CAPITAN NIBALI PRONTO A GUIDARE LA TREK-SEGRAFREDO ATTRAVERSO L’ITALIA

PROFESSIONISTI | 26/07/2020 | 10:34

A 35 anni e con un bagaglio di esperienza e vittorie con pochi eguali in gruppo, Vincenzo Nibali è un capitano navigato che sa come si devono affrontare le nuove sfide. Dove alcuni vedono incertezza e ansia, lui trova stimolo e motivazione. E ora che mancano sempre meno giorni alla ripartenza, lo Squalo si gode la calma prima della tempesta. “Un calendario di gare così intenso è un qualcosa di straordinario e imprevedibile. Le tradizionali immagini delle classiche di primavera e dei grandi giri saranno stravolte. Tutti i corridori, leader e non, saranno ai nastri di partenza con il massimo delle forze. Questo è quello che ci aspetta ”.


Un pensiero che racchiude un misto di serenità e trepidante attesa, ponderato nella quiete di casa dove venerdì ha fatto ritorno. Alle sue spalle 14 giorni di ritiro in altura, nelle Dolomiti, insieme ai compagni Giulio Ciccone, Gianluca Brambilla, Nicola Conci, Jacopo Mosca, Antonio Nibali e Pieter Weening, oltre alle tre colleghe del team femminile Elisa Longo Borghini, Audrey Cordon-Ragot e Anna Plichta. L’obiettivo era crescere nella condizione atletica. Migliorare il colpo di pedale, renderlo più brillante, ma non solo. Tra tante incognite di questa pazza stagione, la certezza del capitano Nibali deve essere la squadra. E allora il ritiro è servito anche per consolidare il feeling tra compagni e staff, a rendere armonioso il lavoro del singolo all’interno di un gruppo. 


“I successi si costruiscono partendo dalle fondamenta, ovvero la squadra. In ritiro ho percepito una grandissima voglia di ripartire e di fare bene. C’è grande unità di intenti, la stessa che ho percepito nei mesi del lockdown, senza sapere se e come sarebbe ripartita la stagione. La Trek-Segafredo ha dimostrato un grandissimo spirito di squadra. C’è sempre stato un filo che ci ha tenuto in contatto, non solo tra corridori ma con l’intero gruppo. Ora che possiamo lavorare fianco a fianco, partiamo con un grande vantaggio”. 

“Nonostante il fatto che siano mancate le occasioni di gareggiare e che dobbiamo migliorare meccanismi di squadra, c’è stata grande armonia e impegno. Con Ciccone, Brambilla e Antonio ci siamo allenati al Teide, mentre nelle Dolomiti si sono aggiunti Conci, Mosca e Weening. Con Giulio, in particolare, si è creato un grande feeling. E’ forte, con una grinta pazzesca e, benchè giovane, è un vero uomo squadra. Siamo tutti felici di del lavoro svolto e aspettiamo con ansia di metterci alla prova in gara” ha spiegato Nibali.

L’attesa dello Squalo - e con lui dei compagni che faranno un percorso simile al suo, come Ciccone - finirà il primo agosto, giorno della Strade Bianche. Dopo di che  correrà Trittico Lombardia (3 agosto), Milano-Torino (5), Milano-Sanremo (8), Il Lombardia (15), Giro dell’Emilia (18) e Campionato Italiano (23). Subito dopo un secondo ritiro in altura, poi Tirreno-Adriatico (7-14 Settembre) e Giro dell’Appennino (20) per conquistare la convocazione per il Campionato del Mondo di Aigle-Martigny (27) e arrivare nella miglior condizione al Giro d’Italia (3-25 Ottobre).

“Partiamo subito forte e senza punti di riferimento rispetto al passato in termini di preparazione. Il filotto iniziale è tremendo. Il caldo sarà un fattore determinante: impossibile dire come il fisico reagirà alla durezza della Classicissima o del Lombardia in agosto e come lo stesso potrà recuperare da sforzi così intensi. Bisognerà essere già condizione perchè la squadra vuole e merita di essere competitiva fin da subito. Ma la crescita della condizione andrà curata anche arrivare al top della condizione a ottobre. Insieme a Slongo abbiamo studiato un avvicinamento al Giro mirato e la strada sarà il banco di prova. Se saranno necessari accorgimenti in corso d’opera, siamo preparati. Il tempo è poco, ma c’è” ha detto Vincenzo.

