. Questo è quanto è stato comunicato dal portavoce della Koninklijke Nederlandsche Wielren Unie, che ha fatto sapere che...


Grande prova degli junior azzurri in apertura della prima prova di Coppa del Mondo di ciclocross in svolgmento a Tabor, nella Repubblica Ceca. Lorenzo Masciarelli ha colto uno splendido secondo posto giungendo staccato di soli sette secondi dallatleta di casa...


E' bella Italia anche nella prova di Coppa del Mondo delle donne juniores. Lucia Bramati conquista un bellissimo terzo posto a Tabor, nella Repubblica Ceca, dove è protagonista di una prestazione superlativa che le permette di salire per la prima...


Come in una favola. João Al­­meida è stato la rivelazione del Giro d’Italia 103. A 22 anni, alla prima stagione tra i professionisti, al de­butto in una corsa di tre settimane, veste per 15 giorni la ma­glia rosa e chiude...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155