LONGO BORGHINI. «IL TRICOLORE E' EMOZIONE, ONORE, FESTA...»

DONNE | 31/10/2020 | 17:39
di Giorgia Monguzzi

Sono occhi lucidi quelli di Elisa Longo Borghini che sul podio di Breganze va ad indossare la maglia tricolore, è la seconda in carriera e  va ad aggiungersi al titolo italiano a cronometro conquistato qualche mese fa sempre in territorio veneto. L’ossolana non è nuova a queste vittorie, eppure sembra essere  per lei la prima volta, l’emozione c’è e si fa sentire.


«È pazzesco, faccio fatica a trovare le parole per dire quello che è successo oggi - confida un’emozionatissima Elisa a tuttobiciweb -: indossare il tricolore è sempre qualcosa di assolutamente speciale, c’è una specie di magia che avvolge questa maglia. È un onore poterla indossare di nuovo per un’intera stagione, cercherò di darle il risalto che merita e sono sicura che sarà in grado di darmi una carica in più».


Elisa era la favorita della vigilia e ha rispettato tutti i pronostici arrivando sola sotto il traguardo di Breganze: la sua vittoria è stata il coronamento di un lavoro di squadra costruito alla perfezione dal gruppo Fiamme Oro.

«Oggi sapevo che avevo il 99% delle possibilità di perdere questo campionato italiano e l’1% di vincere, ma volevo giocarmi proprio bene questo 1 %. Ieri con la squadra abbiamo pianificato tutto nei minimi dettagli, ogni ragazza sapeva come e quando agire, sono state semplicemente perfette. Mi sento di ringraziarle ad una ad una perché hanno fatto un lavoro incredibile. In questa vittoria c’è molto delle Fiamme Oro che anche oggi mi ha supportato in una maniera impressionante, ma anche del team Trek Segafredo perché alla fine è con loro che indosserò il tricolore. Ho deciso di scattare in salita perché è il terreno più congeniale a me, sapevo che Marta Cavalli non mi avrebbe seguito e ho visto che Katia Ragusa era un po’ in difficoltà, così ho iniziato ad andare su di progressione e pedalata dopo pedalata ho fatto il vuoto».

Il successo ai campionati italiani arriva al termine di una stagione che per Elisa Longo Borghini è stata a dir poco fenomenale: una tappa al Giro Rosa con il terzo posto finale, medaglie ad europei e mondiali, giusto per citarne alcuni. Una stagione segnata dal problema Covid, ma che ha regalato davvero molte soddisfazioni.

«È stata una stagione veramente strana, ma anche molto bella. Dopo il lockdown ero ripartita con l’idea di provare a vincere una corsa, invece sono andata come un treno e mi sono presa tante belle soddisfazioni, sono proprio felice. Se devo essere sincera, non ho ancora realizzato bene tutto quello che è successo, sono state tante emozioni una sopra l’altra, mi manca solo l’ultima gara a Madrid sicuramente dopo quell’ultima fatica potrò tirare il fiato e prendere consapevolezza di quello che ho fatto. La cosa di cui sono sicura è che l’anno prossimo sarà ugualmente impegnativo, anzi ancora di più perché dovrò mettere tutta me stessa per riconfermare tutto quello che ho fatto».

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Sono stati svelati ieri i nomi dei 15 candidati per l’assegnazione del prestigioso Velo d'Or e tra questi, c’è anche il nostro Filippo Ganna. Il Velo d’Or è l’ambito premio in ambito ciclistico che ogni anno viene assegnato in Francia...


Parla spagnolo il nuovo acquisto del Team Colpack Ballan. Si tratta infatti dell'iberico Juan Ayuso, talento di assoluto valore e campione nazionale su strada e a cronometro Junior 2020. Il ragazzo vive ad Alicante ed è nato il 16/09/2002, a Barcellona. Negli anni ha...


Potrebbe essere la Bardiani Csf Faizanè la squadra con la quale Fabio Aru ripartirà alla ricerca del ciclista vincente che è stato. Ipotesi tutt’altro che fantascientifica: dopo tre anni di delusioni, culminati con il prematuro ritiro all’ultimo Tour e le...


Johan Bruyneel torna a parlare concedendo una lunga intervista ad Eurosport nella quale ripercorre la vicenda Armstrong, la condanna e parla della sua passione per il ciclismo e del suo futuro. Un’intrevista in ogni caso interessante della quale vi proponiamo...


Tutto in un giorno. Tutto in una corsa. Tutto in una vittoria. Tutta la vita a pedali di Pietro Chesi nella Milano-Sanremo del 1927. Domenica 3 aprile 1927: dal raduno di partenza fissato alle 4.30 in piazza del Duomo alla...


Arriva il Black Friday di Alé Cycling e le notizie buone sono due: primo, non dura solo un venerdì ma fino a tutto il 29 novembre e quindi c'è tempo per sfruttare tutte le occasioni; secondo, le offerte proposte sono...


Il premio goliardia del mese va sicuramente a Davide Martinelli. Il Diretto di Lodetto ha infatti voluto dare un annuncio non convenzionale, del suo rinnovo con il team Astana, in dialetto bresciano. In realtà il corridore ha modificato il suo...


Desenzano del Garda sede di partenza dell’ultima tappa del Giro d’Italia 2021 se, come pare, la corsa rosa dovesse concludersi all’arena di Verona con una cronometro individuale. Il sogno di ospitare una tappa, anzi la partenza dell’ultima tappa della massima...


Geosmina, azienda spagnola specializzata nel ciclismo di avventura e i cui prodotto sono distribuiti da Beltrami TSA, possiede una vasta gamma di componenti per il bikepacking, elementi realizzati con maestria e con materie di ottima qualita. La Geosmina è un...


Il tanto discusso bonus mobilità 2020 ideato per agevolare la circolazione di mezzi elettrici che consentono un grande risparmio dal punto di vista ambientale e di consumi, si è finalmente concretizzato. per leggere l'intero articolo vai su tuttobicitech.it


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO
SONDAGGIO
OSCAR TUTTOBICI 2020. SCEGLIETE IL MIGLIOR TECNICO ITALIANO DELL'ANNO
I voti dei lettori saranno conteggiati insieme a quelli di una giuria di addetti ai lavori e giornalisti specializzati





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155