Che la caccia alla terza maglia rosa sia un obiettivo importantissimo non è certo un segreto. La recente conferma di RCS Sport circa la Grande Partenza dalla “sua” Sicilia, con la crono iniziale di 16 km, è lo uno spunto per una ulteriore riflessione.

“Il calore della mia terra sarà una cornice splendida che mi trasmetterà grande emozioni, ma potrò concedermi ben poche distrazioni. La crono iniziale e l’arrivo sull’Etna due giorni dopo impongono di farsi trovare preparati fin da subito. In attesa di capire se ci saranno ulteriori cambiamenti rispetto al percorso annunciato ad ottobre, credo che la terza settimana rimarrà quella determinante. Se gli specialisti delle crono sono avvantaggiati con la tappa di apertura, dopo due settimane le forze fisiche e mentali che avremo a disposizione saranno diverse”.

“Per la Maglia Rosa mi aspetto un confronto serrato con avversari solidi come Carapaz, Fuglsang, Simon Yates e colui che potrebbe essere la grande sorpresa, Evenepoel. Ha dimostrato grande talento e si è affacciato al ciclismo con personalità, mi piace. Solo la strada dirà fino a che punto potrà essere protagonista in un grande giro. Oltre a Remco, è bene però non sottovalutare nessun outsider. La storia del Giro insegna che ogni anno qualcuno lascia il segno a sorpresa. L’ultimo pensiero lo dedico a Peter Sagan, un amico ancor prima che collega. Sono felice di ritrovarlo in Italia e, come già dimostrato grazie al suo secondo talento da attore, renderà questo Giro ancor più speciale” ha concluso Nibali.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il grande giorno si sta avvicinando e a Laigueglia è ormai tutto pronto per la gara che, il prossimo 3 marzo, aprirà il calendario professionistico in Italia. Il Trofeo Laigueglia, che quest’anno festeggerà la sua cinquantottesima edizione, vedrà al via...


Possono partire le richieste per il riconoscimento del credito d’imposta introdotto dal decreto “Agosto” a vantaggio di chi investe in campagne pubblicitarie, comprese le sponsorizzazioni, a favore di leghe e società sportive professionistiche e di società e associazioni sportive dilettantistiche....


Ripartire dalle eccellenze, da un evento all’aria aperta, per guardare con ottimismo al futuro e alle sfide della sostenibilità. Open Bike Fest, l’evento sulla bicicletta in programma dall’11 al 13 giugno prossimo...


Ancora Sam Bennett, ancora festa Deceuninck Quick Step. L’irlandese è il velocista più forte dell’UAE Tour e conquista il successo anche nella sesta tappa della corsa, la Deira Island-Palm Jumeirah di 165 km. Bel secondo posto per Elia Viviani -...


La Work Service Marchiol Vega targata 2021 si appresta a scendere in strada per affrontare le prime sfide della nuova stagione. Ad aprire il nuovo anno agonistico saranno due classiche del calendario nazionale come la Coppa San Geo e la...


Questa mattina Open Bike Fest vivrà il suo primo momento ufficiale. Alle ore 11.30, il nuovo evento sulla bicicletta in programma a Treviso (11-13 giugno) verrà presentato con uno speciale in streaming, con diffusione sui canali Facebook e Youtube di Open Bike Fest.   Il Presidente di Open Bike Fest Luca Businaro e...


Tutto pronto per la stagione 2021. Da oggi è online il nuovo sito del Team Colpack Ballan: www.teamcolpack.it portale che è un riferimento per tutti i tifosi del sodalizio bergamasco che potranno trovare le informazioni relative alla società, agli atleti, lo staff...


SHIMANO sarà ancora una volta al fianco del Team belga Deceuninck-Quickstep dopo una campagna 2020 di grande successo. L'accordo è un'estensione della partnership di lungo termine esistente tra Shimano e Deceuninck-Quick-Step. Shimano fornirà componenti di prima classe al team oltre...


Il C.O. del Colnago Cycling Festival ha deciso di posticipare la data al 17, 18, 19 Settembre 2021. La decisione è stata, ancora una volta, sofferta, ma necessaria e siamo a comunicarvelo in anticipo per dar modo a tutti di riorganizzare...


Sabato 27 febbraio è il giorno in cui le maglie della A.R. Monex Liv Women's Pro Cycling Team faranno ufficialmente il proprio debutto nel gruppo del ciclismo femminile: la squadra presieduta da Maurizio Fabretto aprirà la stagione agonistica 2021 sulle...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155